Forum info pratiche /1

Questa è la prima pagina del forum sulle questioni pratiche come scuola e università, sanità e assicurazioni mediche e visto – i commenti sono ora chiusi.

Vai al Forum info pratiche 2.


281 Commenti

  1. claudia says:

    buongiorno, io mi trasferiro a breve con 3 figli di 2/3/9 anni, spero di avere al + presto notizie su scuole private e non e eaiuti a bambini che nn conoscono la lingua. un saluto e complimenti!

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Claudia,
      benvenuta sul sito e grazie per il commento. Entro questo fine settimana conto di pubblicare una pagina dedicata al curriculum scolastico sudafricano con risorse per la scelta della scuola a Cape Town. Se avrai ancora domande lascia pure un commento. A presto!

      Aggiornamento: vai alla pagina Scuola e studi in Sudafrica

    • claudia says:

      Ciao, anch’io a breve mi trasferirò con i miei 3 figli di 10,4,3 anni. Ho cercato informazioni nel vostro sito, ma ho anche scritto direttamente alle scuole, ovvio mi piacerebbe un confronto con mamme che li hanno già inscritti o che hanno qualche informazioni in +…. la mia mail è claudia chiocciola baobabcaffe.com

      Fatevi sentire, mi sareste di grande aiuto!

      • Ciao Claudia, un suggerimento potrebbe essere di chiedere alle scuole di metterti in contatto con genitori di bimbi italiani che frequentano le loro classi.

  2. Caddi says:

    Anch’io ho intenzione di trasferirmi a breve, e volevo congratularmi per la chiarezza delle informazioni, semplici e complete! Manca però una sezione “Sanità”, sulla quale ho alcuni dubbi. 🙂
    Intanto grazie!!

  3. melissa says:

    buongiorno, devo partire giovedì per Cape Town, e mi sono resa conto che l’adattatore universale per le prese elettriche che ho sempre usato non va bene per quelle di tipo M che pare ci siano in Sudafrica. Sembra anche difficile reperirle,mi sapete dire se sono uguali ad altre di altri paesi o se potrebbe essere più facile trovarle direttamente là, il problema è che mi servirà subito il pc carico quindi non posso perdere molto tempo in giro a cercarle.

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Melissa,
      è facilissimo trovare adattatori (adaptor) in loco, anche all’aeroporto di Cape Town all’arrivo puoi passare o dalla valigeria o se ricordo bene li hanno anche alla farmacia… sì hai capito bene, proprio alla farmacia 🙂
      Se per qualche motivo sei di fretta in aeroporto, li troverai anche in qualsiasi supermercato vicino alle lampadine.
      Anche in Sudafrica infatti la maggior parte dei prodotti elettronici (come caricatori per cellulari e portatili) hanno la presa europea, detta two prongs plug, o European plug.
      Buon viaggio!

      • melissa says:

        Grazie mille per la dritta, approfitto per farti i complimenti, è un sito utilissimo e molto ben fatto, davvero!

  4. Andrea says:

    Ciao , proprio oggi dopo due mesi ho ricevuto il mio partner visa, vorrei sapere se per motivi di lavoro in italia posso uscire dal paese per un periodo di 7 mesi senza perdere il mio visto.Grazie.

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Andrea, non ti ho dimenticato, è che non ho ancora trovato una risposta alla tua domanda. Non mi risulta che in Sud Africa ci siano limiti come in Gran Bretagna, dove per conservare il permesso di soggiorno devi rimanere nel paese un certo numero di mesi. Però come ti dico non ho trovato conferma di questo dato da nessuna parte. Hai provato a contattare il Consolato o l’Ambasciata sudafricana in Italia?

  5. Rachele says:

    Ciao,

    tornata da un paio di giorni dopo 2 settimane proprio a Cape Town…ed è proprio successo quel che pensavo: mi sono follemente innamorata del posto, tanto che ho deciso di mollare tutto e tentare di vivere e lavorare là.
    ho già alle spalle un esperienza di vita all’estero di un anno, ma ero in europa e la cosa a livello “burocratico” è stata molto più semplice.
    trovo questo sito fantastico per tutte le info dettagliate, ma essendo io una frana su certe cose avrei qualche domanda:
    – per il Working Visa: è meglio farlo prima di partire o in loco?
    – per l’aasicurazione sanitaria: (stessa cosa) meglio farla direttamente là?? mi sembra di capire che farla in loco sia meglio e più sensato (e forse anche meno dispendioso) dato che quando son stata in ferie avevo un’assicurazione che mi copriva per il periodo che rimanevo…ma i prezzi non sono così vantaggiosi, e calcolato che in questo caso non si tratta di vacanze non oso immaginare i prezzi!

    sembrano domande banali ma, ripeto, su ste cose so’ na frana 😀

    grazie mille in anticipo

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Rachele,
      benvenuta sul sito.
      Per quanto riguarda il visto di lavoro, conosco persone che l’hanno fatto dall’Italia senza problemi e ritardi, altre che lo hanno ottenuto in loco, con o senza l’aiuto di un datore di lavoro, e con o senza l’appoggio di un immigration agent. Tutto dipende dalla tua situazione, dal tipo di visto, ecc.
      In linea di massima direi che è meglio se possibile farlo in Italia per evitare lo stress di doverlo fare appena arrivata qui, quando dovrai pensare a tante altre cose tipo trovare casa, eccetera.

      Quanto all’assicurazione sanitaria ti consiglio invece di farla una volta qui in Sud Africa, ma per essere coperta fin dall’arrivo ti conviene comunque sottoscriverne una in Italia che ti copra almeno per il primissimo periodo.
      In bocca al lupo!

      • Rachele says:

        Ciao,

        Grazie per la risposta.
        stamattina ho contattato l’ambasciata Sudafricana in italia, ma mi hanno detto che io da qua non posso richiedere in visto per lavorare in quanto si può richiedere solo se ho già un contratto/offerta di lavoro là (difficilmente si riesce a trovare lavoro se non ci si trova in loco!). mi hanno detto anche che nel caso in cui faccia un visto turistico, questo poi non può diventare visto lavorativo.
        la cosa “curiosa” è che nel momento in cui trovo lavoro dovrei tornare in italia per richiedere il visto lavorativo (la cosa mi sembra alquanto assurda!)
        se non erro l’ambasciata italiana in sudafrica è lì anche per risolvere queste cose no?
        quindi a questo punto, data la tua esperienza, cosa dovrei fare??
        posso partire tranquillamente senza visto (soggiorno consentito 90 gg), ma poi non voglio trovarmi nella situazione di dover tornare in italia per colpa di un foglio di carta!!

        scusa ancora, ma voglio vederci chiaro 🙂

        grazie mille!

        • Vivere Cape Town says:

          Ciao Rachele, in effetti dipende dal tipo di visto di lavoro che pensi di ottenere. Il visto per special skills, per esempio, si ottiene dall’Italia anche senza avere già un lavoro, e so di persone a cui è stato rilasciato anche in loco.
          Se invece non fai parte delle categorie “special skills” (v. pagina del visto per il Sudafrica) allora devi per forza trovare un datore di lavoro pronto a sponsorizzarti.
          In questo caso in effetti anche a me risulta che si debba fare domanda dall’estero.
          Studiati bene la pagina del Department of Home Affairs per vedere se trovi qualche alternativa che possa fare al caso tuo: Department of Home Affairs http://www.dha.gov.za.

        • silvia says:

          Ciao,

          Sono italiana, vivo a Pretoria e ho avuto esperienza con lil Department of Home Affairs.

          Prima di tutto cerca di trovare un lavoro che ti permetta di parlare Italino, e’ piu’ facile quando la compagnia dovra’ giustificare perche vogliono assumere te e non un cittadino sud africano. Ce ne sono parechi e solitamente ti aiutano con il permesso di lavoro ( non ci sono molti italiani qui)…

          Preparati alle lunghe code, io hospettato in coda per 4 ore l’ultma volta…

          Quando chiedi i documenti che servono per la domanda del permesso, sicuramente si dimenticheranno qualcosa ( io sono riuscita ad avere tutto in ordine dopo 5 visite)…

          Se ti offrono un lavoro non devi fare domanda dall’estero, non ha senso.

          L’assicurazione sanitaria costa circa l’equivalente di 50/70 euro al mese, dipende da quella che scegli e la devi fare perche’ gli ospedali pubblici fanno schifo.

          Un’ultima cosa, pensaci bene prima di trasferirti in sud africa, da turista tutto sembra fantastico, quando ci vivi per un po la storia cambia….. Io ci sto da 1 anno e mezzo e ad aprile torno in Italia,si sta 1000 volte meglio…

          • Rachele says:

            Ciao Silvia,

            grazie per i suggerimenti…cosa intendi quando dici: “Se ti offrono un lavoro non devi fare domanda dall’estero, non ha senso” ??

            dal tuo post sembra quasi che l’esperienza li non ti sia piaciuta, come mai torni in italia?? e, se posso chiedere, che tipo di lavoro fai lì a Pretoria??
            so che non vado incontro a una situazione così semplice..ma ho deciso di andare, sono dell’idea che quando ci si sente di fare una cosa questa vada fatta….

        • alessandra says:

          rachele sei là??
          anch’io la penso come te e ho tutti i tuoi dubbi!
          Fammi sapere se ce l’hai fatta!

          alessandra

  6. barbara says:

    Scusate l’intromissione: Rachele la penso come te ! io voglio trasferirmi a cape town anche se so delle difficolta’ burocratiche e non solo ma e’ una cosa che mi sento dentro non so spiegarla ..mi spiace lasciare milano e gli amici e la famiglia ma sento che devo vivere la..magari ci scambiamo la mail e mi dici come ti trovi non appena ti trasferisci..
    anche io sono curiosa di sapere cosa intende silvia dicendo che in italia si vive mille volte meglio
    non conosco pretoria forse e’ anche un po diverso da cape town…buona giornata a tutti

    • Rachele says:

      ciao Barbara,

      guarda…io qua lascio un lavoro a tempo indeterminato (oltre ovviamente ad amici,ecc ecc)…ma,e in questo mi ripeto, seguo quello ke sento….per cui parto. non vorrei mai arrivare a che so….50 anni e avere il rimpianto di non aver fatto questo o quello, di non aver provato a fare ciò che volevo.
      x cui si parte….data 25 marzo!! 😀
      per la mail nessun problema….c’è un modo per inviartela in pvt??

      • barbara says:

        ti do il mio skype che e’ piu semplice
        babuskaq milano

      • alessandra says:

        ciao Rachele, leggendo il tuo post ho visto che sei partita a marzo per capetown, volevo chiederti alcune informazioni…sono italiana come te e avevo intenzione di passare un mese la’ magari facendo anche un corso di inglese..per visitare nuovi posti e fare una nuova esperienza ….mi hanno catturato le immagini senza fiato di capetown
        Vorrei avere da te maggiori informazioni e sapere se e’ vero cio’ che si legge su internet riguardo alla microcriminalita’ ..se e’ veramente cosi’ pericoloso per i turisti…
        Come ti stai trovando??
        Da quello che ho capito sei una ragazza da sola a vivere la’…
        Fammi sapere come ti trovi e se mi consigli di fare questa esperienza…
        Grazie per la risposta
        Alessandra

  7. Rachele says:

    …partenza anticipata!! 😀
    e sorge l’ennesima domanda…ho dato un occhiata per quanto riguarda l’assicurazione…posso farla da là anche se inizialmente avrò visto turistico o senza visto (primi 90 giorni)?
    grazie in anticipo 😀

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Rachele, puoi farla anche in loco.
      Per assicurarti devi avere accesso a un conto in banca in Sudafrica per l’addebito automatico del canone mensile. Il conto può essere intestato a te o a qualcun altro, non importa. Secondo Discovery Health poi ci vogliono circa 10 giorni per l’iscrizione.
      L’apertura del conto in banca potrebbe impiegare un po’, dovrai aprire un conto per non residenti (per es. con Nedbank) fornendo copia del tuo passaporto, tre mesi di estratti conto della tua banca italiana, e alcune banche vogliono anche copia del prospetto paga del tuo ultimo impiego.
      Per questi motivi ti consiglio di stipulare un’assicurazione dall’Italia per il primo periodo, finché non sbrighi tutte le pratiche.
      Se hai pagato il biglietto aereo con la carta di credito, controlla che l’assicurazione non sia già compresa nel pacchetto.

  8. Giuseppe says:

    Buongiorno, sperando di essere nella sezione giusta, ho una domanda: i costi dell’università sono proibitivi come negli USA e in Inghilterra?
    O più generalmente, le spese complessive per chi volesse studiare lì sono alte?
    Grazie!

    • Vivere Cape Town says:

      Benvenuto Giuseppe, sei nella sezione giusta.
      I costi dell’università sono abbastanza elevati, specialmente per gli studenti stranieri, per un esempio concreto vai alla pagina delle rette di UCT (Università di Città del Capo).
      Tieni conto però che la qualità delle strutture, l’accesso a risorse didattiche e la disponibilità di professori e tutor individuali ricalcano lo stile delle università del mondo anglofono. Sono in molti a venire a fare Master o PHD dall’Europa!

  9. stefano says:

    Carissimi,

    vi scrivo per la seguente domanda. Sono un giovane economista, che di recente è stato contattato dall’Università di Pretoria per una posizione di Senior Lecturer (o, eventualmente, da Associate Professor). Qualora venissi effettivamente assunto, la mia attuale fidanzata (italiana) potrebbe venire con me nel caso in cui ci sposassimo prima della partenza? Oppure a lei non verrebbe riconosciuta la residenza?

    Grazie mille per la risposta

    Stefano

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Stefano, la moglie del titolare di un visto di studio o lavoro può senz’altro ottenere un visto. Se state insieme da 5 anni o più la tua fidanzata potrebbe chiedere il visto come life partner, senza bisogno di sposarvi (vedi pagina visti).
      Attenzione se vuole lavorare: non mi risulta che i visti concessi ai familiari al seguito comportino anche il permesso di lavoro, per cui il visto di lavoro andrà poi richiesto separatamente. Ti suggerisco di informarti presso il Consolato o Ambasciata sudafricana per avere tutti gli aggiornamenti, poiché la legislazione cambia di tanto in tanto.

  10. federico says:

    Ciao Viv, sono Federico.
    Il 10 marzo arriverò a Capetown per cercare di conoscere scoprire e capire un po’ meglio questo splendido paese.
    Ho già avuto altre esperienze in africa, egitto, sudan, kenya, tanzania, ma il sudafrica è sempre stato il mio sogno nel cassetto.
    La mia idea è quella di riuscire a trasferirmi a vivere e lavorare in sudafrica, per questo ti chiedo se riesci a darmi un tuo contatto in modo da poter avere qualche consiglio utile e magari incontrarci per bere un buon bicchiere di vino.
    Ringraziandoti sin da ora spero di poterti sentire al più presto.
    All the best.

    Federico

    • Vivere Cape Town says:

      Ciao Federico,
      se hai già avuto esperienze africane il Sudafrica ti ricorderà più l’Europa che l’Africa, in ogni caso il paese è bellissimo, pur con i suoi problemi
      Per eventuali domande sono disponibile su questo forum.

  11. Michelangelo says:

    Buongiorno,
    siete stati proprio fantastici.Che dire,ormai e’ gia una settimana che giro in lungo e in largo nel vostro (tuo ?!) sito.Consultandolo ogni giorno ,ricevo delle utili informazioni che raramente sono riuscito a trovare sul web (in italiano) .Mi chiamo Michelangelo (40) e vivo a Kamakura (Giappone) da 10 anni .Mia moglie e’ giapponese e le nostre due bimbe un po e un po.Insegnamo la lingua ,la cultura e l universo “ITALIA” nella nostra scuola .Dall 11 marzo scorso pero’,pensiamo di lasciare il Giappone per vari motivi e trasferirci in SUD AFRICA.Pensavamo a Cape Town.Per quanto riguarda la casa ,pensiamo di sceglierla vicino alle scuole poiche’ YUI ha 11 anni e SAYA ne ha 7.La zona che forse potrebbe andar bene per noi e’ nel NORTHERN SUBURBS.Voremmo chiedervi un po come funzionano le scuole pubbliche a Cape Town e se conoscete quella di Edgemead .Se potete darci qualche utile informazione visto la vostra provata esperienza.A presto.Michelangelo & family>

    • ciao Michelangelo, grazie del post, fa piacere sentire che il sito viene sfruttato. Ho elencato le scuole più note sulla pagina sull’istruzione, ma non conosco bene tutte le altre.
      Al momento sono in vacanza fuori città e non ho modo di chiedere in giro, per cui non so dirti nulla sulla scuola di Edgmead. Se hai pazienza fra due settimane sarò di ritorno e cercherò di raccogliere informazioni da qualche genitore che se ne intenda di più.

      • Michelangelo, sono di ritorno dalle ferie, ma prima di informarmi sulla scuola di Edgemead volevo chiederti dove esattamente avete intenzione di trasferirvi, perché i Northern Suburbs sono molto estesi. Così di primo acchito direi che la scuola di Edgemead non ha cattiva fama ma non è particolarmente nota. Hai considerato anche Durbanville? oppure desideri essere più vicino al centro?

