Forum lavoro a Cape Town/4

Questa è la quarta pagina del Forum Lavoro.
Clicca qui per ricevere notifiche quando vengono pubblicati commenti.
Altre risorse:

1.
Archivio:   Forum lavoro/1     Forum lavoro/2     Forum lavoro/3

2.
Letture per affrontare il colloquio di lavoro in inglese

3.

313 Commenti

  1. renzo says:

    Salve,
    volevo fare i miei complimenti per il sito, davvero interessante. Da giovane (non ancora trentenne) italiano alle prese con prospettive lavorative scarse, ho deciso di iniziare a guardarmi attorno. L’inglese non è un problema, ho già vissuto a lungo all’estero e lo parlo fluentemente. Io lavoro come analista finanziario, mi occupo principalmente di valutazione d’azienda (riclassificazioni di bilancio, stesura di flussi di cassa prospettici, valutazione business plan, calcolo del nav, quelle cose là). Secondo voi ha senso iniziare a cercare lavoro da qua date queste skills? Suggerimenti da dove iniziare?
    Buona giornata

    • Ciao Renzo,
      prima di tutto per farti un’idea dell’offerta di lavoro nel tuo settore, ti consiglio di guardare le offerte di lavoro di agenzie specializzate, basta fare una ricerca con google financial sector recruitment south africa, vengono fuori risultati come eFinancialCareers, Duncan&Associates o ContractAccountants.

      Poi se vedi che ci sono offerte interessanti contatta un’agenzia di immigrazione, per vedere quanto facile sarebbe farti ottenere il visto, se per esempio rientri negli special skills – nel qual caso puoi ottenere il visto e poi venire qui e lavorare come consulente, oppure no, nel qual caso prima di poter chiedere il visto devi cercare il lavoro.

  2. Gabriele says:

    Sono Gabriele e ho 21 anni. Sono impegnato ora in Malawi come volontario, dopodichè rientro in Italia e vorrei emigrare in Sud Africa visto che qui se ne parla bene. Ci sono agenzie in Italia, con cui parlare di persona, che reclutano persone disponibili a trasferirsi in Sud Africa? In alternativa quale è la strada più breve e sicura per trovare un posto di lavoro? Sono Perito elettrotecnico con una breve esperienza come elettricista e una più lunga in una fabbrica tessile. Con l’inglese me la cavo bene anche se la grammatica non è perfetta. Cerco mansioni che non richiedono particolare qualifica e esperienza. Alcuni esempi: cameriere, barista, pizzaiolo, commesso e non so che altro cercano fortemente li.
    Grazie

    • Ciao Gabriele, essendo in Sud Africa non ho idea se ci siano in Italia agenzie specializzate per offerte di lavoro in Sud Africa, ma dubito.
      Per la ricerca del lavoro guarda le risorse sulla pagina del lavoro.
      Nel tuo caso però, cercando mansioni che non richiedono esperienza o qualifiche, non sarà facile ottenere il visto perché per poterti assumere e farti avere il visto il datore di lavoro deve dimostrare di non aver trovato in loco persone per il posto di lavoro offerto.

  3. serena says:

    buonasera a tutti,.
    ho scoperto per caso questo sito. La mia ricerca di opportunità lavorative all’estero si stava concentrando in canada ,ma solo perchè non ho mai vagliato il Sud Africa, terra da molti descritta come meravigliosa. nIn italia sono un avvocato chi conosce quali possibilità potrei avere nel settore legale li? (magari consulenza per aziende..)
    la mia emai: serena_martini chiocciola hotmail.com

    • Ciao Serena,
      presumo che tu abbia una laurea in legge italiana.
      Senza una laurea sudafricana, e senza conoscere a fondo la legislazione del Sud Africa dubito che tu possa fare consulenze per aziende qui. Potresti forse farti assumere da uno studio legale come paralegal. Prova a vedere su siti di agenzie specializzate (esempi trovati su internet: totallyLegal o legalJobs) o anche su siti generici come pNet.

