Mappa del Sud Africa e di Cape Town Cartine e guide di Cape Town e Sud Africa

Cartina del Sudafrica

Per chi si propone di esplorare il Sudafrica come viaggiatore indipendente, è fondamentale munirsi di una buona cartina.
In commercio se ne trovano di due tipi: la mappa pieghevole tradizionale e lo stradario.
Le cartine hanno il vantaggio di offrire tutto il paese in un colpo d’occhio, gli stradari risultano più maneggevoli in macchina, oltre a essere talvolta più dettagliati.
Se il tuo è un viaggio indipendente, e vuoi poter vedere tutte le strade secondarie e le piste sterrate – che in Sud Africa abbondano – ti conviene probabilmente optare per un buon stradario o una cartina con una scala dettagliata.
Si suggerisce comunque sempre l’uso del gps, in quanto anche le cartine più dettagliate tendono a contenere talvolta imprecisioni.
Gli stradari del Sudafrica hanno spesso sezioni aggiuntive che contengono cartine dei maggiori parchi e itinerari turistici, talvolta comprendono anche i paesi confinanti con il Sudafrica come Mozambico, Namibia, Botswana e Zimbabwe. Vedi una lista degli stradari che includono paesi confinanti su Amazon.

Cartina di Cape Town

Per Cape Town c’è una vasta scelta di cartine turistiche, più o meno dettagliate. Molte comprendono zone adiacenti come la penisola del Capo di Buona Speranza e i luoghi turistici più importanti.
Per un viaggio di turismi in città sconsigliamo gli stradari di Cape Town che sono estremamente dettagliati e piuttosto voluminosi, e coprono vaste zone residenziali che, se sei di passaggio, non ti interesseranno minimamente.
Se invece sei a Cape Town per un periodo più lungo, o se stai cercando casa, lo stradario o road atlas è molto utile. Molte strade hanno lo stesso nome in quartieri diversi: se non hai familiarità con la zona rischi di finire dall’altra parte della città.

Per il trekking sulla Montagna della Tavola o Table Mountain, e nella Penisola del Capo esiste un’ottima guida, Best Walks in the Cape Peninsula o per i più avventurosi Hike Cape Town – ma assolutamente da utilizzare assieme ad una cartina.

Guide

Per Città del Capo e la Garden Route ci sono ottime guide – ma solo in lingua inglese – che comprendono Cape Town, Winelands e Garden Route. Ci sono anche guide in italiano, come la Time Out, ma non ci sono edizioni recenti.

Per il Sud Africa c’è l’ottima Lonely Planet, edizione del 2016, mentre per chi ama le guide illustrate c’è la Mondadori.

VivereCapeTown suggerisce inoltre agli appassionati di munirsi di una guida per i mammiferi e una per gli uccelli (il classico Newmans esiste solo in inglese).

Torna alla homepage