        • Michelangelo says:

          Grazie innanzitutto.Allora…..guardando sul web e spulciando gli inserti immobiliari, pensavamo di stare un po (non tanto pero) lontani dal centro e vicino a qualche scuola elementare.Abbiamo (a dir la verita non ancora) deciso la parte nord perche’ a prima vista ci sembra abbastanza tranquilla e servita .Quindi ho visto Durbanville,Blouberg,Edgemead,Milnerton e Claremont.Sembra che ci siano negozi e quantaltro.Che ne pensi ?Per una famiglia con due bimbe?Io ancora non ho trovato lavoro ma appena arrivero (verso fine maggio) mi buttero alla ricerca a teppeto.Secondo te ,per iniziare a vivere a Cape Town,queste cittadine andrebbero bene?

          • Nella parte nord Durbanville è la più tranquilla e più opulenta, seguita da Blouberg, Milnerton e Edgemead. Tieni conto che Edgemead è un po’ incastrata tra zone industriali, per cui ci sono parti che non sono proprio carine. Per ciascuna di quelle zone tutto dipende da dove trovi casa all’interno del quartiere. Quanto alle scuole Edgemead non è male, da quello che ho sentito però a Durbanville si trovano scuole migliori, ma dovresti fare una ricerca perché purtroppo io non le conosco bene. Ce ne sono di private ma fra le pubbliche il liceo è il Fairmont, non sono sicura quali sono le scuole elementari migliori.
            Claremont si trova invece a sud nei Southern Suburbs, anche lì c’è una zona residenziale molto ricca con grandi ville e giardini e una di livello più medio. A Newlands che è vicina a Claremont c’è la scuola elementare/liceo di Waterford che penso sia una delle migliori scuole pubbliche, oppure a Rondebosch che non è lontana c’è Rustenburg.

          • Michelangelo says:

            Grazie mille,ho gia visionato DURBANVILLE,BELLVILLE e i paraggi.Leggendo le informazioni sulle scuole,mi chiedevo;quanto costa in un anno la retta per la scuola elementare pubblica.Sul sito ho trovato 20,000R.E’ vero?Gli africani pagano 20,000R all anno per mandare i bimbi a scuola ?Spiegami un po’ per favore.A presto>

  12. Per quanto riguarda le rette delle scuole pubbliche troverai senz’altro scuole dove non si paga nulla, ma i servizi offerti – dalle aule al materiale educativo, dal numero di studenti per classe al livello di cultura generale – è proporzionale. Se vuoi una scuola che si possa paragonare ai livelli europei purtroppo devi pagare. La retta non è una tassa ufficiale, è una sorta di contributo volontario delle famiglie, non so come altro descriverla, che permette alla scuola di migliorare la propria offerta educativa rispetto a quella di base.

  13. daniela says:

    Ciao a tutti,
    sono stata a cape town 1 mese nel 2008,
    e la nostalgia si fa sentire!!
    Mi piacerebbe fare un corso intensivo di inglese (sono scarsa!) di circa 3mesi a CT..
    Qualcuno ha delle info?
    quanto mi verrebbe a costare?
    grazie….

    • Ciao Daniela,
      aspettavo che si facesse vivo qualcuno che ha già fatto l’esperienza di una vacanza studio, ma vedo che le risposte tardano ad arrivare.
      Entro la fine del mese dovrei mettere su una pagina con delle informazioni di base sui corsi di inglese a Cape Town.

        • Simona says:

          Ciao,
           innanzitutto complimenti per il sito: chiaro, semplice da consultare e soprattutto utilissimo. Vorrei trasferirmi a Cape Town per 9 mesi  per studiare inglese; ho pensato che le prime cose da considerare sono :

          1) il visto
          Non ho capito molto bene se devo rinnovarlo ogni tot di mesi, oppure nel momento in cui scelgo la scuola e risulta che sono in grado di  mantenermi per il periodo scelto, posso soggiornare con un unico visto che dura per tutti i 9 mesi.

          2) quale scuola scegliere. Volevo fare per qualche mese un corso intensivo e poi prendere la certificazione cambrige. Mi sto focalizzando su 2 scuole: la good home study e la EC; qualcuno di voi sa dirmi se sono buone o ce ne sono delle migliori?

          3) cosa mi consigliate per l’alloggio? Ho 33 anni.. Non mi dispiacerebbe andare in famiglia, ma ho avuto in passato qualche problemino..

          Grazie per le vostre preziose risposte

          • Ciao Simona, benvenuta sul sito e scusa il ritardo con cui rispondo – sono via in vacanza e ho accesso a internet in modo intermittente.
            Ci sono persone che vengono a fare corsi di studio con un visto per turismo e in quel caso il visto è rilasciato per soli tre mesi all’arrivo in aeroporto e poi va rinnovato per altri tre mesi, per un massimo di sei mesi.
            Tu però intendi stare 9 mesi, per cui dovrai chiedere un visto prima di partire: quando fai la domanda in Ambasciata / Consolato assicurati che il visto copra l’intero soggiorno.
            Spero ci siano altri lettori che ti daranno feedback sulla scuola, e per quanto riguarda l’alloggio ti segnalo che la sistemazione in famiglia non è comune qui, io ti suggerirei una condivisione da trovare su Gumtree.

          • Fabio says:

            Ciao Simona, allora il visto non necesariamente lo devi rinnovare ogni tot mesi, ma all’ambasciata devi presentare questi diversi documenti tra i quali:

            -Cedolino giudiziale
            -Certificato di buona salute
            -Visita radiologica ai polmoni
            -Carta intestata della scuola di inglese dove andrai che certifica che tu studierai inglese presso di loro dal giorno al giorno.
            -indirizzo al quale risiederai
            -Cauzione di 1000 euro o eventualmente carta intestata dei tuoi genitori che attestano che hanno fondi necessari per sostenere i tuoi studi per tutta la durata del soggiorno

            Penso di averti detto tutto, io a CPT sono andato a studiare inglese con la EF international,ci torno domenica, decisamente una scuola di livello, dagli un occhiata.

          • simona says:

            Ciao Fabio,
            grazie per le informazioni; scusa la curiosità, come mai c’è bisogno di una radiografia ai pomoni?!?

            I 1000 euro di cauzione dove dev’essere versata?

            Da quanto tempo sei CT? Come ti trovi? Dove alloggi?
            Una domanda un po’ stupida: quando sei a scuola ovviamento parli un inglese puro, ma quando sei fuori, si parla inglese o la lingua è molto influenzata dalle altre lingue presenti? Scusa la domanda, ma vengo appositamente per studiare l’inglese 🙂

            Grazie per le tue risposte

  14. andrea says:

    Ciao a tutti , sono nuovo di questo sito.Circa 1 anno fà ho conosciuto la mia attuale fidanzata (sudafricana) lei voleva trasferirsi per un po di tempo in Italia , ma grazie al decreto flussi questo non è stato possibile..allora ho deciso di trasferirmi io ..anche perchè è un bellissimo posto..ci sono stato a febbraio x due mesi..MERAVIGLIOSO!!!Volevo sapere qualche informazione in più in merito ai visti…funziona come in Italia che posso solamente risiedere 180 gg all’anno..oppure scaduti i tre mesi torno in italia e poi riparto x il SA? grazie in anticipo ..ciaoooo

    • Ciao Andrea,
      benvenuto 🙂
      Che io sappia i 90 giorni (che diventano 180 con l’estensione) non sono annuali, nel senso che puoi tornare in Sud Africa nello stesso anno anche se vi hai già trascorso 180 giorni.
      Chiaro che se vai avanti e indietro diverse volte con brevi soste in Italia ti potrebbero dare problemi, perché i visti lunghi per turismo/visita esistono ma la procedura è diversa: devi presentare la domanda dall’Italia tramite il Consolato prima di partire, e devi dimostrare – tra le altre cose – di avere mezzi disponibili per mantenerti durante la visita.

      • andrea says:

        Grazie mille x la risposta!!!
        ma volevo chiederti ancora due cose… se faccio l’estensione x altri 3 mesi, mi chiedono qualche documentazione?e se dovessi tornare in italia per qualche giorno x motivi di lavoro, il visto è ancora valido o decade e bisogna farne un’altro??
        Grazie mille!!!!!

        • Per l’estensione non mi risulta che ci siano requisiti particolari, ma attenzione, va richiesta entro un mese dalla scadenza, ovvero nei primi due mesi di soggiorno, se lasci scadere quel termine diventa più difficile: ho sentito di persone a cui è stato chiesto di fornire prove giustificative del ritardo nella richiesta, lettere e dichiarazioni di motivazione, ecc.

          La tua seconda domanda è interessante: se dovessi interrompere il soggiorno per tornare in Italia cosa succede al visto? decade e quando rientri te ne fanno un nuovo? oppure continua a decorrere quello già rilasciato?
          Sinceramente non saprei rispondere perché non conosco nessuno a cui sia capitato di doverlo fare.
          Proverò a informarmi e se trovo qualcosa ti faccio sapere.

  15. paolo says:

    Carissimi,

    vi avevo scritto qualche tempo fa per chiedervi un parere circa un’offerta di lavoro appena ricevuta da Pretoria. Il vostro consiglio mi è stato utilissimo.

    Adesso sto ultimando la decisione e vorrei chiedervi un’informazione circa l’assicurazione sanitaria. L’istituzione che mi assumerebbe mi farebbe iscrivere ad un’assicurazione chiamata BestMed. Il link è il seguente:

    http://www.bestmed.co.za/pdf/downloads/HealthcareOffering2011.pdf

    Voi avete qualche informazione relativa a questo tipo di assicurazione?

    Inoltre, dovendo assicurare anche mia moglie, leggo da una tabella che è possibile reperire dal sito dell’assicurazione che i contributi per il 2011 sono, per il “principale e un adulto dipendente”, pari a 5300 rand circa per l’assicurazione più cara, che presumo sia quella con la copertura maggiore.

    Ho quindi due domande:

    1) da nessuna parte è possibile capire se quei contributi siano su base annua o mensile. E’ possibile che siano su base mensile?
    2) in termini anche molto generali, cosa comprende la copertura assicurativa più completa (quella che viene indicata dalla compagnia come opzione “topcare”?

    Vi ringrazio davvero tanto per l’aiuto che mi potete dare in questo senso, e mi scuso per il disturbo!

    Paolo

    • Ciao Paolo,

      BestMed è gestita da Sanlam, e non ha cattiva fama.
      Le cifre sono mensili, purtroppo.

      Cosa significa che il datore “ti farebbe iscrivere” a BestMed? Paga lui o paghi tu? Se l’assicurazione è a carico tuo e il datore non offre sconti con BestMed allora ti suggerisco di guardare anche altre assicurazioni, o a un tipo di copertura diverso, perché dando all’opzione BestMed con copertura più completa mi sembra che per i servizi offerti il prezzo sia un po’ alto.

      In termini generali la copertura completa copre medicinali, visite mediche, esami specialistici, ricoveri ospedalieri in clinica privata, ad una tariffa predefinita.
      Mentre è facile trovare medici generici che pratichino le “medial aid rates”, per gli specialisti – come anche per i dentisti – è meglio informarsi prima.
      Con l’opzione di copertura completa esistono poi dei limiti annui per cure come terapia psicologica, cure dentistiche e spese ottiche (montature occhiali, lenti a contatto). Questi limiti variano da assicurazione ad assicurazione, e sono da prendere in considerazione quando fai un paragone.

      Se siete giovani e non avete problemi di salute potreste prendere in considerazione anche le altre opzioni (v pagina assicurazione medica) che rimborsano di meno le cure ordinarie ma in caso di malattia grave siete coperti. La spesa mensile sarà molto più ridotta.

  16. paolo says:

    Caro amministratore del forum,
    come sempre hai consigli utilissimi! Dunque mi sono informato presso il datore di lavoro. L’assicurazione presso BestMed è fortemente consigliata (nel senso che tutti quelli che lavorano presso il datore di lavoro -si tratta di un’istituzione molto grossa) sono assicurati presso BestMed.
    L’istituzione mi pagherebbe metà dell’assicurazione completa per due (me e mia moglie). La mia parte mi era già stata detratta nel prospetto salariale inviatomi.
    Quindi, dallo stipendio netto propostomi di 26000 rand al mese dovrei togliere 1000 rand per mia moglie. Con questo mi hanno spiegato che arriverei all’assicurazione da R5 178 al mese. Si tratta della polizza chiamata Topcare >R86 000.
    Ho visto sul sito di BestMed che dovrebbe essere una buona polizza (è la più cara).
    Vorrei chiederLe se le sembra una buona offerta.
    Mi scuso per la domanda, e mi rendo conto che è forse è un’ troppo tecnica. Ma siccome Lei ha costruito un sito bellissimo ed è sempre disponibile a fornire informazioni, le vorrei chiedere ancora un parere!
    Grazie
    paolo

    • Paolo, se ti pagano metà dell’assicurazione e dicono che tutti i loro dipendenti sono con BestMed, allora puoi accettare. In bocca al lupo!

  17. giovanna says:

    gentilissimo,vorrei chiedere un informazione.esiste la possibilita’ di poter vivere in sudafrica come persona sola in italia che vuole raggiungere il proprio figlio che vive li ed e’ sposato con una del posto?forse la domanda l’ho posta male,praticamente io fra un annetto vorrei trasferirmi li,sono una 62 anni che a fine anno va in pensione,ed essendo sola vorrei ricongiungermi con mio figlio.grazie e complimenti per il forum!

  18. cesare says:

    Salve
    ho un grandissimo sogno ovvero di andare a studiare in sud africa
    dunque non so ne dove ne come poter chiedere informazioni visto e considerato che l email del university non risponde le mie domande erano
    quanto possono constare le tasse universitarie presso UTC
    Se a.e la facoltà di scienze politiche e relazioni internazionali
    gli alloggi universitari o altri alloggi e quindi eventuale costo
    se la laurea vale a livello internazionale

    quali qualificazioni servono o eventual test
    agevolazioni finanziarie
    o corre di svuota

    grazie o anticipo ma è troppo importante

    • Ciao Cesare,
      troverai informazioni così specifiche sul sito di UCT http://www.uct.ac.za: per quanto riguarda le rette e borse di studio vedi sotto il menu Applying to UCT, fees and funding.
      Per le qualificazioni vedi criteria for admission, e international students.
      Per gli alloggi vedi anche questa pagina: http://cal.uct.ac.za/ocsas/about/ oppure c’è una pagina che non è ufficiale ma ha anche molte informazioni: http://www.uctlife.co.za/Home.aspx
      Mi stupisce che UCT non risponda alle email, in genere sono molto efficienti – assicurati di aver usato un indirizzo corretto 🙂 e tieni conto che in questo momento qui sono le vacanze invernali.

  19. Bea says:

    Ciao a tutti,

    ho da poco scoperto questo forum..complimenti!!,è pieno di informazioni utili e semplici curiosità!!
    Spero sia la sezione giusta per porvi le mie domande.. qualcuno di voi ha avuto esperienze come volontario allo Scalabrini Center di Cape Town? Saprebbe fornirmi qualche indicazione in più su come mettersi in contatto, cosa è richiesto, etc?

    Grazie in anticipo!!
    Ciao!

  20. Lino Ettore says:

    Ciao a tutti,

    a novembre ho tre settimane libere e volevo fare un corso d’inglese all’estero. sono gia stato un mese a vancover e ora sono indeciso tra cape town e qualche città australiana (Brisbane su tutte). C’è qualcuno che ha fatto esperienze a cape town ? c’è divertimento ? io sono un lavoratore e quindi cerco lo studio ma anche tanto spazio al divertimento e magari qualche bella escursione interessante.

    Vi ringrazio per l’attenzione

  21. marco says:

    ciao a tutti,
    sono da poco in sudafrica, circa un mese. mi fermerò qui per circa quattro anni, ma tornerò in italia ogni 4 mesi circa. Ho un dubbio in merito alla patente: la mia patente italiana ha le categorie A1 (motocicli fino a 125 cc.) e B, mentre sulla patente internazionale sono indicate le categorie A (motocicli senza limiti di cubatura e potenza) e B. Poichè vorrei acquistare una moto qui in sudafrica, mi chiedo se io possa guidarla o meno, essendo di 650 cc. Non ho ben capito se devo tenere come riferimento la patente italiana oppure quella internazionale.
    Se per caso non potessi guidare moto di tale cubatura, è fattibile ottenere la patente sudafricana?
    grazie a tutti

    • Ciao Marco, benvenuto sul sito.
      Capisco il tuo dubbio, anch’io nella tua situazione non saprei cosa fare… In teoria la patente internazionale dovrebbe riflettere esattamente quella italiana, giusto? Nel tuo caso se per caso ti fermano secondo me è improbabile che ti controllino anche la patente italiana, quindi quella internazionale dovrebbe fare testo, ma se vuoi una risposta sicura l’unica è rivolgerti alla motorizzazione qui in Sudafrica e chiedere a loro quale delle due patenti prevale in caso di discrepanza, e se è quella italiana informarti su come ottenere quella sudafricana – tutto è fattibile!

  22. barbara says:

    ciao
    a breve saro’ a cape town.

    ricordo che due anni fa c’era un servizio taxi decisamente piu’ economico rispetto al normale taxi preso a long street..non ricordo il nome..mi sai dire qualcosa in merito? grazie e buna serata

    • ciao Barbara, well done!
      Per il tragitto dall’aeroporto puoi usare una delle navette che trovi al terminal che costano probabilmente intorno ai 200 rand, a seconda della zona dove devi andare, oppure c’è un pullman che costa solo 50 rand ma ti lascia in una strada che si chiama Heerengracht, ai margini del centro.
      In città ci sono i famosi taxi collettivi Rikkis, che però ultimamente hanno alzato i prezzi – penso tu stia alludendo a quelli.
      Si sta sviluppando anche una nuova rete di trasporti pubblici, negli ultimi mesi hanno aggiunto una linea a Sea Point, una che fa il giro del centro, quella dell’aeroporto, una che va al Waterfront, e una che va a Tableview. Informati sul posto.