  4. Luciano says:

    Salve volevo sapere se conoscete delle aziende che lavorano qui in sud africa nel settore delle energie rinnovabili. E se qualcuno di voi sa dove posso reperire informazioni sulla legislazione esistente su tale argomento…

    in attesa di vostre risposte
    grazie Luciano

    • Salve Luciano, benvenuto sul sito.
      Non ho esperienze in materia ma ho visto che facendo una ricerca su google con parole chiave renewable energy south africa compaiono sia siti di aziende sia siti che parlano della legislazione.
      Per il sito governativo sulle energie rinnovabili ecco il link.

  5. Paolo says:

    Ciao sono Paolo ho 35 anni e sono un tecnico informatico hardware and software, sono stato in South Africa parecchie volte e vorrei trasferirmi in Cape Town per lavoro e vivere. Mi sono registrato su diversi siti di recruitment ma senza nessun esito positivo.
    Non essendo in South Africa è difficile trovare qualche azienda che assume a distanza.
    Sai darmi qualche consiglio al riguardo..? Grazie e complimenti per il sito, ottima idea

    • Ciao Paolo,
      registrarsi sui siti di recruitment è il primo passo, quello più “timido”.
      Se non hai ricevuto risposta vuol dire che devi essere più attivo, cioè cercare annunci che corrispondano al tuo profilo, e rispondere creando curriculum ad hoc, fatti su misura per ogni annuncio. Non due, non tre, non dieci: una volta alla settimana ricontrollare le i vari siti di recruitment cercando nuove offerte e mandando nuovi cv, e se possibile contattare direttamente via email o telefono il capo del personale.
      Non scoraggiarti, e ricordati che essere determinati non significa aspettare con determinazione passiva delle risposte, ma perseverare attivamente nella ricerca.

  6. Sara says:

    Carissimi buongiorno,
    Ho 25 anni, un lavoro che mi piace, un casa ed un fidanzato perfetto ma un sogno da una vita…quello di vivere in Africa! Sono anni che rinuncio per il timore di perdere quello che ho costruito ma sono ormai al limite, mi sento apatica e priva di stimoli! Per cui ho deciso di buttarmi, lasciare tutto e vivere il mio sogno alla ricerca della mia vera felicita! Di tutte le città africane cape town mi sembra la più risolutiva, amo il mare, la natura predominante e gli animali liberi…e lo stile di vita presente non mi pare completamente differente da quello delle città a cui sono abituata! Il mio vero limite è che non parlo inglese, se non con i verbi all’infinito e quelle 3 parole per servono per dormire e mangiare, in più non sono specializzata in nulla…i miei lavori fin ora sono stati impiegata, segretaria, barista, assistente, agente immobiliare, blogger (per terzi ) , organizzatrice di corsi ed eventi ( quello che ho tutt ora ) . Quello che chiedo a voi è un parere spassionato, tutti i miei amici mi dicono vai ma a voi chiedo: vi sembro una sprovveduta se prendo e parto allo sbaraglio cercando poi in loco di approfondire la lingua ( anche con corsi se presenti) una sistemazione e successivamente un lavoro ( avrei un mesetto o 2 se non trovo nulla prima di tornare indietro squattrinata) ? È fattibile o dovrei organizzare tutto da qua…casa, lavoro e inglese ? La cosa che più mi preoccupa è che da qui faccio fatica ad imparare l’inglese, non mettendolo in pratica mi scordo tutto e se da qui con un curriculum così scarso non mi assumesse nessuno? dovrei rimandare sempre la mia partenza! Vi ringrazio per l’attenzione e grazie a chiunque volesse lasciarmi una propria opinione! Sara

    • Carissima Sara,
      prima di risponderti vorrei chiederti di più del tuo sogno “da una vita… quello di vivere in Africa”.
      Che cosa ti immagini che sia, “vivere in Africa”?
      Cosa ti attrae della vita qui? Come pensi che ti farà sentire meno apatica e più stimolata?