  23. Fabio says:

    Ciao, ti ho scritto qualche giorno fa dicendoti che dovevo venire a Capetown per studio, bè eccomi qua la mia residenza è in Kloof Street!
    Come prima impressione devo dire che mi è piaciuta molto la città, anche se devo dire che hanno un accento inglese stranissimo le persone, comunque volevo chiederti 2 cose, ma che razza di orario c’è oggi qua, insomma se in Italia sono le 19 qua che ore sono?
    Inoltre vorrei sapere ma per uscire dal paese in aeroporto dovrò pagare una tassa d’uscita?

    Grazie ancora!

    • Ciao Fabio,
      hai scelto bene la zona, Kloof street è viva ma tranquilla, e ci si muove facilmente anche a piedi.
      L’ora è la stessa che in Italia al momento, forse ti stupisci perché fa buio presto, ma ricordati che siamo in pieno inverno qui.
      Non ci sono tasse di uscita per uscire dal paese.
      E… prego!

      • Fabio says:

        eccomi ancora di ritorno, avrei bisogno di sapere se è possibile affittare cellulari e se si dove?

        P.s. 20 minuti fa sono scampato a un tentativo di rapina da parte di un balordo!

        • Fabio says:

          Un ultima cosa, se non fosse possibile affittare un cellulare, ci sarebbe un posto dove ne potrei comprare uno ad un costo modest? insomma il minimo indispensabile, poi giusto per terminare la mia sfliza di domande, l’acqua è potabile?

          Grazie ancora, l’ultima volta ti ho scritto l’indirizzo della mia scuola che è in kloof street io ora alloggio in Orange Annandale 8, cosa ne pensi di questa zona? dopo quello che mi è successo oggi mi devo ricredere sul fatto che sia sicura!

          Comunque grazie ancora, il tuo aiuto ed il sito sono fantastici!

  24. barbara says:

    Ciao.Sono a Cape Town e devo farmi spedire una valigia di 30 kg da Milano.

    Mi sapresti gentilmente indicare un servizio celere e magari anche non troppo dispendioso? grazie a priori

    barbara

    • Ciao Barbara, dici dall’Italia? dovresti chiedere a qualcuno di informarsi in Italia allora. Io non ho mai fatto uso di un servizio simile, ed essendo in Sud Africa non posso aiutarti.

  25. Andrea says:

    Ciao!!Avevo scritto un pò di mesi fà per delle informazioni su come trasferirsi in SA….e finalmente.. c’è l’ho fatta!!. è da quattro mesi che abito con la mia compagna sudafricana in un fantastico angolo di paradiso sulla GardenRoute..e adesso sono alle prese nel compilare i form per avere il Temporary Residence Permit (BI-1738) .
    Potresti gentilmente darmi qualche indicazione,consiglio nel compilare?Del tipo se ci sono alcuni aspetti più importanti…bohhhh…non sò.. su questi form ci sono tantissime domande, manca solo che ti chiedano il DNA !!! 🙂
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua disponibilità!!
    Ciao e buona giornata.

    • Ciao Andrea,
      well done! complimenti 🙂
      Fai bene a prestare attenzione ai dettagli nel compilare i moduli, ma purtroppo non saprei cosa dirti per rispondere alla tua domanda.
      E se c’è qualche altro frequentatore del sito che ha compilato i moduli di recente è pregato di lasciare un commento con la sua esperienza.
      Altrimenti ti consiglio di rivolgerti a un immigration agent.
      A questo proposito sto cercando di procurarmi dei nomi di immigration agent che siano affidabili, ce ne sono parecchi e devo dire che non ho mai sentito nulla di negativo ma vorrei sapere se c’è qualcuno particolarmente efficiente e poco caro, appena so qualcosa lo pubblicherò sul sito.
      Buona giornata anche a te.

  26. marco says:

    Ciao scusami ma navigando in rete sono incappato in un post di un utente sul sito Scappo.it che mi ha lasciato alquanto perplesso, non capisco se è tragico lui o ottimista tu però se puoi darmi darmi una tua opinione te ne sarei grato dato che voglio trasferirmi a Cape Town.
    L’utente dice, tra le altre cose, che “in Sud Africa non e’ possibile per un extra comunitario(noi Italiani purtroppo qui lo siamo)lavorare per una legge in vigore dal 1995 che per 20 anni tutelera’ la gente di colore, obbligando tutti i datori di lavoro prima di tutto ad assumere gente del posto o nel caso Africani e solo se tra Sud Africa ed Africa non si trova tale figura professionale, il datore di lavoro puo’ cercare in Europa.”

    Scusami la stranezza della domanda, ma vorrei avere un quadro chiaro della situazione, dato che questo ragazzo sembra viverla malissimo, esiste veramente una legge che non ti permette di lavorare?

    • Ciao Marco,

      è vero che in Sudafrica esiste – come nella maggior parte dei paesi d’altronde – una normativa che dà precedenza ai lavoratori locali. Per questo, come spiego nella pagina sui visti, è necessario per un italiano:
      1. far parte di una categoria professionale che scarseggia in Sudafrica (scarce skills), oppure
      2. trovare un datore di lavoro che ha bisogno proprio dei requisiti di cui sei in possesso tu (che potrebbero per esempio includere la lingua italiana perché la sua clientela comprende molti turisti italiani), e che quindi può facilmente mettere un annuncio sul giornale pubblicizzando il posto di lavoro e, non ricevendo domande che rispondono ai requisiti dell’annuncio, può poi fare domanda per farti avere il visto.
      Se hai qualche soldo da parte una terza opzione è quella di cominciare un’attività in proprio – non devi investire, basta fornire la prova di avere la disponibilità finanziaria. So che ci sono sempre più giovani e giovani coppie che vengono in Sudafrica in questo modo – anche perché sono stufi di lavorare per qualcuno!
      E’ importante comunque organizzarsi bene prima di venire “all’avventura”.
      Per maggiori informazioni vedi la pagina visti.

      • marco says:

        Sicuramente l’opzione di aprirmi un attività non è nei miei piani, ma ti assicuro che leggendo la storia di quel ragazzo mi è salita un po di paura! comunque ti ringrazio dei tuoi consigli!

  27. Sasà says:

    Avrei urgenza di contattare il gestore del forum, ti pregherei di inviarmi una mail a questo indirizzo: miroku81@libero.it.
    E’ una cosa piuttosto importante, non è un messaggio Fake, è per l’integrità del tuo forum.

  28. Michele says:

    Per informazione a chi interessa.
    Sono arrivato col visto turistico i primi di Luglio, verso fine Agosto ho chiesto l’estensione di altri 3 mesi. Presentando il mio estratto conto e il biglietto aereo di uscita dal SA, non ho avuto bisogno di uscire e rientrare. Ho fatto domanda al Depatment of Home Affairs in Barrack St e pagato 425R.
    Il rilascio dell’estensione richiederebbe 6 settimane, ma a oggi non l’ho ancora ricevuto. Chiamato il numero che vi arriva sul cellulare con la conferma della ricezione della domanda, mi hanno detto che la richiesta e’ ancora “processing” e di richiamare tra due settimane per verificare la situazione. Visto che il primo visto e’ scaduto, mi hanno anche consigliato di non uscire dal paese nell’attesa del rinnovo per non dover pagare la penale di visto scaduto alla frontiera.

    Quindi..aspetto!!
    ciao

    • Michele says:

      secondo i due immigration agent che ho contattato, il visto di lavoro te lo danno con una job offer (e fino qui…), ma il visto ti permette di fare solo quel tipo di lavoro, quindi se cambi devi rifarlo.
      Entrambe le agenzie mi hanno chiesto circa 10.000R nel caso in cui faccia fare a loro le pratiche.
      Non avendo ancora una job offer, non so quanto siano efficienti.
      Cmq le due agenzie sono:
      http://www.maddies.co.nr (incontrata in un ristorante al waterfront) e sami.co.za (quest’ultima ha l’uffico nel palazzo del home affairs in barrack st, appena dentro la portra di ingresso a destra, su per le scale, siete arrivati)

      • Ciao Michele,
        direi che 10.000 Rand in effetti è una cifra eccessiva per “fare una pratica”. SAMI l’ho sentita nominare, l’altra no. Ho saputo di persone che hanno trovato servizi meno cari ma non ho ancora ottenuto i dettagli, appena riesco ad avere un nome prometto che lo pubblico.

        • Fabio says:

          Scusate mi intrometto ma voglio avere chiarezza sull’aspetto lavoro, ieri sono andato al consolato Sud Africano a Milano e mi hanno espressamente detto che per lavorare in SA devi entrare già con un visto lavorativo, non è possibile convertire tale visto in loco da turistico a lavorativo, ed esattamente come dite voi il visto può essere ottenuto solo tramite un offerta di lavoro, ma tale offerta deve prima essere filtrata tramite canali Sud Africani, ossia il vostro possibile datore di lavoro deve prima aver ricercato un dipendende con le vostre stesse caratteristiche in SA e non averlo trovato, perciò dimostrare il fatto che voi siete indispensabili in quel posto di lavoro ( questa è una sintesi perchè la storia è molto lunga), da Agosto le leggi sull’immigrazione si sono ulteriormente inasprite quindi datevi un occhiata alla gazzetta ufficiale africana.
          Ora arrivo al punto, come siete entrati in contatto con queste agenzie del lavoro?
          Mi spiegate meglio la procedura che avete fatto? perchè a scanso di equivoci voi state affermando che è possibile avere un visto lavorativo in loco, o sbaglio?

          Scusate la lunghezza del post ma come voi desidero trasferirmi a CPT e vorrei provare ogni possibile soluzione.

          • Michele says:

            le agenzie si trovano cercando “immigration agency” su google o chiedendo ad altri stranieri immigrati
            entrambe mi hanno detto che presto, non si sa quando, le leggi si inaspriranno non consentento l’attivatione del visto di lavoro dal sud africa, ma dal paese di provenienza. Quindi per ora posso ancora averlo senza tornare in italia e ritornare in sud africa. Per il resto rimane uguale: per averlo devi avere una job offer, il datore di lavoro dimostrerà che servi tu e non un sudafricano (per esempio perchè parli italiano). Ovviamente rimane + facile entrare in contatto con un possibile datore, se sei qui in loco e lo incontri personalmente.
            L’immigration agent ti aiuta con le scartoffie e prepara per te un articoletto di 6×6 cm, che va pubblicato per legge su un quotidiano nazionale. Questo viene creato sulla posizione specifica che andrai ad occupare e si pubblica di martedì con scadenza venerdì (= sarai l’unico a rispondere). Trucco “all’italiana” per girare attorno alla legge.

          • Michele, grazie per aver condiviso queste preziose informazioni, aggiungeremo sicuramente un accenno alla tua esperienza sulla sezione sui visti.

          • Fabio says:

            Ok, grazie per la risposta, io so che le leggi si sono inasprite già da agosto, cosa che mi è stata confermata anche in consolato!

          • Michele says:

            Ciao Fabio,
            non so che dirti. Io ho parlato con due immigration agent due settimane fa e entrambi mi hanno detto le stesse cose, tra cui che il visto posso ancora farlo da qua per ora.
            Cmq diciamo che il Department of Home Affair in Barrack St è una specie di incubo, estremamente lento (attendo da + di due mesi il rinnovo del visto turistico, che ne vale 3!!! e ho molte testimonianze del genere anche per altri tipi di visto), forse facendo dall’Italia si fa pirma.

          • Fabio says:

            Bè grazie Michele, ti ho assillato solo per fare chiarezza su questo punto che è cruciale per trovare lavoro, grazie ancora e buona fortuna!

  29. antonio says:

    sono stufo della burocrazia italiana e della depressione della popolazione. crisi crisi non si arriva alla fine del mese eccc.
    vorrei aprire un ristorante a cape town.
    la popolazione media esiste? o solo i ricchi possono andare tre volte al mese al ristorante?

    in italia nel 2006 una famiglia media andava al ristorante 5 volte ora nel 2011 1 volta e mezza. non posso costruire il mio futuro in questa nazione depressa che non arriva alla fine del mese.

    cosa mi puoi dire? è la città giusta?

    • Ciao Antonio, ti posso soltanto dire che qui al ristorante ci si va spesso, ma che di ristoranti ce ne sono tanti per cui ti devi trovare la nicchia giusta, la zona giusta. Poi è un settore stagionale – d’inverno molti ristoranti offrono menu speciali per attirare la clientela. E infine, non essendo del settore, non ti so dire quanto sia redditizio, perché uno dei motivi per cui a Cape Town si va spesso al ristorante è che non costa molto!
      Alcuni italiani di nuova “importazione” hanno il tocco d’oro, come Giorgio Nava che continua ad aprire nuovi ristoranti, bar, localini che subito fanno il pienone. Altri hanno fatto centro anche con un ristorante più casereccio come Nonna Lina o il Limoncello. Perché non provi a contattare questi ristoratori italiani e chiedere a loro – tra l’altro mi sembrava di aver già suggerito questi contatti in un post precedente.
      Aggiungo che altri aprono e chiudono nel giro di poco tempo, come l’Aperitivo che pure aveva avuto buone recensioni.

      • antonio says:

        scusa ma in che senso è un settore stagionale?
        d’inverno a cape town non c’è gente?
        spero non viva solo di turisti, io cerco una città sempre viva.
        avevo letto che una margherita cosa 4,5 euro?
        a milano costa 5 non vedo molta differenza se questa è la realtà delle cose.

        • Si il prezzo della margherita è quello.
          Cape Town è sempre viva, ma più tranquilla d’inverno, a parte il turismo penso che d’inverno la gente abbia tendenza a starsene a casuccia.

  30. romy says:

    Inanzitutto complimenti davvero per il tuo sito, è bellissimo!

    E poi domandina pratica….a Gennaio io e la mia famiglia ci trasferiamo a Cape Town ma non riusciamo a trovare nessuna ditta che ci spedisca giu gli scatoloni per un prezzo decente (mi hanno chiesto 4000euro per 20 scatoloni)
    Hai qualche contatto o qualche idea?

    Grazie anticipatamente
    Romy

    • Ciao Romy, grazie per i complimenti!
      Mi spiace deluderti ma non ti so dare alcuna indicazione in merito a spedizionieri che abbiano prezzi ragionevoli. Forse qualcun altro sul forum potrà aiutarti?

      • romy says:

        Grazie mille per la tua risposta.
        Speriamo che qualcuno qua nel forum abbia qualche idea 🙂

        Buona domenica e grazie ancora
        Romy

  31. Michele says:

    Ciao,
    Mi potresti indicare gli immigration agents di cui stai verificando le credenziali? Ho gia’ incontrato Maddies Migration e SA Migration, e vorrei confrontare con altri agents.

    Grazie

  32. titty says:

    Ciao e complimenti per il sito! Volevo chiedere un’informazione io e il mio compagno (tutti e due italiani) vorremmo comprare una casa in zona Hermanus per i vari passaggi burocratici diciamo che ho capito….ma una domanda mi sorge se compro sono proprietaria a tutti gli effetti, ma posso risiedere solo 3 mesi perché’ non e’ facile avere il permesso di soggiorno…..ho controllato sulla sezione visti….ma non parla di proprietari di casa…..mi spiego noi vorremmo fare 6 mesi in italia (estate) e 6 mesi in sud africa…..come si potrebbe gestire questo periodo così lungo di permanenza in sud africa? bisogna comunque rivolgersi alle agenzie di immigrazione?
    grazie titty

  33. Silvia says:

    Ciao, sto per partire per CT. Potresti darmi i nomi di un paio di scuole di inglese che reputi valide per poter migliorare il mio inglese, per favore?

    • Ciao Silvia, per indicazioni sulle scuole di lingua inglese a Cape Town vedi la pagina sulle vacanze studio.


      • Silvia says:

        grazie per il tuo aiuto!

      • simona says:

        Ciao Silvia,
        anch’io sto cercando una buona scuola d’inglese; hai qualche idea? Quando partiresti?
        Grazie.
        Ciao
        Simo

  34. Adriana says:

    Salve e grazie di tutte le info. Personalmente ho proposto la mia candidatura per insegnare italiano a Cape Town e sembrano interessati, ma mi hanno chiesto il visto di lavoro perché per il momento possono accettare solo candidature da parte di persone già in possesso dei documenti necessari.
    E’ difficile ottenere un permesso di lavoro per insegnanti?

    Grazie

    Adriana

  35. davide says:

    Ciao ragazze mi chiamo Davide e anche io parto per Cape Town a fine mese..io ho trovato una scuola language link college per 370€ al mese..economica ma non so’ se valida..voi avete news..

  36. Francesca says:

    Ciao
    complimenti per il sito e la sua organizzazione, nonchè la quantità di utilissime informazioni contenute.
    Sono tornata dal SudAfrica da 3 settimana con molta voglia di trasferirmi li.
    Ho un bambino di 4 anni e mio marito lavora nella ristorazione da 10 anni, volevo avere qualche informazione su come fare ad aprire un ristorante a Cape Town, se ci sono licenze, quanto costano in media, eventuali tasse aggiuntive, se ci sono vincoli di assunzione di eprsonale e quanto altro ti viene in mete a tale proposito…
    Io lavoro in pubblicità e voleva anche sapere se per caso ci sono agenzie di pubblicità in Cape Town e nel caso quali per inviare un mio CV.
    Un caro saluto
    Francesca

    • Ciao Francesca,
      sono in viaggio al momento, appena torno a Cape Town provo ad informarmi sulle licenze per aprire un ristorante. Non penso comunque che sia complicato. Per quanto riguarda la pubblicità se non mi ricordo male avevo già risposto a qualcuno sul Forum lavoro (sulla prima pagina).

  37. Elisabetta says:

    Ciao a tutti…ma quante notizie interessanti ed utili su questo sito. Grazie in anticipo.
    Volevo chiedere questo, con i primi di marzo verrò a Cape Town un mese e mezzo per imparare l’inglese e gustarmi la vita sudafricana. Alloggerò per 5 settimane presso una famiglia locale per poter apprendere al meglio lo stile, la cultura e le abitudini di questa straordinaria terra. Alla 6° settimana dovrebbero raggiungermi degli amici e pensavo di affittare un’appartamento e non andare in hotel, anche perchè spero nelle settimane precedenti di essermi orientata e ambientata per bene. Cosa mi consigli? guardo già adesso per degli alloggi, in tal caso puoi darmi una dritta, oppure posso farlo direttamente là? ti chiedo questo per il fatto che essendo estate ho paura di trovare tutto pieno…e rischierei di rimanere senza alloggio per una settimana…forse sono pensieri prematuri da fare…ma essendo un pò agitata per la partenza mi viene il dubbio per tutto…Grazie ancora..

    • Ciao Elisabetta,
      se cerchi un appartamento ti consiglio senz’altro di guardare già adesso, non è facile trovare affitti a breve termine come e dove si vuole. Anche se non prenoti subito almeno ti farai un’idea di quello che c’è sul mercato. D’altra parte la famiglia che ti ospiterà potrebbe avere conoscenze o amici che hanno case da affittare a buon prezzo, specialmente una volta che ti avranno incontrata e che si sia instaurato un rapporto di fiducia, nel qual caso non ti conviene vincolarti fin da ora con opzioni più costose.
      Per quanto riguarda il tutto pieno il periodo critico è dal 24 marzo al 9 aprile, quando ci sono due settimane di vacanze scolastiche.

  38. Elisabetta says:

    Ti ringrazio per le precisioni….sto infatti già guardando sul web per degli affitti…poi valuterò il tutto!!!Per fortuna come periodo di vacanza per il sudafrica io sono alloggiata in famiglia, e nel week di pasqua ne approffitterei per fare il safari…cosa mi consigli??
    Grazie della disponibilità
    Elisabetta

    • Ciao Elisabetta, nel tuo primo messaggio non hai parlato di safari, quindi non ho idea della zona in cui intendi andare. La parte del paese con i grandi parchi (che ti consiglio, come per esempio il Kruger) è nel Nord-Est, ma questo sito non copre quelle zone, di cui non mi intendo molto. Qui a Cape Town non ci sono grandi parchi, solo una o due riserve piccole come per esempio Aquila Game Reserve.

  39. Davide says:

    Ciao,
    ovviamente anzitutto non posso che unirmi ai complimenti per come stai gestendo questo sito, semplice ma completo, e per la cortesia e la chiarezza con cui rispondi a tutti.
    Davvero thumbs up su tutta la linea! 🙂
    Io e mia moglie stiamo sognando (non posso ancora parlare di progetto) di trasferirci a CT, di cui ci siamo innamorati durante il nostro viaggio di nozze. Sarebbe un passo fondamentale della nostra vita, perchè oltre a lasciare amici, parenti e due lavori a tempo indeterminato (che di questi tempi sono ben rari qui in Italia), saremmo anche gravati dall’ulteriore “responsabilità” di portare con noi il nostro bimbo di 2 anni.
    La nostra principale preoccupazione riguarda la sicurezza: andando a spulciare vari siti in giro per il web, ovunque si fa menzione del problema della diffusione della microcriminalità come una delle principali piaghe del Sudafrica (ancorchè meno presente a Cape Town che in altre grandi città, come hai già fatto notare)… noi avremmo voluto avere un riscontro da chi la città la vive tutti i giorni, ci piacerebbe sapere qual’è il “clima” che si respira e quali sono i quartieri più consigliabili per una famiglia che vorrebbe vivere il più serenamente possibile.
    Ovviamente chiedo a te ma qualunque testimonianza da parte degli altri utenti del forum è benvenuta.
    Grazie mille e di nuovo complimenti per l’ottimo lavoro!

  40. Alice says:

    Ciao!!
    grandi complimenti per il sito, molto completo, pieno di informazioni e molto chiaro!
    Entro la fine di quest’anno mi trasferirò a Cape Town per raggiungere il mio ragazzo che lavora lì da ottobre!
    L’idea era quella di arrivare giù con un visto turistico (in caso da rinnovare per altri 3 mesi dopo la scadenza dei primi 3) e di sfruttare questo tempo per poter trovarmi un lavoro. Pensavo fosse possibile poter “convertire” il visto turistico in visto di lavoro in loco a Cape Town nel momento in cui io riesca a trovare lavoro, ma leggendo la sezione dedicata non riesco a capire se questo sia effettivamente possibile, oppure sia necessario per me tornare in Italia e da qui farmi fare un permesso di lavoro.
    Grazie mille!!
    Alice

    • Ciao Alice,
      sembra volessero cambiare la normativa ma che io sappia per ora è ancora possibile fare domanda per il visto di lavoro in loco anche se sei entrata con un visto turistisco. Cercherò di ottenere una conferma al più presto e ti risponderò su questo forum.

  41. Mauro says:

    Ciao,
    mi chiamo Mauro, ho 29 anni e abito a Milano. Appena laureato nel 2010 ho fatto uno stage in Australia per 7 mesi per una importante compagnia aerea la Qantas. Ho investito molto su questa esperienza con la speranza di ritornare nel mio paese con un baglio di esperienza adeguato (ma ritengo migliore di alcuni) e poter lavorare.
    Ovviamente dopo 6mesi non ho trovato altro che proposte di stage di soli 3-6 mesi retribuiti al minimo e NON finalizzati all´assunzione.
    Mi sono stufato di questo paese ingrato e che non cambiera se non in peggio. La mia alternativa sarebbe quella di voler aprire un ristorante a Cape Town con mio fratello che e´cuoco da moltissimi anni.
    Come si deve procedere per cortesia? sarebbe opportuno fare una visita per scoprire le location e poi presentare un business plan? ci sono degli step obbligatori? (visti-permessi etc)

    Vorrei fare una visita al termine di questa estate intorno a settembre ottobre e poter stabilirmi a Cape Town. Saluto tutti voi che come me avete voglia di realizzarvi e realizzare i vostri sogni di vita e di carriera. In bocca al lupo a tutti!!!

    • Ciao Mauro,
      la situazione in Italia non è delle più rosee, soprattutto per i giovani, e sono in tanti come te che decidono di esplorare nuovi orizzonti.
      Se hai una visione seguila! Tieni conto che a Cape Town ci sono moltissimi ristoranti e che accalappiare una clientela stabile non è necessariamente facile. Non ti dico questo per scoraggiarti, ma per spingerti a prepararti prima di fare il salto.
      Per il visto dovrete chiedere un business visa (vedi pagina visti) per il quale viene anche richiesto un business plan.
      Per quanto riguarda invece le eventuali trafile burocratiche per aprire il ristorante non ho proprio idea, onestamente non saprei neanche dirti dove ci si rivolge. C’è qualche lettore del forum che lo sa? Altrimenti è facile, contatta qualche nuovo ristorante italiano di Cape Town, come per esempio Il Cappero o altri che vengono citati su questi forum, e chiedi a loro come hanno fatto.

      • Fabio says:

        Io lo so, questo è quanto: per aprire un attività in sud Africa Devi dimostrare di possedere 2,5 milioni di ZAR sono al momento l’equivalente di 230,300 euro (duecentotrentamilatrecento euro al cambio di oggi http://www.oanda.com) a cui devi aggiungere il capitale necessario ad aprire la societa’, quello per affittare almeno all’inizio un’abitazione e quello per mantenerti almeno un anno fino a quando non guadagni con la tua attivita’. La domanda non viene accettata in tempi brevi, fra la richiesta e l’autorizzazione potrebbero anche passare 10 mesi.
        Nella legge c’e’ scritto chiaro che il capitale deve essere gia’ tuo al momento della richiesta di visto e non deve provenire ne da prestiti ne da finanziamenti (insomma non e’ che tutti hanno le bistecche sugli occhi). Tieni presente che comunque puo comprare lo stabile dove aprirai la tua attivita’ anche con un mutuo che ti viene concesso al 50%, cioe’ la meta’ la metti cash (i 2,5 milioni) ed il resto te lo da la banca e poi paghi le rate tutti i mesi. Attenzione che in SA si usa il sistema inglese, cioe se non paghi tu portano via il bene ed eventualmente ti liquidano quello che hai gia’ pagato al netto delle spese che chissa’ perche’ sono sempre molto alte!
        Loro vogliono solo essere sicuri che il business proposto vada bene e produca ricchezza che poi si traduce in 5 sudafricani che guadagnano 100 euro al mese a testa.
        Io dico sempre 2.5 milioni perche’ e’ questa la legge e per non lascair credere che si possa andare con due lire. I soldi servono, magari non tutti ma servono almeno per vivere intanto che tiri su la tua attivita’.
        Infine ricorda che a Milano c’e il consolato africano sono disponibili e chi meglio di loro puo aiutarti

        • Ciao Fabio, queste che descrivi sono le procedure per ottenere il visto, che confermo corrette, ma è il permesso di aprire il ristorante che non so come si ottiene e per cui chiedo gentilmente ad altri lettori di fornire informazioni se le avessero già trovate.

          • Fabio says:

            Ieri ho chiesto al proprietario di un ristorante italiano che conosco e mi ha detto che per ottenere i permessi funziona esattamente come in Italia, ossia bisogna contattare un commercialista che si occupi di tutte le procedure burocratiche del caso!

  42. francesca says:

    ciao e complimenti per questo sito meraviglioso che mi ha aiutato veramente tanto.
    Al momento mi trovo a cape town gia’ con una proposta di lavoro, ma per concedermi il visto mi hanno chiesto un waiver.Sapresti dirmi cosa e’ e dove lo devo richiedere da cape town.
    Ti chiedo questo perche’ sono giorni mi rimbalzano da un ufficio ad un altro senza avere una risposta chiara,e precisa.Per favore c ‘e qualcuno che puo’ aiutarmi?
    Grazie a tutti

    • Ciao Francesca,
      penso – dico penso perché sinceramente è la prima volta che lo sento chiamare waiver – che quello che ti stanno chiedendo è l’esenzione che il datore di lavoro deve ottenere (e non tu) dal Department of Home Affairs per poter assumere una persona straniera.
      In pratica è il tuo datore che deve richiedere il tuo visto, dimostrando di non essere riuscito a reperire sul mercato locale personale con le tue stesse caratteristiche per es. provando di aver messo inserzioni sul giornale a cui non hanno risposto candidati idonei.

  43. mattia says:

    Questo sito potrebbe diventare, se non lo è già, un must per chi vuole andare a CT. Complimentoni!
    Piccola domanda: belle sicuramente le scuole d’inglese che si evincono dai link, ma i costi sono altrettanto in linea con quelli europei. Per caso sai se è prassi o c’è la possibilità di prendere lezioni d’inglese privatamente senza appoggiarsi a blasconate scuole?
    Grazie

    • Ciao Mattia,
      certo che si possono prendere lezioni di inglese privatamente, se non hai bisogno di un certificato o di classi dove socializzare sicuramente le lezioni private sono un’opzione più economica, ma non saprei darti nomi o risorse dove cercare al momento. Se mi capita qualche informazione ti faccio sapere su questo forum.

  44. simona says:

    Ciao,
    complimenti per il sito! Un grande sostegno per chi vuole andare anche solo per un periodo a CT.
    Vorrei trasferirmi a Cape Town per circa 7-8 mesi per studiare inglese; volevo chiederti innanzitutto se in città si parla inglese corretto o c’è un mix di tante lingue (scusa la domanda, so che si parla l’inglese, ma venendo lì appositamente per l’inglese, la mia paura è che c’è un forte slang).
    Stavo guardando un po’ di scuole che hai segnalato sul tuo sito, ho visto che segnali la Good Hope come una buona scuola; da cosa si differenzia dalle altre? E’ un po’ più cara, ma se ne vale la pena, uno può anche pagare qualcosina in più.
    Tra le scuole di inglese che hai indicato, conosci qualcuno che ne abbia frequentata qualcuna e che si è trovato bene?

    La scuola di Good Hope ha 2 sedi: CT centro e a Newlands; tra le due preferirei quella in periferia a Newlands, ma la mia paura è che non ci siano molti mezzi che la colleghino al centro.
    Quanto dista dal centro?
    Cosa mi consigli?

    Grazie per le tue preziose informazioni!

    Simona

    • Ciao Simona, benvenuta sul sito.
      Per quanto riguarda la prima domanda l’inglese che si parla in Sudafrica non è slang, Ci sono alcune parole tipicamente sudafricane che non esistono in altri paesi, ma non sono tantissime e sono facilmente identificabili, come per esempio braai per barbecue, oppure bakkie per pickup.
      La pronuncia e l’ortografia è – almeno per le persone la cui madrelingua è l’inglese – più simile a quello parlato in Inghilterra che a quello parlato negli Stati Uniti (dal punto di vista della pronuncia e anche dell’ortografia). Ci sono però diverse comunità linguistiche, e le persone di madrelingua Afrikaans o per esempio Xhosa possono talvolta avere accenti particolari.
      Personalmente penso che sia un vantaggio imparare la lingua in questo ambiente perché impari anche a capire persone con accenti diversi – l’importante è che il tuo insegnante sia di madrelingua inglese, cosa di cui non dubito.
      Per quanto riguarda le scuole, quelle segnalate sul sito hanno tutte buona reputazione ma non le conosco personalmente per cui non ti so dare altre informazioni.
      Per quanto riguarda l’ubicazione senza una macchina ti sconsiglio di scegliere una scuola che non sia nel centro. Se hai intenzione di noleggiare una macchina allora Newlands va benissimo.
      La rete di trasporti pubblici è in rapido sviluppo, ma ci vorrà comunque ancora tempo prima che sia funzionante e che copra tutti i quartieri di Cape Town.

  45. davide says:

    Buongiorno a tutti sono Davide, ed e’ circa 2 mesi che vivo a Cape Town..Be’ che dire citta stupenda..io sto frequentando un corso di inglese alla esl una scuola perfetta in termini di grandezza,qualita’,prezzo e cura per lo studente..i prezzi si aggirano sui 150€ settimana per 22 ore sett. ogni mercoledi c’e’ un escursione diversa,le classi non superano mai i 5 studenti, ” in classe mia siamo in 3″ la scuola e’ in pieno centro a soli 3 minuta dalla stazione dei treni..se volete qualche info in piu non esitate a contattarmi…un ringraziamento speciale al webmaster..mi sei stato molto di aiuto…se una sera passi per obs ti offro volentieri una castel….

    • stefano says:

      ciao Davide
      sto venendo a Cape Town ed avrei scelto come scuola la EC Language School in Church Street, la conosci?
      Tra quelle che ho visto mi sembra la piu’ qualificata anche se i prezzi nn sono proprio modici!!
      Ma mi serve per fare alla fine del corso di 8 settimane lo IELTS.
      Se hai consigli sono qui
      grazie ciao
      Stefano

      • simona says:

        Ciao Stefano,
        sei partito per CT? come ti trovi? La scuola com’è? Dove alloggi? Grazie

  46. Ricky83 says:

    Ciao ragazzi ma è vero che non posso entrare in Sud Africa con un biglietto solo andata anche se voglio venire come turista??? ciaooooo 🙂

    • Ciao Ricky,
      che io sappia il biglietto andata e ritorno è obbligatorio. Se hai in programma di prolungare il visto o cercare lavoro dovresti fare un biglietto “open”, per 6 mesi o un anno, così da poter poi fissare la data di ritorno come vuoi tu.

  47. Elisa Mennini says:

    Vi interesserebbe sapere se esistono in Cape Town e dintorni dei resort o spiagge riservate ai nudisti e se possibile avere qualche nominativo.
    In attesa, vi ringrazio.

    • Ciao Elisa,
      l’unica spiaggia tradizionalmente frequentata dai nudisti – Sandy Bay – è una spiaggia bellissima ma molto isolata e negli ultimi anni si sono verificati alcuni episodi di borseggio, per cui è da sconsigliare.
      Ci sono alcuni resort organizzati per nudisti ma si trovano in genere in campagna, non al mare. Fai una ricerca con parole chiave “naturist resort Cape Town” per trovarli.

  48. claudia says:

    Ciao a tutti,
    complimenti innanzi tutto per l’utilissimo forum!
    A luglio vorrei andare 3 settimane all’ estero per fare un corso di inglese. Tra le varie mete ho scelto Cape Town ed ho chiesto informazioni sia presso la EF che presso lai International house. Qualcuno ha già avuto esperienze con queste scuole e sa darmi una sincera opinione?
    Vi Ringrazio anticipatamente
    Claudia

  49. raffaella says:

    Ciao Vivere CT,
    vediamo se puoi dare una mano anche a me 🙂
    E’ molto tempo che vorrei visitare e conoscere il Sud Africa e la sua natura, ma non voglio fare la “turista” sfruttatrice del territorio e delle sue risorse, vorrei poterlo fare dando una mano a chi stà ogni giorno a contatto con gli animali, con i loro problemi e le loro soddisfazioni. Conosci qualcuno che possa aiutarmi a realizzare questo sogno ?! o qualcuno che lo ha già fatto e mi può dare qualche dritta ?