      • Sara says:

        Carissimo vivere cape town,
        Innanzitutto grazie per l’interessamento, cerco di farmi più chiara!
        Abito al centro della pianura padana, dove il clima è orribile d’estate perché la troppa umidità toglie il respiro e disastroso in inverno dove per mesi rischi di non vedere il sole, i fumi delle ceramiche si mischiano alla classica nebbia e l’atmosfera cupa e triste si trasmette alla vita cittadina, pochi escono di casa perché non c’è nulla da fare…l’obbiettivo è solo lavorare il classico “lavoro per comprare la macchina che uso per andare a lavorare” ! Ho iniziato a viaggiare verso un ambiente diverso, verso il sole, il mare e la vera natura quella che comanda e insegna all’uomo che siamo piccoli piccoli davanti al suo cospetto lasciando il cemento lontano dalla mia vita! dopo il brasile e la jamaica sono stata in Kenya, dopo poco ero di nuovo li e l’anno dopo sono ritornata…mi sono innamorata! Ho vissuto e respirato la vita cittadina più che potevo non dormendo mai, passando ore a ridere al mercato, partecipando a tutti i concerti locali che trovavo e curiosando posti non turistici e intatti!! Da cape town mi aspetto che si possa vivere così…uscire di casa ed essere immersa in un ambiente stupendo, relazionarsi con gente che ha un pensieri diversi e coinvolgenti, poter partecipare a iniziative locali, salutare e sorridere! Scelgo cape town piuttosto che un altro paese africano 1 per la bellezza esclusiva ma anche perché ha un organizzazione più completa con una sanità adeguata e una possibilità in più di riuscire a mantenermi! Mi sbaglio forse?

        • Sono d’accordo con te, Cape Town offre senz’altro un contatto con la natura che non trovi in molte città al mondo: puoi alzarti presto e farti una scarpinata in montagna prima di andare a lavorare oppure nel pomeriggio passare in spiaggia a fare un tuffo, ci sono colonie di pinguini e di foche dietro l’angolo, l’altro giorno c’era un piccolo ingorgo in una strada vicino a casa mia dovuto all’attraversamento indeciso della strada da parte di una famiglia di faraone.
          Di giornate buie non ce ne sono, d’inverno piove ma ci sono sempre giorni di sole qua e là a ricordarti che l’estate è dietro l’angolo.
          L’ambiente può essere stupendo, come dici tu, anche se ha i suoi problemi sociali ed economici.
          Comunque nel tuo caso il problema è che non hai competenze particolari e non parli bene inglese.
          Il fatto è che il visto te lo danno solo o se hai competenze particolari (special skills), oppure se trovi un lavoro con un datore disposto a sponsorizzarti il visto, dimostrando che non è riuscito a trovare qualcuno con le tue qualifiche/esperienza localmente (visto per lavoro subordinato).
          Non la vedo facile, ma se sei determinata e puoi permetterti di fare una perlustrazione per due mesi senza perdere il lavoro in Italia allora senza dubbio fallo e segui un corso d’inglese, e se poi non riesci a trovare lavoro almeno avrai potuto perfezionare le tue conoscenze linguistiche.

          • Fabienne says:

            Ciao Sara,
            pazzesco forse potremo essere destinate ad incontrarci e forse aiutarci a vicenda, io sono in possesso della cittadinanza sudafricana e il problema di poter aprire un qualche cosa …..potrebbe essere risolto anche dal punto di vista economico, purtroppo il mio inglese e’ scolastico come il tuo ed il pensiero é uguale al tuo a questo proposito, parlo benissimo il francese e l’italiano e pensavo sfruttarlo in un B and B. Abito anch’io in questa benedetta pianura padana in provincia di TV. Potresti essere mia figlia vista la tua età (mia figlia a 20 anni). Sto’ ideando virtualmente questo progetto e mi sono data un tempo….i miei 50 anni nel 2013, un regalo forse grande ma realizzabile. A presto