    • Ciao Raffaella – ci sono tante organizzazioni ma io personalmente non conosco nessuno che ci lavori, prova a scrivere a Simone di La Mia Africa che ha lavorato nei parchi e conduce lui stesso viaggi in zone remote di tutta l’Africa Meridionale e forse può indirizzarti verso qualche progetto: simone chiocciola lamiafrica.com.

  50. raffaella says:

    Ok! proverò a contattare Simone.
    Grazie mille per la risposta “celerissima”.
    Ciao!

  51. nicoletta liguigli says:

    ciao,
    vorrei aprire un negozio di fiori/caffè a cape town.
    i requisiti per il visto quali sarebbero?
    c’è un limite di età?
    ti ringrazio
    nicoletta

  52. Elisa Mennini says:

    Ma è vero che i pensionandi devono dimostrare di avere una disponibilità mensile di almeno 2000 euro per poter chiedere la residenza, dopo sei mesi di permanenza lunga col visto turistico? Grazie.

  53. Rayden says:

    Salve a tutti,
    qualcuno potrebbe fornirmi delucidazioni in merito a procedure per l’ottenimento di cittadinanza in Sud Africa? Ho letto tutto quello che è pubblicato sul sito ed è molto utile ed interessante, tuttavia il mio è un caso particolare e non sono a conoscenza della disciplina applicata in siffatte circostanze. Per l’esattezza, sono nato a Johannesburg nel 75′ da genitori italiani che lavoravano li’ da circa 13 anni e poi sono tornato in Italia in età inferiore ad 1 anno. Godo di qualche status speciale? Posso chiedere la doppia cittadinanza? A chi chiedere per avere informazioni precise in merito? Grazie!

    • Ciao Rayden,
      mi risulta che un bimbo nato in Sud Africa da due genitori stranieri ma che hanno un permesso di residenza (non di turismo) hanno diritto alla cittadinanza sudafricana. Questa è una legge del 1995.
      Prima del 1995 penso che anche senza il permesso di residenza dei genitori bastava nascere sul suolo Sudafricano per avere diritto alla cittadinanza.
      Per farti riconoscere la cittadinanza dovresti contattare il Consolato del Sudafrica a Milano o l’Ambasciata a Roma.

  54. Mauro says:

    Ciao a tutti mi chiamo Mauro.
    COMPLIMENTI PER IL SITO!!!!!

    Mi hanno contattato da Cape Town con una proposta di lavoro a tempo indeterminato per una societa’ di e-commerce/marketing on line. Mi danno visto di lavoro, assicurazione e in piu casa per 3 mesi fino a quando non ne trovo una di mio gradimento (zona Century City, mi sapreste dire com’è per favore?)
    Vengo da un’esperienza di stage a Sydney di 8 mesi e sono tornato in Italia ad agosto 2011. Non potete capire lo stato d’animo che avevo a dover vivere in Italia, a milano, cercando una decente offerta di lavoro.

    Volevo avere alcune informazioni per cortesia visto che siete fantastici 🙂
    – per quanto riguarda zone tranquille e sicure dove vivere e poter trovare in affitto un bilocale/monolocale a prezzi accettabili, non oltre i 6000-7000 Rand p/m cosa suggerite?
    – per prendere una macchina (o se consigliate moto/scooter) usata a prezzi ragionevoli avete qualche suggerimento o consiglio per cortesia?
    – ci sono centri sportivi (piscine, campi d’atletica, calcio, basket etc.) se si in che area per favore?
    – per il tempo libero le zone migliori frequentate da giovani per un aperitivo, cena, serata al pub quali sono?

    Vi ringrazio di cuore anticipatamente, ci sentiremo ancora presto e per chiunque si trasferisca a Cape Town per breve o lungo periodo fatemi sapere, magari possiamo incontrarci e condividere insieme le nostre esperienze di questa fantastica avventura chiamata VITA!!!

    In bocca al lupo a tutti ragazzi e ragazze a presto!!!

    Mauro

    • Ciao Mauro grazie per il commento, vedo che l’hai pubblicato sia ieri sia anche oggi, meglio evitare i doppioni.
      Innanzitutto vorrei chiederti dov’e’ il tuo posto di lavoro: si trova anche quello a Century City?

      Colgo l’occasione per ricordare a tutti gli utenti del forum che non sempre posso rispondere immediatamente ai vostri commenti, vi prego di essere pazienti, in genere cerco di aggiornare il forum ogni due tre giorni.

      • Mauro says:

        Ciao,
        non volevo doppiare e’ che essendomi accorto solo dopo che era nella sezione sbagliata ho tentato di fare un copia incolla per metterlo nell’area che potesse essere d’interesse per tutti 😉
        si il posto di lavoro si trova a Century city cosi come l’alloggio che ho per i primi 3 mesi. Grazie per la vostra risposta aspetto che abbiate tempo per le altre info per le quali ho scritto. A presto e complimenti ancora 😉

        Mauro

  55. Alfredo says:

    Salve ragazzi ho iniziato a pianificare il mio viaggio x il SA al fine di cercare un lavoro ,ma l’inizio e’ scoraggiante, e’ possibile che fra l’Italia e il sudafrica non esista un volo diretto?
    Per venire laggiu’ in bassa stagione non c’e’ altro modo che girare prima mezza europa per costi complessivi intorno ai 1000 euro?
    Voi cosa mi consigliereste?
    Grazie x l’attenzione

    • Ciao Alfredo,
      hai ragione, c’era anni fa un volo diretto, ma non c’è più. Bisogna passare da una capitale europea oppure medio oriente.
      Io in genere trovo a prezzi convenienti con Qatar o Emirates. Anche Turkish Airways ha dei buoni prezzi.
      Tieni conto anche che quella che è la bassa stagione italiana non necessariamente vale per tutto il mondo: con Emirates ho dato un’occhiata ora e a fine agosto paghi 700 euro mentre in ottobre ne paghi 900.
      Per altre informazioni pratiche sui voli vedi anche la pagina volo.

  56. Mimma says:

    Ciao, sono Mimma e ho 16 anni, andrò in Sudafrica 2 mesi nel periodo di luglio e agosto (quindi in inverno) ospitata da una famiglia per una vacanza studio. Ho già fatto delle vaccinazioni perchè non sapevo ancora dove sarei andata precisamente, ora invece so che andrò nella zona di Bellville a Cape Town. Volevo chiedervi se mi consigliate di fare anche le vaccinazioni contro la meningite e il colera oppure di lasciare stare dato che sono in una zona urbana. grazie in anticipo e complimenti per il sito che mi è stato molto utile!!

    • Ciao Mimma,
      la scelta delle vaccinazioni è abbastanza personale, ma tieni conto che non sono affatto necessarie. Io qui ci vivo e non ho né fatto quelle vaccinazioni né ho mai sentito che vengano raccomandate.

  57. Davide says:

    Ciao,
    dovrei traferirmi in sud africa per poter seguire un anno di corso per field guide. Ma c’è un problema, per poter ottenere un giorno un lavoro, dovrei avere sulla patente la PDP, professional drivers permit che mi permetterebbe di trasportare le persone durante i safari. Nel sito dell’associazione che esegue il corso, c’è scritto però che per poterlo ottenere i studenti internazionali hanno bisogno di avere una driving license sud africana. qesto vuol dire che va bene lo stesso quella internazionale o serve quella propriamente sud africana? Come posso fare ad ottenere quella sud africana?

    Grazie mille e scusa le domande difficili!
    Davide Dal Pos

    • Ciao Davide,
      se ho capito bene il PrDP ti servirà dopo il corso, per poter ottenere un lavoro. Per la precisione il PDP è il vecchio public drivers permit, ora sostituito dal PrDP, professional drivers permit.
      Il PrDP viene rilasciato a livello provinciale e non ho idea se te lo possano rilasciare sulla base di una patente internazionale, tanto più che ciascuna provincia potrebbe applicare requisiti leggermente diversi. Per informazioni generali vedi questa pagina, o vedi la pagina del Western Cape.
      Se devi per forza avere una patente sudafricana allora o converti quella italiana – ma questo puoi farlo solo se hai un permanent residence. Oppure appena arrivi per il corso ti iscrivi per ottenere una patente sudafricana.
      Fra i documenti da portarti dall’Italia ricordati un certificato del casellario giudiziale, che viene chiesto per diversi permessi. Per un elenco completo dei documenti che suggerisco di portare vedi la pagina Arrivare > Documenti.

      • Davide says:

        Grazie mille davvero..come sempre sei esaustivo e molto preciso..grazie infinite!! 🙂

  58. Vale says:

    Ciao Viv,
    tu hai delle conoscenza su come richiedere il rimborso delle tasse pagate durante un periodo di lavoro? Ho fatto la registrazione sul sito della SARS, il datore di lavoro mi ha dato il modulo IRP5. Quando faccio la richiesta di refund via elettronica, ho solo il modulo ITR12 da completare, ma il periodo non e’ ancora quello corretto, perche’ online c’e’ solo come Year of Assessmnet il 2011. Bisogna aspettare per poter effettuare la richiesta di rimborso relativa all’anno corrente?

    Ho cercato qualche info in piu’ sul sito della SARS, ma non viene spiegato chiaramente come funziona.

    Ti ringrazio!
    Vale

    • Ciao Vale,
      immagino che il rimborso si possa chiedere soltanto per un anno fiscale già concluso. L’anno fiscale va da marzo a febbraio.

  59. Gigi says:

    Ciao, complimenti per il sito. Pensavo di andare a Cape Town ad Agosto, com’è il clima? piove spesso?
    Per quanto riguarda la sicurezza invece? E’ molto pericoloso? La sera si gira tranquillamente? Perché su alcuni siti ho letto tutto sommato notizie confortanti, su altri invece si usano toni molto più allarmistici.
    Grazie di tutto!

    • Ciao Gigi,
      per temperature e meteo nel mese di agosto vedi la pagina clima e per la sicurezza vedi la pagina sulla criminalità.
      Se hai ancora domande dopo la lettura… sono qui.

      • Gigi says:

        Ciao, scusami non ti ho posto la domanda nel modo giusto 🙂
        Volevo sapere, oltre a Sea Point quali altre zone sono frenquentabili la sera, Bokapp e centro città? Perché ho visto che fa buio sulle 18 in questa stagione, le ore di luce sono quindi abbastanza limitate, non vorrei trovarmi chiuso in albergo tutto il tempo!

        Grazie

        • Ma vieni a stare a Cape Town o solo in vacanza?
          Per la scelta dell’albergo tutta la zona intorno a Kloof Street è molto viva e allo stesso tempo tranquilla. Se hai la macchina invece non avrai problemi.
          Oppure se l’albergo si trova in una zona dove le strade si vuotano la sera puoi sempre prendere il taxi e andare al Waterfront.

  60. Giuly says:

    Ciao a tutti,

    sono un ragazzo di Roma e da poco ho appena firmato un’offerta per un lavoro in Sud Africa. Ho fatto tutti i documenti e però sono spaventato da una cosa perchè tra le varie carte bisogna conseganre un casellario giudiziario (fedina penale).
    In passato ho avuto qualche scaramuccia con la legge. Volevo chiedervi se qualcuno sa se mi possono negare il visto di lavoro già sponsorizzato per dei precedenti penali.

    Spero qualcuno mi possa aiutare.

    Un saluto e grazie!
    Giuly

    • Ciao Giulio,
      onestamente non ho idea se questo possa essere un ostacolo insormontabile, o se dipenda dal tipo di crimine per il quale si hanno precedenti. Ti suggerisco di chiedere al Consolato o Ambasciata sudafricana.

  61. Monica says:

    Ciao “vivere a cape town”! innanzitutto grazie per il sito, mi ha definitivamente convinto a fare uno stage qui…sono arrivata da due giorni e mi sembra tutto stranissimo/bellissimo(/freddissimo) :DDD
    Ti sto scrivendo per una cosa personale (sorry, ma non so proprio come fare!!)…ho davvero bisogno di un libro dall’Italia e la spedizione mi costerebbe tantissimo, sai di qualcuno che sta per venire a Città del Capo nei prossimi giorni da poter contattare? immagino che tu non possa divulgare info personali ma, giuro, non sono una serial-killer! :))
    (ho scoperto ieri di aver passato lo scritto dell’esame di stato da avvocato e di avere l’orale in autunno, ma non ho libri per studiare!)
    puoi aiutarmi in qualche modo? sono disposta a pagare per questo favore (oltre, ovviamente, a pagare il costo del libro!).
    Please, fammi sapere! Grazie mille e scusa per l’intrusione nel tuo sito ma non so come risolvere questa situazione!

    Monica

    • Ciao Monica,
      mi fa piacere che il sito ti abbia incoraggiata, in effetti fa proprio freddo in questi giorni, spero che tu abbia portato vestiti caldi!
      Purtroppo non so di nessuno che venga a Cape Town a breve per portarti il libro, ma spero che qualcuno dei lettori ti possa essere d’aiuto.
      Buon soggiorno 🙂

      • simona says:

        Ciao Monica,
        scusa se mi intrometto, ma prova a vedere se c’è qualche libro che puoi acquistare on line 😉 nel senso che lo studi sul computer oppure potresti vedere su qualche forum di viaggi, non so su tripadvisor e vedere se qualcuno parte. Buona fortuna!

  62. Giacomo says:

    Disponibile un nuovo decoder IPTV che permette di ricevere anche in Sud Africa tutti i canali italiani del digitale terestre italiano, leggere i giornali italiani in tv, ascoltare musica italiana, radio italia, ecc.
    contattare la redazione della Gazzetta del Sud Africa al telefono (0214343210, 0833027771) o via mail lagazzetta@lagazzettadelsudafrica.net“.
    http://www.aise.it/home/rassegna-stampa/116714-la-gazzetta-del-sud-africa-tutti-i-canali-televisivi-italiani-del-digitale-terrestre-a-portata-di-telecomando-anche-in-sud-africa.html28P2

  63. Ale says:

    Salve a tutti!
    Sto pianificando il trasferimento in SA da Roma, che dovrebbe avvenire entro il mese di agosto, ma a quanto pare il trasloco mi viene a costare parecchio.

    Vorrei sapere se tra i frequentatori del sito, cè qualcuno che mi può dare dei nomi di ditte utilizzate, con cui vi siete trovati bene naturalmente, per poter chiedere più di un preventivo.

    Grazie a tutti in anticipo!

  64. simona says:

    Ciao a tutti,
    sto organizzando il mio viaggio studio a C.T, ma sono scoraggiata dal fatto che la scuola con cui sono in contatto, mi ha comunicato che non tutte le famiglie (in cui dovrò alloggiare per circa 8 mesi) hanno internet e che in Sud Africa è abbastanza costoso… per me avere internet è fondamentale in quanto devo anche lavorare…

    Mi hanno consigliato:

    After hours they can use Internet Cafes. Which would cost approximately ZAR30 per half hour but they would not be able to down load. This would be for surfing the internet and checking emails.

    They could buy or rent a flash drive modem. The costs would be as follows:

    · BUY: The modem costs ZAR400 just for the modem. They would need to then buy data at ZAR88 for 100megabytes.

    · RENT: ZAR 1500 once off refundable deposit for the flash drive modem. ZAR 20 per day rental fee and ZAR 88 for 100megabytes of data

    Visto che devo lavorare, non mi sembra molto comodo andare in un internet cafè;
    comprare il modem, poi comunque ho bisogno di una rete telefonica e l’affitto ho fatto un calcolo che in 8 mesi di permanenza più o meno mi viene 400 euro di spese!

    C’è una chiavetta senza spendere cifre esorbitanti?

    Un’altra domanda; la scuola si trova a Newlands; ci sono mezzi efficienti che la collegano a C.T centro? quanto dista più o meno?
    Mi hanno detto che ci sono anche bus, ma che sono principalmente usati da persone nere e che non conviene prenderli (mi vergogno un po’ scriverlo x’ mi sembra molto razzista come frase), ma non so effettivamente le dinamiche della città. C’è un sito dove posso trovare i mezzi di trasporti, per vedere più o meno ogni quanto ci sono i mezzi e i vari collegamenti della città?

    Grazie mille

    Simona

    • Ciao Simona,
      per internet quando parlano di modem intendono la chiavetta. Vedi per esempio sito vodacom e seleziona Prepaid > Internet starter pack, per 399 Rand ti danno la chiavetta e 100 mb al mese per un anno.
      Per i mezzi al momento non ci sono mezzi efficienti tra Newlands e il centro. Dovresti affittare una macchina se puoi, te lo consiglio vivamente. Se stai per un periodo lungo puoi trovare auto a noleggio per 300 Euro al mese.
      Altrimenti ti ritroverai “intrappolata” a Newlands, non che sia una brutta zona, anzi, ma certamente non è il centro.
      I bus di cui hai sentito parlare sono in realtà pullmini spesso molto malandati e che vengono stipati di passeggeri al massimo, vanno bene per percorsi breve in centro ma da Newlands al centro sono circa 15 km e ci vuole, a seconda dei mezzi e delle ore, da 20 a 40 minuti di viaggio, per cui non li consiglio.

      • simona says:

        Grazie mille per la risposta; la scuola ha anche un’altra sede in centro.
        I mezzi in centro sono più efficienti o conviene comunque una macchina?
        Optavo più per Newlands perchè a quanto ho capito c’è la possibilità di trovare delle sistemazioni in famiglia migliori che in centro.

        Nei 300 euro di noleggio è compresa anche l’assicurazione? Conosci un sito di riferimento?
        Ho intenzioni di rimanere all’incirca 8 mesi.

        Grazie mille per il tuo aiuto

        • Ciao Simona,
          i mezzi in centro sono più efficienti, ma se ti vuoi poter muovere la macchina conviene sempre, per esempio per uscire la sera ti serve di sicuro, e poi se vuoi fare gite al mare il weekend o il pomeriggio.
          So di un amico che ha affittato una macchina per sei mesi e pagava intorno a quella cifra, se non sbaglio tutto compreso, appena lo riesco a contattare ti farò sapere il sito aggiornandolo su questo commento.

  65. valentina lepore says:

    Ciao Viv, un annetto fa mi avevi già dato molte info utili sul forum lavoro ma poi io ho dovuto rimandare la partenza. Ora vorrei partire a ottobre col mio ragazzo e vorremo stabilirci a Cape Town almeno per un anno ma, oltre a cercare un lavoro, una casa ecc., abbiamo un altro grosso problema: vogliamo partire con i nostri 2 cani, visto che non abbiamo nessuna possibilità di lasciarli in Italia. Ho dato un’occhiata alle regole d’importazione che non sono troppo severe ma il primo problema è il trasporto: a causa della loro stazza dovrebbero viaggiare in stiva ma noi non ce la sentiamo, visto che abbiamo saputo di cani che non hanno retto il viaggio in aereo e sono morti. Che tu sappia, esiste la possibilità di arrivare a Cape Town via nave? Conosci qualcuno che ha portato il cane in Sudafrica dall’Europa? Hai qualche altra informazione utile da darmi? Grazie mille,
    Valentina

    • Ciao Valentina,
      non ho mai sentito della possibilità di fare il viaggio in nave, so però che le navi porta-container impiegano circa un mese per fare il viaggio.
      Conosco persone che hanno portato cani in aereo e non hanno avuto problemi, ma in effetti erano cani piccoli. Ad ogni buon fine puoi vedere qui dei consigli per come prepararsi al viaggio in aereo.

      • Federica says:

        Ho visto che la MSC parte da Genova per Cape Town, crociera di 19 giorni..però dai un occhiata anche alla Swiss Air/Edelweiss che, a quanto ho capito, trasporatano anche cani, si parte da Zurigo e ci si mette 10 ore e qualcosa…

        • valentina lepore says:

          Grazie Viv e Federica. Alla fine abbiamo deciso di andare per un mese a Cape Town senza cani, sondare il terreno e portarceli soltanto nel caso in cui fossimo sicuri al 100% di trasferirci lì. Federica, grazie per la dritta ma la MSC purtroppo non accetta cani a bordo.

  66. Tiziano says:

    salve, arriverevo a Cape Town il 17 agosto per 3 notti e ci serviva qualche info:
    1) wild card .siccome arriviamo venerdì sera ho letto che l’ufficio di Cape town per acquistare la wild card è chiuso nel week end. dove è possibile acquistarla in altrenativa?? (ci serve anche per lo sconto sulla Tablemountain cable)
    2) intendiamo fare il giro della penisola (abbiamo auto a noleggio) arrivando sino al capo in senso orario (da Muizenberg- Boulders ). Per entrare al parco però ho trovato i toll gate solo sul lato atlantico a Hout Bay e a Noordhoek. C’è un ingresso anche dal lato della FAlse bay??
    3) Abbiamo letto che spesso ci sono difficoltà a parcheggiare per la stazione di partenza della Table mountain cable. questo anche in agosto??
    grazie in anticipo per i consigli.

    Tiziano

    • 1. se non sbaglio puoi comprarla online qui.
      2. stai confondendo i toll gate della strada che collega Hout Bay a Noordhoek con l’entrata del parco che si trova più a sud. Di fatto si tratta di un giro circolare con una deviazione per entrare nel parco: scendete sulla costa di Muizenberg, arrivate all’entrata del parco (che è unica) fate un giro del parco (non circolare) poi quando tornate all’uscita riprendete la strada verso l’altra costa.
      3. il parcheggio alla funivia (cable car) della Table Mountain è talvolta molto pieno, ma dipende dai giorni ed è difficile prevedere. Agosto comunque è bassa stagione. Suggerisco di parcheggiare oltre la stazione della ferrovia, non prima.

      • Tiziano says:

        grazie
        mi sono reso conto che sulla cartina i toll gate indicano la Chapmans’s Drive (a pagamento).

  67. stefano says:

    Ciao
    Per favore vorrei sapere quale è il mezzo più veloce
    Per spedire indumenti personali e altre cose
    Se ho intenzione di restare a cape town
    Da sei mesi a un anno
    Ti chiedo questo perchè in aereo il massimo sono 30 chili
    Grazie per l’informazione
    Ciao stefano

  68. Angie says:

    Ciao, mi piacerebbe fare l’università a Cape town e volevo sapere qualcosa di più riguardo alla facoltà di economia di Cape Town. Ho cercato sul sito ma pur essendo brava con l’inglese non riesco a trovare la cifra esatta da pagare per gli studi e se esiste la possibilità di pagare le tasse dopo la laurea… vorrei sapere anche i costi dei campus, se è possibile, e se facendo questa università ho la possibilità di trovare un buon lavoro… grazie in anticipo

  69. Claudio says:

    Ciao a tutti, io sono nato in sud africa nel 1975, mi sono trasferito in italia nel 1986 con la mia famiglia, ora mi sto veramente stufando del italia, siamo arrivati alla frutta e per me non ce futuro qui, vorrei sapere se essendo nato in sud africa ho il diritto al passaporto sud africano?

    Ciao

    • Ciao Claudio,
      sono in viaggio al momento e non posso darti una risposta dettagliata, ma mi ricordo di aver già risposto a questa precisa domanda su uno dei forum, prova a cercare.

      • Claudio says:

        Grazie per la risposta, ho appena chiamato mio zio che abita a Somerset West e mi ha detto che è fattibile, serve solo il certificato di nascita.

  70. Adriana says:

    Buonasera,
    mi chiamo Adriana ed è un pò di tempo che consulto questo sito e mi congratulo per l’utilità e la chiarezza. Mi è stato veramente di aiuto nella preparazione del viagggio. Mio marito il mio bimbo di 2 anni siamo infatti appena toranti da una vacanza a Cape Town. A febbraio 2013 ci andremo ancora per un periodo di 3 mesi ed avvieremo le pratiche per il visto. Avrei una domanda per il mio bimbo che frequenterà un nido (ancora da cercare) là. Quali sono le vaccinazioni richieste per i più piccoli al nido o all’asilo? Ci sono differenze rispetto a quelle vhe vengono fatte in Italia? In particolare per quanto riguarda il vaccino per la meningite? Qualcuno può aiutarmi in questo argomento?
    Grazie mille
    Adriana

  71. Adriana says:

    Ciao! Cerco mamme italiane!!
    Mi chiamo Adriana ed ho un bimbo di due anni. Stiamo organizzando il trasferimento a Cape Town nel mese di febbraio 2013 (un primo periodo di 3/6 mesi mentre avviamo le pratiche per il visto). Sarò nella zona di Clarmont/Newlands. Vorrei mandare il bimbo al nido e non so da dove cominciare…Mi sento un pò smarrita. Cerco mamme italiane in Cape Town disponibili a raccontarmi la loro esperienza e a darmi consigli, nella speranza di poterle incontrare là. Grazie infinite…. 🙂 🙂
    Il mio e-mail è adrydb@yahoo.com.

  72. ilaria says:

    buon pomeriggio
    io vorrei sapere dove trovare un avvocato italiano che vive ed opera a Capetown… se esiste sai dirmi dove trovo il nominativo????
    grazie mille
    ciao
    Ilaria

  73. Alice says:

    Ciao a tutti!
    volevo sapere se qualcuno ha frequentato o ha qualche info sulla”Cape Town School of English” http://www.ctenglish.co.za/contact.php

    è a Claremont e mi sarebbe molto comoda per l’ubicazione e anche come costi e organizzazione mi ha fatto una buona impressione, ma vorrei sapere appunto se qualcuno ha riscontri positivi in merito!

    Grazie mille e complimenti per il sito!
    Alice

  74. Diletta says:

    Ciao,

    Rientro ora dall’aereoporto dopo una giornata traumatica.
    Cercherò di riassumere l’accaduto sperando in una vostra risposta.
    Ho un visto di lavoro (general work permit) emesso dal consolato del S.A. di Milano della durata di 5 anni, un lavoro retribuito, una casa e vitto pagati dal mio datore di lavoro a Cape Town, nonchè dei fondi in un conto corrente italiano e carta di credito.Ciò nonostante la compagnia aerea si è rifiutata di farmi partire perchè non sono in possesso di un biglietto di ritorno e a loro avviso non dispongo di fondi verificabili( non mi hanno saputo dire a quanto ammonta la richiesta).Quindi oltre ad aver perso il volo, rischio di perdere anche il lavoro che avrei dovuto iniziare con il primo del mese.La compagnia mi ha assicurato che 10 giorni fa è accaduto lo stesso disguido con un altro passeggero, che è stato rimandato indietro una volta arrivato in Sud Africa.Non so davvero come comportarmi,avete qualche info da darmi?è successo anche ad uno di voi?vi ringrazio davvero tanto.
    Diletta

    • Ciao Diletta,
      immagino il trauma! Ho appena chiamato l’ufficio immigrazione dell’aerporto di Cape Town per chiedere chiarimenti sui requisiti nel caso di un visto di lavoro di 5 anni, ma per il momento non rispondono, prova a chiamarli tu allo 0027 21 935 5900.
      Se fossi in te proverei anche il numero di emergenza del Consolato sudafricano a Milano – normalmente i Consolati hanno un numero per le emergenze fuori orario – e spiegherei loro la situazione chiedendo che ti diano una lettera ufficiale da mostrare alla compagnia aerea nella quale dichiarano che il visto è adeguato e sufficiente per farti entrare nel paese.

  75. William says:

    Io vado a cape town x poi partire con una regata, e ho il biglietto di sola andata, dite che avrò problemi ad entrare? Grazie Willy

    • Ciao William, in effetti potrebbero farti problemi, se non all’arrivo alla dogana sarà la compagnia aerea stessa a non lasciarti partire…
      E non so se basterà che tu dimostri di ripartire in barca, per cui per evitare ritardi e problemi ti consiglio vivamente di contattare il Consolato/Ambasciata prima di partire e farti dare conferma, magari anche per iscritto se possibile.

  76. William says:

    Caspita, devo partire mercoledì… ma al consolato qui in italia devo scrivere?

    • Se i tempi sono così stretti contatta prima la tua compagnia aerea e chiedi se ti lasciano partire così. Poi in caso negativo non ti resta che contattare il Consolato Sudafricano lunedì. Assicurati in ogni caso di avere tutte le carte per dimostrare che ti imbarcherai su una barca a vela e lascerai il Sud Africa con la regata.

  77. William says:

    Be speriamo, Grazie!

  78. William says:

    Ho sentito la mia compagnia, qatar airways, e dicono k x loro nn ci sono problemi, al massimo dovrò pagare una tassa, dell’equivalenza di un biglietto aereo, poi rimborsabile, ho avuto anche una risposta dall’immigrazione sudafricana, che riporto cut & paste:
    Thank you for writing to the Department of Home Affairs customer service centre.

    With regard to the below mentioned enquiry, Please be advised that you will have to pay a repatriation fee equivalent to the amount of the return ticket.

    Please note that the repatriation fee can be claimed back as soon as you arrive back at your country of origin and is payable at our South African embassy in your country of origin

    X cui, o mi fido e pago la tassa, o compro un biglietto d’uscita x una nazione vicina, tipo mozanbico or zimbzbwe, k poi nn userò… Dico mi fido, ho fiducia nella dogana sudafricana, ma nn vorrei trovarmi nell’ipotesi di un piccolo errore burocratico di nn poter entrare nel paese..
    Posto il tutto, magari a qualcuno può tornare utile…

    Grazie
    Will

    • Grazie del messaggio William, in effetti secondo me ti puoi fidare pagando la tassa – ti hanno risposto subito, di sabato!! questa sì che è efficienza 🙂

      • William says:

        eh si, altro k l’italia, il paese dei ladri, SE avessero risposto, sarebbe stato tra un mese, e detto da me k abito fuori dall’italia, in mare. Kmq complimenti anche a te x l’efficienza e la cortesia, magari ci si trova, io rsterò a cape town x almeno 2 mesi, poi si vedra. Deciderà il mare il mio destino, magari ci troviamo x un braai, Grazie!
        W

  79. giulia says:

    Ciao!
    Ci eravamo già scritti lo scorso maggio per avere alcune informazioni..finalmente sono riuscita ad organizzare il mio viaggio a Ct.
    Arriverò il 14 gennaio e potro’ fare uno stage presso una associazione culturale. ho prenotato il volo con swiss air da milano a cape town con scalo a zurigo.
    Siccome staro’ tre mesi non ho dovuto fare il visto per studenti anche se iniziero’ a mettere giu la mia tesi con l’aiuto del mio professore tutor durante questi mesi.
    Tornero’ il giorno 16 aprile(alcuni giorni prima il prezzo del volo era inavvicinabile ed inoltre dovrei fare almeno 3 mesi pieni di stage),concretamente pero’ il mio soggiorno dura 93 gg(dal 14 gennaio al 16 aprile)..pensi che avro’ dei problemi con il visto? o alla partenza? dovro’ allungare il visto?
    scusami ma mi sto seriamente preoccupando per questa cosa,in considerazione del fatto che sento tantissime persone che rimangono a terra per problemi di questo tipo!

    grazie mille e scusa il disturbo.

    Giulia

    • Ciao Giulia,
      siccome il visto viene concesso per soli tre mesi ti suggerisco di contattare l’Ambasciata sudafricana a Roma o il Consolato a Milano prima di partire. Normalmente se tu avessi un volo con un ritorno dopo tre mesi va bene, una volta in Sud Africa puoi posticipare il ritorno e chiedere il prolungamento del visto. Ma se già parti con un biglietto di più di tre mesi in teoria devi chiedere il visto in Consolato/Ambasciata. Hai un sacco di tempo, per cui non essere preoccupata.
      Ti consiglio di chiedere e poi se puoi… tienici aggiornati!

      • Giulia says:

        Grazie mille, vi aggiorno presto.
        Spero di poter allungare il visto al mio arrivo..senza troppi impicci.
        Vorrei non dover richiedere un visto diverso da quello turistico x

        Speriamo bene!
        Grazie di nuovo e a presto!

        Giulia

  80. stefano says:

    ciao Viv,
    non so se ti hanno gia’ chiesto questo ma ti espongo il mio quesito:
    sono a Cape Town, trovo lavoro, e mi devo fermare per piu’ di 3 mesi, la ditta che mi ha assunto provvede a farmi fare il visto di lavoro per il tempo della dutata del contratto, ma ho bisogno di effetti personali che i miei dall’Italia mi devono spedire tramite corriere.
    Ci sono problemi alla dogana sudafricana?
    oltre alla fattura pro forma con indicato il contenuto ed il valore della merce, ci sono problemi?
    grazie mille ciao
    Stefano

    • Ciao Stefano,
      in effetti è la prima volta che mi viene fatta questa domanda. Normalmente dovresti poter importare gli effetti personali esentasse (vedi questo link) ma non saprei quali siano le formalità. L’unica che viene specificata è di avere il permesso di residenza, anche temporaneo. Dicono che potrebbero chiederti il pagamento dell’IVA ma se hai la fattura mi pare che non dovrebbero farlo.
      Generalmente la compagnia di spedizionieri che usi, che sia DHL,Berco, T&T o chicchessìa, dovrebbe saperti dare indicazioni sulle pratiche da sbrigare, ti suggerisco di farti dire tutto da loro.

  81. stefano says:

    ciao Giulia
    ho letto il tuo messaggio, sono stato a chiedere per il prolungamento del visto “turistico” per ulteriori 3 mesi e non ci sono problemi ma la richiesta va fatta almeno 1 mese prima che scadano i primi 3!
    A Cape Town c’e’ un ufficio apposta a pagamento che ti fa tutte le pratiche.
    Se hai bisogno di altri chiarimenti chiedi pure ciao
    Stefano

    • Giulia says:

      Ciao Stefano!
      Grazie x l’aiuto, questa mattina provo a fare una volata al consolato italiano, sapevo che loro possono fare questo tipo di pratica.
      Quello che mi preoccupa e’ che ho già il biglietto di rientro 93 gg dopo la partenza, quindi poco più di tre mesi.
      Se mi dicessero che basta che faccio la coda all ufficio dell home of affair sarei più che felice!

      Grazie davvero

      Giulia

    • marco says:

      Scusate ho letto i vostri commenti. Dato che devo partire anche io e ho già il biglietto andata-ritorno (totale 4 mesi) posso chiedere il visto turistico 3 mesi direttamente li e poi chiedere all’Home affair un estensione di un mese?
      A Stefano chiedo: quando hai fatto l’estensione del visto turistico avevi già il biglietto di ritorno o lo hai fatto dopo?

      • Marco, non ti saprei rispondere con certezza, ho sempre saputo che il visto all’entrata viene concesso per tre mesi a condizione che il biglietto ritorno sia entro tre mesi.
        In caso contrario dovresti chiedere il visto per turismo extra lungo al Consolato prima di partire.
        Ma se è un problema per te cambiare le date del volo e se non riesci a parlare con il Consolato chiedi alla nostra esperta Marita, tramite il form su questa pagina.