          • Sara says:

            Accidenti…sono molto fiscali con il proprietario che deve dimostare di non aver trovato nessuno con la qualifica necessaria ? La vedo difficile che a cape town non ci sono camerieri o baristi con la mia esperienza! Comunque farò proprio così…parto col frequentare un corso di studio( hai una scuola da consigliarmi aperta a gennaio/ febbraio?) e farò ricerca in loco per un impiego, poi vedremo ma mi piacerebbe contattarti nuovamente e invitarti a prendere un cocktail nel mio bar!! 😉
            Carissima fabienne perché no? Io penso di riuscire a partire per meta gennaio e rimanere almeno 2 mesi ci sarai?

        • Vale says:

          Ciao Sara,

          spero per te tu riesca a realizzare il tuo sogno di venire a Cape Town. Io sono qui da un anno ormai e se ti va, una volta che arrivi, ci possiamo trovare!

          a presto!

          • Sara says:

            Carissima Vale, ( di dò per donna…se poi sei Valerio ritiro;) )
            Grazie infinite per questa tua disponibilità…qui è incominciato un terrorismo psicologico alla parola cape town, mi sconsigliano di partire inviandomi articoli raccapriccianti sulle molteplici violenze sessuali aggravate dall’aids ed essendo io donna sola e carina mi danno per spacciata!! Il fatto che tu sia li e che potremmo vederci mi rincuora molto, tanto per capirci non intendo venire a cape town per girare sola la notte, andando a party e ubricarmi a casa di sconosciuti, voglio solo vivere la città serenamente senza sentirmi in galera e ansiosa! Per questo sono sicura che tu potresti darmi qualche dritta sui luoghi che frequenti tranquillamente e quelli no, questo per cercare di essere più premurosa!! Ti lascio il mio contatto facebook così se vorrai potremmo sentirci più spesso… Sara incerti ( nella foto c’è un primo piano mio e il mio ragazzo )

          • Vale says:

            Prima di tutto devo dirti che pure io ho vissuto del terrorismo psicologico, sia prima, che dopo la partenza. Anzi credo ancora di piu’ mentre ero qui le prime settimane. Per un sudafricano l’idea di camminare a piedi per la citta’ e’ fuori discussione, quindi mi consigliavano di girare praticamente solo a Waterfront… cosa assurda. Io giro sempre a piedi di giorno e se sai dove non andare, non c’e’ nessun problema!

            Cmq poi ti contatto!

            a presto,
            Vale

          • Sara says:

            Vale,
            Grazie davvero, non si è mai spenta la mia determinazione ma sicuramente tu l’hai rinvigorita!!
            La tua esperienza mi sarà di grand aiuto e conforto!!
            Ti lascio il link per non complicarti la ricerca… http://www.facebook.com/sara.incerti
            Un abbraccio buona giornata!
            Sara

  7. Paolo says:

    Ciao Sara e Fabienne,

    Mi chiamo Paolo un tecnico informatico e sono di Forlì e diverse volte sono andato in SoudAfrica dove ho incontrato la mia mettà che adesso vive con me in Italia,
    L’idea di tornare in italia e comune per cui pensavo io stesso di aprire un B&B…potremo fare tutti qualcosa insieme ed essere cosi anche più facile al livello economico.
    Io sto vendendo in questo momento tutto in italia, per cui mi sono proposto nel 2013 di spostarmi deffinitivamente in South Africa più preciso Cape Town….parlo benissimo inglese, italiano Spagnolo e un pò di francese base
    Ho lavorato nei ultimi 4 anni nel Motocross Mondiale dandomi la possibilità di capire in che situazione è l’italia e come si può vivere in un altro paese senza troppo stress e pensieri….visto che sto per diventare babbo fra un pò, voglio dare al mio bimbo la possibilità di non nonoscere mai il mondo dello stress che viviamo noi ora…sarebbe ottimo parlare di più su questo argomento.
    La mia mai è paulraicu@yahoo.com indirizzo facebook:
    http://facebook.com/praicu
    A presto