  82. Giulia says:

    Per tenervi aggiornati sulle mie peripezie..
    Stamattina sono stata in consolato e mi hanno avvisato che non mi avrebbero fatto partire perché al nostro arrivo la compagnia aerea avrebbe preso una “multa”.
    Mi hanno dato la modulistica per un visto per più di tre mesi.. Mi hanno detto anche che solitamente per gli italiani nn lo fanno.
    Purtroppo ci sono una marea di documenti da fargli avere,una cosa che non mi è’ chiara e’ la garanzia finanziaria..vorrei capire quanto vorrebbero avere come deposito pecuniario.
    In più devo trovare al più presto alloggio perché necessitano anche dichiarazione scritta e vidimata dalla polizia di chi mi ospita/affitta casa.
    Non vi nego che fare tutto questo per due giorni mi scoccia molto..però purtroppo me la sono cercata!
    Ero così felice che questa avventura iniziava a prender forma..speriamo che vada tutto per il meglio.

    Grazie davvero, sentire qualcuno così disponibile che gia’ vive cape town mi tranquillizza molto.

    A presto!
    Giulia

    • Ciao Giulia, e se provassi a trovare un volo di ritorno anticipato? una data fittizia, non in quei giorni dove dici che le tariffe sono alte, ma che ti permetta di ottenere il visto di tre mesi e poi una volta in loco cambiare la data del volo e chiedere il prolungamento del visto.
      E’ un’idea, non so quanto ti costi cambiare le date del volo ma magari se parli con Swissair…

      • Giulia says:

        Avrei una penale di 120 euro da pagare,oltre all eventuale costo aggiuntivo dell’aereo ..cercheremo di capire in questi giorni quale sia la cosa migliore da fare oltre a risolvere i miei dubbi circa questo tipo di visto..
        Sperando di starci con i tempi!
        Grazie mille

  83. Silvia says:

    Ciao a tutti,
    vado a Capetown a fine novembre e sto cercando una guesthouse dove stare con i miei bambini, preferibilmente in zona Sea Point, ne conoscete qualcuna?

    Grazie

    Silvia

  84. Rossano says:

    Ciao a tutti ,
    sono nuovo di questo bolg e vi trovo molto disponibili ad aiutera chi chiede info su Cape Town .
    Ho e sto lavorando in commercio e ristorazione ormai da quasi 25 anni , ho 42 anni e mi è pallonata l’idea di cambiare stile di vita lavorativa .
    Mi piacerebbe avere dei consigli per lavorare in quella città ; inzialmente da solo , poi trasferirmi con la famiglia .
    Grazie anticipatamente dei consigli
    Rossano

  85. Giovanna says:

    Ciao a Tutti!! innanzitutto complimenti per il sito davvero ben organizzato; io sono Giovanna, arrivata a Cape Town all’incirca un mese fa assieme al mio ragazzo che ha parte della famiglia qui. Vi scrivo perchè stiamo procedendo con l’estensione del visto turistico, ma non ci è chiaro se il biglietto di ritorno per l’Italia deve rientrare nel periodo dell’estensione o se possiamo fare la richiesta presentando come valid return air ticket quello già in possesso che attualmente è fissato per il 24 dicembre, mentre il nostro attuale visto turistico scade il 2 gennaio.

    Grazie anticipatamente per l’aiuto,

    Giovanna

    • Ciao Giovanna,
      il prolungamento del visto ti viene dato fino alla data di ritorno del biglietto aereo. Pertanto prima dovete cambiare la data del ritorno e poi fare la richiesta del prolungamento. Se vuoi altre info scrivi pure a Marita tramite questa pagina, Marita ha una agenzia di immigrazione e si occupa tra l’altro anche di prolungamenti di visti turistici.

  86. Orcam43 says:

    Complimenti per il sito é fatto davvero bene.
    Vorrei chiederti un consiglio, dovrei venire a Cape Town per qualche mese per uno stage in un azienda nella quartiere observatory.sai se é una zona tranquilla ed é buono anche per pernottare?
    Grazie e complimenti ancora

    • Ciao,
      Observatory è carino, un po’ “bohemien” nel senso che è una zona con molti studenti, baretti, negozietti di robe di seconda mano.
      Non so che tipo di alloggio ti offriranno, ma direi che la zona migliore è quella a est di Lower Main Road e a sud di Station Road (facilmente rinvenibili su Google Maps, aggiungi sempre la denominazione del quartiere Observatory per non finire in una strada omonima di un altro quartiere).
      Non è una zona particolarmente pericolosa a livello di violenza, ma dovrai prendere le solite precauzioni, specialmente se esci la sera.

  87. Sara says:

    Caro vivere cape town,
    Ho messo su un piano per il mio arrivo a ct 😉 !
    Inizio con l’andare a scuola! Ho trovato una scuoletta a green point attraverso il sito lingualand , mi sono sembrati molto disponibili e dalle foto la scuola mi sembra davvero carina e accogliente! Vorrei chiederti se ne sai qualcosa…se l’hai mai vista o ne hai sentito parlare!!
    Grazie mille

    • Ciao Sara,
      qual è il nome della scuola che hai trovato?

      • Sara says:

        Si chiama cape studies lenguage school in varney”s road a green point!
        Grazieee

        • Non conosco quella scuola, e non è iscritta a EduSa (vedi pagina vacanza studio) – ma non vuol dire che non è buona.
          Dovresti vedere se appartiene a qualche associazione di settore o se gode di qualche accreditamento, o se possibile trovare qualche forum dove chiedere a studenti che l’abbiano frequentata come si sono trovati.

  88. Fabienne says:

    Buongiorno,
    chiedo gentilemnte di capire come posso chiedere l’equipolenza, e dove chiederla, del mio titolo di studio italiano di OPERATORE SOCIO SANITARIO per poter cercare lavoro in qualche casa di riposo a CT. Attualmente risiedo ancora in Italia. Grazie mille.

    • Ciao Fabienne,
      per ottenere una dichiarazione di equipollenza per far valere i titoli di studio italiani in Sud Africa ti dovrai rivolgere direttamente al Consolato Sudafricano a Milano o l’Ambasciata a Roma.

  89. Sam says:

    Ciao, mi chiamo Sam, voglio recarmi a Cape Town piu o meno a meta gennaio, vorrei fermarmi per un mese o piu, sapresti dirmi o indicarmi qualche sito o persona che affitta appartamenti o semplicemente camere in centro?? per muoversi in citta e fuori cos è meglio, affitare una macchina o usare i mezzi pubblici?? Pratico kite da diversi anni quindi vorrei spostarmi negli spot adiacenti a CT…
    Complimenti per il sito…

    • Ciao Sam, per i siti di affitto case prova Safarinow.com.
      Se fai kite surfing potresti considerare in alternativa di cercare alloggio non in centro ma a Bloubergstrand / Tableview.
      Per muoversi noleggiare la macchina sarebbe meglio, specialmente se ti devi portare dietro l’equipaggiamento per fare kite surfing.

  90. Alessandra says:

    Ciao ragazzi, vi scrivo perchè ho saputo che su questo forum è possibile avere alcune informazioni sul Sudafrica. Cercherò di essere più sintetica possibile 🙂 … Il mio ragazzo l’anno prossimo farà un corso in Sudafrica alla “Limpopo field guiding academy” e nella speranza di riuscire a trovare lavoro come guida safari, avremo desiderio di trasferirci in Sudafrica. Io mi laurerò a breve in Scienze Naturali e farò una specialistica in Biologia Ambientale e Biodiversità, all’Università di Pavia. Il mio problema sarebbe poi riuscire a trovare lavoro in Sudafrica inerente agli studi svolti in Italia. E’ possibile? Ci sono occupazioni in ambito scientifico che potrebbero darmi una possibilità di lavoro? é presente qualche università in Sudafrica che può accettare ricercatori italiani, e se si, quali procedure bisognerebbe attuare? Vorrei alcuni chiarimenti così da poter fare progetti che possano essermi utili un giorno.Vi ringrazio moltissimo per la vostra disponibilità.
    Cari saluti
    Alessandra

    • Ciao Alessandra,
      il modo migliore immagino che sia tramite la tua università: cerca se ci sono professori che hanno contatti con accademici sudafricani e vedere se possono loro metterti in contatto. Altrimenti dovrai cercare su internet tu i dipartimenti / facoltà di scienze naturali delle università sudafricane che ti interessano, e vedere se ci sono offerte di lavoro.
      Questo sito copre solamente la zona di Cape Town, per cui se vuoi avere informazioni sulle università di Cape Town vedi la pagina studi, ma per il resto del paese dovrai farti tu una ricerca con google.

  91. Matteo Morelli says:

    Innanzitutto vorrei farle i miei complimenti per la sua «guida».
    Traspare subito la sua passione per la città, la sua conoscenza dettagliata di tanti aspetti pratici e non solo e, soprattutto, la sua generosità nel mettere a disposizione ciò che sa e dedicare tanto tempo agli altri.
    Ormai la merce più rara è il tempo e non solo per raccogliere informazioni, ma soprattutto per analizzarle e organizzarle in maniera sistematica e utile non solo per sé, ma anche per gli altri. È un vero e proprio lavoro che richiede dedizione!
    Per ringraziarla (molto parzialmente), la settimana scorsa ho comprato la guida Dumont. La sto leggendo e non è male. Certo nessuna guida è esaustiva, ma forse è meglio così, perché non mi piace troppo seguire itinerari decisi da altri. Di solito non compro guide, ma questa volta mi sono detto che andavo davvero in un altro mondo e vorrei evitare cadute di tono (per mance, abitudini, ecc. ecc.). Ad una prima lettura (non mi sono ancora cimentato con i dintorni della città dove conto di andare noleggiando una mountain bike) mi sembra che la guida Dumont dia una visione abbastanza chiara, non è troppo prolissa e poi è ben tradotta. Non so quanto sia attuale, perché ho l’impressione che lì le cose cambino molto velocemente, ma è un buon inizio. I suoi consigli più la Dumont saranno sufficienti per iniziare.
    Ho deciso di venire a Cape Town per un paio di settimane alla fine di gennaio 2013. I motivi sono molti, tra cui quello di fuggire dal grigio e freddo inverno parigino. In un angolo della mia testa c’è anche (e soprattutto?!) la voglia di cambiare e cercare di evolvere in una società anglofona e meno ingessata.
    Intanto vengo e mi ‘impregno’ per vedere che sensazioni ho e capire che possibilità ci sono. La sua guida è preziosissima e sto prendendo nota di tutti i consigli e di tutte le agenzie di lavoro indicate sul suo sito. Lavoro da oltre 15 anni a Parigi come manager nella post-produzione audiovisiva per i doppiaggi e i sottotitolaggi di documentari (canali televisivi francesi) e film aziendali (grosse ditte come Alstom, Carrefour, GDF SUEZ, EDF, BNP Paribas…). Ho un lavoro abbastanza vario, che va dai rapporti con i clienti, ai preventivi e all’organizzazione interna di tutte le persone (adattatori, doppiatori, tecnici del suono e dell’audio) necessarie a consegnare il lavoro richiesto nei tempi spesso rapidissimi (specie da qualche anno) imposti dai clienti e senza il minimo errore. È un mix di relazione con i clienti, management delle persone, controllo costante che ognuno faccia la sua piccola parte e prontezza nel capire se e quali decisioni vanno prese per evitare errori.
    Ho letto sulla guida Dumont che Cape Town sta diventando un po’ la Hollywood africana anche grazie al clima. Vedrò se riesco a trovare chi lavora nella produzione o, meglio ancora, nella postproduzione. Qui la gente pensa che sia una follia voler cambiare lavoro a 48 anni, ma l’ho già fatto e ho sempre migliorato la mia situazione personale e lavorativa. Quanti sciocchi limiti!
    Se le fa piacere, le farò sapere quali sono le mie impressioni. Per ora le auguro buon Natale e buone feste.
    Matteo

    • Caro Matteo,
      grazie per il tuo gentile messaggio, e per l’acquisto della guida su Amazon 🙂
      Tienici senz’altro al corrente sulle tue impressioni, e cerca di prendere in anticipo appuntamenti di lavoro durante il tuo soggiorno per farti un’idea – ci sono un sacco di siti dedicati come per esempio questo.
      Ma forse non hai nemmeno bisogno dei miei consigli, perché sembri una persona ben organizzata!

      • Matteo says:

        Buongiorno e buon anno!
        Avrei una (prima) domanda pratica a cui nessuna guida in commercio è riuscita a rispondere.
        Mi potrebbe dire quali sono i panifici e le pasticcerie (ammesso che lì siano due cose diverse) più interessanti per la qualità o il concept del negozio o perché sono tradizionali?
        Non so se a Cape Town il pane e i dolci siano apprezzati, ma se fosse il caso solo una persona che vive sul posto potrebbe darmi delle dritte.
        Grazie,
        Matteo

        • Ciao Matteo,
          Prova a contattare Pamela e Simone di Dell’Amore, sono di Stellenbosch ma forse possono darti dritte anche su Cape Town.
          A Cape Town i negozi che vendono pane e dolci freschi e che hanno successo sono per esempio Cassis (che è francese e mi sa che il successo è più legato al filone sala da thè) o Melissa, che cade nella categoria “delicatessen” ovvero trattoria diurna con abbinato negozio di cibi mediterranei, freschi e non.
          Di italiani che vendono pane fresco che mi vengono in mente c’è solo Caffè Milano, che è più un posto dove andare a mangiare (colazione o pranzo) che però funge anche da panificio e pasticceria, categoria in cui cade anche Knead.
          Pane e dolci non compaiono necessariamente sulle tavole dei Capetoniani ogni giorno, ma se uno li fa buoni e li sa vendere… è un mercato da creare. Potrebbe essere un’impresa difficile oppure una miniera d’oro, dipende tutto da dove apri, come riesci a farti conoscere eccetera.
          E direi che i reparti pane e pasticceria dei supermercati sono piuttosto carenti, per cui secondo me quello potrebbe senz’altro essere un settore da esplorare…

          • Matteo says:

            Grazie per le preziose informazioni. Durante il mio soggiorno andrò sicuramente a mangiare nei posti che mi hai segnalato e farò anche un giro nei supermercati per vedere qual è l’offerta per chi va a fare la spesa lì.
            Ieri sera ho visto delle immagini bellissime della città in un film appena uscito qui e che passa solo in due sale. Immagino che in Sudafrica abbia spopolato, il titolo è “Sugar Man” ed è la storia di un cantante (direi un personaggio) chiamato Rodriguez. Consiglio a tutti di andarlo a vedere.
            Cari saluti,
            Matteo

          • Ciao Matteo,
            sì è vero quella di Sixto Rodriguez è una storia incredibile! Il film qui è nelle sale già da due o tre mesi.
            Anzi, a febbraio c’è un concerto di Rodriguez proprio a Cape Town!

  92. Matteo says:

    Beh, qui sono innanzitutto io a doverti ringraziare (mi permetto di rispondere dandoti del tu).
    Di consigli ne ho bisogno eccome! Lon lesinare. Non penso che l’organizzazione sia tutto, anche se male non fa. Intanto, raccolgo tutte le notizie utili – tra cui il sito che mi hai indicato – perché vorrei sentire innanzitutto che effetto mi fa la gente che mi circonda, la città, il modo di vivere. Forse 2 settimane non sono molte e poi come turista è tutto più facile, ma sono già strafelicissimo di vedere un posto dove la natura (e che natura!) è presente nel quotidiano e non qualcosa di artificiale come nelle metropoli del Nordeuropa.
    Senza voler fare salamelecchi, sei una mina impressionante di informazioni dettagliate ed “equilibrate”. Ho letto a ritroso le varie richieste pratiche che mi fanno evitare di porre domande a cui hai già risposto e, a volte, hai preso l’iniziativa di sbrogliare matasse complicate senza esserne obbligato. Complimenti! Ma, repetita iuvant, si sente una generosità nell’agire in un senso molto pratico, con gesti reali. A me quel tipo di aiuto dà molta gratificazione, quindi se hai bisogno di qualcosa da o di qui sarei ben felice di poter ricambiare.
    Buona giornata,
    Matteo

  93. stefano says:

    Ciao e SUPER complimenti per il sito davvero ben fatto!
    io sono un’innamorato di città del capo e dopo un po di anni di preliminari finalmente sto acquistando una casa proprio li. dato che dovrò imbarcare uno small containe per portare giu un po di cose , volevo chiederti se sei a conoscenza della possibilità di poter trasferire una macchina europea con guida chiaramente a sinistra, ho sentito piu opinioni a proposito ma non ho ancora capito se sia possibile o meno.
    sai a chi ci si possa rivolgere per chiedere la cosa? grazie 1000!!!

    • adriana says:

      Ciao! Mi chiamo Adriana. Mio marito ed io stiamo facendo proprio il tuo percorso. Abbiamo già avviato le pratiche per il visto. A febbraio andremo giù 3 mesi per stabilirci definitivamente a settembre 2013. Potresti dirmi a chi ti sei rivolto per il trasporto in container? Sono molto interessata alla risposta che avrai perché anche mio marito si è posto la stessa domanda per la macchina anche se dalle info che ha avuto lui non è possibile portare una macchina con la guida a sinistra….l’altra possibilità potrebbe essere acquistarla in Inghilterra e trasferirla là…cosa che stia, valutando dato gli alti costi delle autovetture in Sud Africa. Arrivederci e in bocca al lupo!

    • Ciao Stefano,
      si possono importare macchine con la guida a sinistra solo se prodotte prima dell’1 gennaio 2000 (vedi il link della Automobile Association sudafricana).

  94. Marco says:

    di nuovo complimenti, devo trasferirmi in pianta stabile a Pretoria, in famiglia c’e’ anche una gatta,
    ho trovato info solo su import di cani, potete aiutarmi?
    grazie Marco

    • Romina says:

      Ciao Marco,
      in Suadfrica non richiedono la quarantina ma bisogna far fare una serie di documenti per il gatto tra cui certificato medico internazionale,microchip e passaporto.
      La cosa migliore e’ fare tutto via ambasciata Sudafricana a Milano o Roma.
      E poi potete direttamente comprare il biglietto per voi e il gatto che stara’ in stiva cn I bagagli nella sua gabbietta.
      Non e’ una cosa difficile e costosa ma bisogna accertarsi di fare tutti I documenti 😉
      Romina – relocatetocapetown.com

  95. LEONARDO DRAMMIS says:

    Buon giorno, Andrea,
    Mi chiamo Leonardo Drammis ho 45 anni e un lavoro precario che non c’è.
    Ho letto attraverso questa guida che ci possono essere delle possibilità di lavoro almeno in professioni ingegneristiche. Io son un geometra con 20 anni di esperienza in ambito edile sia come tecnico che come professionista commerciale.
    Ho una seria intenzione di provare questa esperienza nei prossimi mesi partendo dall’Italia un pò come facevano i nostri vecchi emigranti.
    Io sono stanco di mille CV inviati a tante aziende che ti offrono psudi lavori oppure che cercano giovani con esperienza. Ma da quando mai ???
    Ho notato che per il visto si fa in ingresso in aeroporto, per un periodo di tre mesi.
    Ho inviato una mail all’ufficio ICE per avere la lista delle imprese italiane presenti in loco. Se ti fà piacere e non ti è di disturbo puoi aiutarmi a trovare una collocazione. Sono in difficoltà e dvo trovare soluzioni per il futuro mio e della mia famiglia. Ho moglie e un bimbo di quattro anni, e spero di continuare ad averla una famiglia.
    Grazie della tua disponibilità
    Leonardo

  96. Ellen says:

    Buona sera, tra pochi giorni partiamo per Pretoria, stavamo con il figlio (lui si fermerà li per l’Università) valutando le varie opzioni per le assicurazioni sanitarie. Per l’accetazione all’Università ha sottoscritto una formula della Momentum per Students. Ma a mio parere non copre molto, abbiamo visto in internet buone opzioni della Allianz world wide, ma non siamo sicuri di non spendere troppo per niente. Siamo anche tentati di allargare la Momentum, insomma siamo confusi, ci potete aiutare?
    La seconda domanda riguarda la machina, come abbiamo visto l’anno scorso la macchina è indispensabile in SA. Io mi sono fatto la patente internazionale, va trasformata e se si entro quanto? Che eventuale assicurazione prendere per la macchina?
    Grazie Ellen e Mauro

    • Ciao Ellen, scusa il ritardo ma mi era sfuggito il tuo commento.

      Per quanto riguarda l’assicurazione medica tutti quelli che conosco sono assicurati con assicurazioni mediche locali, il vantaggio è che le procedure per i rimborsi sono generalmente rapide, e sono standardizzate.
      Fra le assicurazioni locali la Momentum è nota, ma se la formula da voi scelta non copre molto forse vi conviene sceglierne una più comprensiva, che sia con Momentum o altro. Tutto sta nel paragonare prezzi e offerta, ovviamente. Non conosco la Allianz, quanto costa mensilmente? La Discovery Comprehensive costa sui 230 Euro e ti rimborsano tutto, dal dentista allo psicologo, dal fisioterapeuta all’ospedale agli occhiali. Ci sono dei limiti ma generalmente ci si sta dentro.

      Per la patente internazionale se non sei hai la residenza permanente non c’è obbligo di convertirla.

      Quanto all’assicurazione per la macchina ce ne sono decine, molte sono in realtà non compagnie assicurative ma broker che si appoggiano a compagnie assicurative, per esempio la Mutual and Federal. Scegli senz’altro l’opzione “comprensive” cioè la casco, e cercane una se possibile dove la franchigia non sia eccessiva e dove offrano una macchina sostitutiva in caso di bisogno.

  97. Giovanni says:

    Ciao, innanzitutto complimenti per il sito che offre molte info utili …. Bravi !!!
    Sono stato a Cape Town alcune volte per motivi sportivi e me ne sono innamorato …. sto valutando con mia moglie di far fare le scuole superiori alle nostre due figlie ( High School ) proprio a Cape Town. Il tutto si realizzerebbe fra 2 anni circa, ma bisogna organizzarsi per tempo. Lei ovviamente si trasferirebbe in loco per seguirle ed io farei il pendolare dall’Italia. Con la scuola siamo già in contatto, ma abbiamo qualche lacuna circa la possibilità di avere un permesso per così tanto tempo sia per le figlie che per mia moglie accompagnatrice. Sapete darmi qualche info in merito ?
    Grazie ancora
    Giovanni

    • Ciao Giovanni,
      per quanto riguarda le tue figlie, come già detto sulla pagina visti, i permessi di studio vengono concessi per tutta la durata degli studi per cui non ci saranno problemi di limiti temporali. Per quanto riguarda tua moglie, che accompagnerebbe le tue figlie, non ho trovato disposizioni precise, ma immagino che dovrebbe poter ottenere un visto da accompagnatrice. Il requisito principale, in entrambi i casi, sarà la disponibilità di fondi sufficienti e l’assicurazione medica.
      Prova a contattare il Consolato Generale a Milano, sicuramente ti sapranno dare informazioni precise.

      • Giovanni says:

        Grazie per la tempestiva risposta.
        Per la parte visti e quant’altro approfondiremo con il consolato.
        La nostra scelta sarebbe ricaduta, relativamente alla scuola, al ” Parkland College ” che fra l’altro si trova in zona Table View / Bluberg, zona da noi già frequentata più volte e ci sembra tranquilla e vivibile … che ne dici ?
        Hai delle info particolari in merito a quella scuola ?
        Grazie ancora e scusa il disturbo.
        Ciao
        Giovanni

  98. Roberto says:

    Salve, prima di tutto complimenti, il vostro sito è molto interessante.
    Tra meno di dieci giorni andrò a vivere a Durban, lo so non è Cape Town,
    ma la mia domanda è inerente a internet che comunque è un servizio nazionale.
    Ho capito che i costi sono esorbitanti, avendo però tutti i parenti e gli amici in Italia,
    e volendo avere una connessione simil italiana 24 ore su 24, quanto mi verrebbe a
    costare?
    Esiste una soluzione del genere? o ci sono sono le chiavette con un tot di Mb disponibili?
    Conoscete altri italiani che vivono a durban per caso???
    Io sono stato preso in un’orchestra lì a Durban, e ci rimarrò come minimo per due anni.
    Spero di trovarmi bene 🙂
    Saluti a tutti
    Roberto

  99. Matteo says:

    Interessante!
    Sono andato a vedere le date del tour e c’è un concerto il 9 febbraio, proprio un giorno prima della mia partenza.
    Secondo te, dopo il concerto è facile trovare un taxi da Grand Arena per Commercial Street o rischio di restare appiedato?
    Grazie,
    Matteo

    • Se prendi un taxi per andarci puoi chiedere all’autista di venirti a prendere a fine concerto, facendoti dare il suo numero di cellulare per potervi ritrovare. Sono circa 15 km di distanza dal centro, a occhio e croce la tariffa potrebbe essere per l’andata di 200 Rand massimo. Se vuoi avere una conferma sulla disponibilità e il prezzo puoi contattare via email una delle tante compagnie, per esempio vedi i siti di Excite Taxis o Marine Taxis o Rikkis. Altrimenti potresti prendere il taxi per l’andata solamente e poi al concerto vedi se trovi qualcuno che sia disposto a darti un passaggio per il ritorno 🙂

  100. Valentina says:

    Salve a Tutti!!

    In primo luogo…complimenti per il sito organizzatissimo e utilissimo!

    A Marzo dovrei iniziare la mia avventura a CT.

    Ho ottenuto un corporate permit quindi so quanco inizio…ma non posso sapere in anticipo quando finirò (spero il più in là possibile).

    Leggendo un po’ le risposte precedenti ho letto che qualcuno ha avuto disguidi per via del mancato biglietto di ritorno.

    Settimana prossima devo andare all’ambasciata Sudafricana a Milano e chiederò anche in quella sede…ma intanto cerco conforto qui: secondo voi devo presentare anche io il biglietto di ritorno avendo un corporate permit?

    Grazie mille in anticipo!!

    Valentina

    • Ciao Valentina,
      in teoria secondo la legge è possibile sostituire il biglietto aereo con la prova di fondi disponibili, per cui un estratto del conto corrente con una somma equivalente ad un biglietto aereo dovrebbe bastare. Ma non vorrei che ti facessero storie, per cui fatti confermare dall’Ambasciata, magari hanno requisiti ulteriori tipo ti autenticano l’estratto conto perché sia valido in dogana. Ci farai sapere cosa ti dicono? Grazie!

      • Valentina says:

        Grazie mille per la risposta!!

        Sono andata all’ambasciata a Milano ieri mattina e ho chiesto espressamente se necessitavo del biglietto di ritorno per poter entrare in SA.

        Dato che ho un corporate permit con validità di 5 anni mi è stato detto che basta il biglietto di andata.

        Sper davvero di non avere problemi…comunque quando andrò a ritirare il visto me lo farò riconfermare!!

        Grazie ancora!!

        Vale

        • Grazie per aver condiviso questa informazione 🙂
          Se vuoi coprirti le spalle potrebbe essere un’idea farsi vistare un estratto conto dal Consolato sudafricano quando vai a ritirare il visto, nel caso ti chiedano in dogana la prova di disponibilità finanziarie per l’acquisto del biglietto di ritorno.

          • Valentina says:

            Ci siamo quasi…venerdì prossimo si parte!

            Al consolato mi hanno detto che con il visto lavorativo che dura 5 anni non sono obbligata a prendere anche il biglietto di ritorno, ma non sono comunque tranquilla, soprattutto perchè ho contattato la Qatar Airways e non hanno saputo darmi una risposta confortante, nel senso che non sanno rispondermi.

            Come posso essere certa di non avere problemi?
            Dovrei contattare la South African Custom?

            Grazie mille!!

          • Ciao Valentina,
            ma quante Valentine ci sono su questo forum!
            Se vuoi una garanzia in più potresti provare a chiedere al Consolato di rilasciarti una lettera che certifica che hai il diritto di entrare in Sudafrica senza biglietto di ritorno. Provare non nuoce! facci sapere.
            Viv

  101. simona says:

    Ciao a tutti, faccio anch’io i complimenti per il sito perchè è veramente seri e ben fatto!!
    Arriviamo al dunque….ho un cugino che si sta trasferendo a Cape Town con la moglie e da qui nasce l’idea di lanciarmi in una nuova esperienza di vita.
    Ho 40 anni, passati a Milano e una figlia di quasi 12.
    Lavoro per un giornale di moda in Italia come stylist e so che a Cape Town le agenzie che si occupano di questo sono molte. So che lavorano soprattutto con clienti e fotografi stranieri che fanno giù la stagione per conto di giornali europei. Probabilmente qualche piccolo lavoretto riuscirei anche a portarmelo dall’italia.
    Dall’idea iniziale di mollare baracca e burattini sono passata all’ipotesi di cominciare con un anno…
    il famoso anno sabbatico.
    Potrei scendere a dicembre, con l’inizio dell’anno scolastico.
    Domande…:
    Qualcuno conosce o ha i figli che frequentano la scuola italiana? (preferirei farle fare una scuola inglese ma non sarebbe in grado di affrontare tutte le materie i inglese…)
    Come sposso fare con visto? (dimostrando un entrata fissa al mese dall’Italia é più facile ?)
    A lei darebbero il visto studenti?
    Se mi iscrivo anch’io a un corso di inglese non rientro come studente??
    Posso eventualmente oltre al qualche lavoro che mi commissionerebbero dall’italia fare qualche lavoretto il loco?
    Intanto ti ringrazio delle mille notizie utili che fornisci ogni giorno, attendo informazioni…..
    grazie mille e buona giornata
    simona

  102. Fabio Barsi says:

    Buonasera tutti,

    Complimenti per il sito, è eccezionale ed offre informazioni pratiche che difficilmente si trovano altrove (soprattutto nella nostra lingua).
    Vengo a Cape Town spesso da qualche anno, ogni volta che le pause dal lavoro me lo permettono ( lavoro nel turismo e viaggio continuamente) perchè la mia compagna è di Cape Town e lavora con me.
    Devo ammettere che pur viaggiando tutto l’anno, da più di dieci anni, non ho mai trovato un luogo paragonabile al Sudafrica in generale e a Cape Town in particolare.
    Un in bocca al lupo a tutti coloro che hanno deciso o stanno decidendo di venire a Cape Town per qualunque motivo, sono a vostra disposizione se avete domande o curiosità!

  103. vittoria says:

    Buongiorno! Tra tutte le mete che la mia università mi propone per l’exchange,Cape Town mi ha subito attratta! Il problema è che è il primo anno accademico in cui questa meta viene proposta tra le possibili scelte e, evidentemente per problemi organizzativi, non esistono esami che mi verrebbero riconosciuti automaticamente al mio rientro. L’unica possibilità che ho è cercare da me gli esami che si tengono nella Graduate School of Business e chiedere, sperando di ottenerla, l’approvazione da parte di uno o più docenti su uno o più esami.
    Ovviamente ho visitato il sito dell’Università, ma non sono riuscita a trovare in nessun posto un elenco di piani di studio o di esami da consultare, ma solo informazioni troppo generiche. Qualcuno di voi frequenta quell’Università e può darmi una mano? Non voglio rinunciare alla possibilità di trasferirmi a Cape Town!!!!!!
    Grazie in anticipo, spero che qualcuno possa aiutarmi!
    Ciao a tutti!

  104. Alice says:

    Ciao a tutti!!
    non ho dubbi che come sempre questo sito potra’ essermi d’estremo aiuto!! 🙂
    ho sentito/letto che c’e’ la possibilita’ di fare il biglietto aereo di ritorno nella modalita’ “open”, per evitare la penale in caso di cambio data (per esempio per estendere la tourist visa!). Sapete dirmi come funziona? puo’ essere fatto con qualsiasi compagnia aerea (io solitamente viaggio con Emirates)?

    grazie mille per l’aiuto!
    Alice

  105. ciro says:

    ma l universita come funziona??per gli studenti italiani???tasse???

    • Ciao Ciro,
      ciascuna universita’ e ciascun corso ha le sue regole e anche i suoi costi.
      Devi visitare i siti delle varie universita’.
      Sulla pagina Studi di questo sito troverai un elenco delle universita’ di Cape Town.

  106. fabiana says:

    ciao!

    sono da poco arrivata a Cape Town, vagabondando in internet ho incontrato il vostro forum,
    che ringrazio soprattutto per le dritte sul free wi-fi, provo a trovare subito i posti che hai indicato!

    non conosco ancora la città, spero di riuscire presto a goderla al massimo anche grazie ai vostri consigli

    grazie!
    Fabiana

    • Ciao Fabiana, benvenuta!
      Hai visto che freddo in questi ultimi giorni? Ma non ti preoccupare che la bella stagione non e’ ancora finita, ci saranno ancora diverse settimane di sole anche se con qualche pausa nuvolosa qua e la’…
      Per i caffe’ wifi ce ne sono tantissimi, dovro’ rifare un po’ un giro per aggiungerne altri.
      Fra i miei preferiti: Caffe’ Neo a Mouille Point, Wellness Warehouse in Kloof street, Beleza in Kloof Neck street.
      Facci sapere se ne scopri altri 🙂

  107. Massimiliano says:

    Ciao a tutti, bellissimo forum e molto utile davvero.
    Volevo prendermi una “pausa” dal lavoro per venire a studiare inglese 2 mesi a Cape Town a Marzo del prossimo anno.
    Volevo sapere qualche dritta sulle scuole, quartieri dove affittare appartamenti e magari anche siti utili per i prezzi.
    E qualche altro qual si voglia consiglio.
    Grazie

  108. Massimo says:

    Salve io dovrei recarmi in capetown tra poco giorni , il visto turistico fino a una massima durata di 90 giorni viene rilasciato in aeroporto , se uno vuole prolungarlo lo deve fare al department home affairs , ma che documentazione chiedono. Perchè su questo sito viene detto che e facilmente prorogabile, dove devo informarmi.

  109. Patrizia says:

    buon giorno, tra qualche giorno partirò per passare 3 mesi a Cape Town.
    Volevo avere informazioni sul tempo e se posso portare anche magliette estive o solo cose autunnali
    Ho saputo che qualche giorno fa ha grandinato..
    aspetto un vostro aiuto

    • carlotta says:

      ciao, non so rispondere alla domanda però ho visto che vai li 3 mesi, vai per un corso di lingua o per i fatti tuoi?

  110. E’ arrivato il momento di proseguire il forum su un’altra pagina perché questa è diventata piuttosto lunga, e chi desidera essere tenuto al corrente di nuovi commenti dovrà nuovamente iscriversi cliccando qui.

    Segnalo inoltre che da ieri Vivere Cape Town è anche su Twitter, dove mi propongo di ritwittare offerte di lavoro, notizie su incontri di italiani a Cape Town e aggiornamenti di interesse agli italiani che vogliono trasferirsi qui.

    Se sei – come me – un po’ lenta o lento nel cedere alle nuove tecnologie, puoi vedere le notizie che pubblico su Twitter direttamente su questa pagina di VivereCapeTown.
    Oppure… buttati, scarica l’app sul telefonino, e seguimi.