    • Sara says:

      Caro Paolo,
      Ho visto la vostra foto su facebook…siete davvero splendidi!! Innanzi tutto le mie congratulazioni per la lieta notizia e penso che sia davvero la scelta giusta quella di far crescere un bambino in un posto stupendo e lontano da questo mondo commerciale, corrotto e pieno di valori inutili!
      Purtroppo a livello economico non potrei contribuire…sono anni che lavoro ma tra apprendistato e lavori sotto pagati i soldi volano solo nelle spese basilari e da parte non si riesce a mettere gran che!!
      Per il resto come manovale sono un fenomeno, 😉 , se avete bisogno di qualsiasi cosa, un aiuto per arredare, pubblicità al b &b , personale nel locale o una baby sitter per le vostre serate romantiche sono disponibile! Un forte abbraccio ad entrambi…spero almeno di conoscervi!

      • Paolo says:

        Ciao Sarà

        Come vanno le cose..?
        Ti stai preparando,..sai già la data di partenza…non dimenticarti ti tenermi aggiornato.
        Remember , never lose the hope..!!
        KEEP IN TOUCK

        • sara says:

          Paolooo!!!
          Prenotato!!!
          Parto il 18 gennaio e faccio un tour del sud africa, da johannesburg a cape town con fidanzato, mamma e papà!! Il 27 loro rientrano in Italia e io vado a scuola a green point alla cape studies lenguage school per un mesetto mi forniscono anche l’alloggio…poi vedrò per ora il volo di rientro è previsto il 23 marzo ma ho scelto un biglietto aperto, non si sa mai 😉 !!che nè pensi??
          Sara

          • Paolo says:

            Ciao Sara

            WOWWWWWWWWW
            That’s wonderful news…..ma che bello, quanto sono contento per te,…vai cosi… sai una cosa , ti invido veramente..però arrivo arrivo !!!!
            Sono cosi emozionato ho la vibrazione nello stomaco come quando mi preparavo io le borse per andare via…:)
            Io l’ultima volta che ero andato ho Volato fino a Johannesburg poi un volo interno fino Joburg – Port Elizabeth che sta sul mare sotto Durban dove si trova Addo Elephant Park che ti consiglio.
            Poi di la ho preso la macchina e sono andato sulla costa fino a Cape Town fermandomi sulla costa dove trovavo posti belli per cui poi immaginare….100000 fermate ha ha…. quello che doveva essere 748km e un escursione di un giorno l’abbiamo fatto in 4gg per quante fermate abbiamo fatto, stringendo al massimo i tempi, però è troppo bello !!
            Ti consiglio sulla strada anche Knysna verso CT, vai a visitare e magari alloggiare per un giorno nella guesthouse Brenton on the Rocks….un paradiso sulla terra..!!
            Poi c’e anche Mossel Bay, poi andate a vedere anche Tsitsikamma National Park e provare Face your Fear…guarda sull’internet, fai una ricerca..!
            Quanto sono felice per te, spero che rimarai impressionata quanto me e ti piacera ma non sono a te ma a tutti voi..!!
            Ho paura che si inamorerano anche i tuoi che poi non vorrano stare manco loro in italia….South Africa è verramente un posto per godersi la vita o la pensione.
            Tienimi sempre aggiornato,…che bello poi sul Facebook trovi il mio numero per qualsiasi domanda non esitare a contattarmi tu o il tuo ragazzo cosi vi do qualche dritta sui percorsi da fare.
            Grande, grande…sono felice per te,…ciao Sarà

  8. R says:

    Ciao. Sono italiano della Calabria e mediterei di trasferirmi in Sudafrica per lavoro. Non conosco l’inglese, anzi l’ho cominciato a studiare quest’anno, in estate, frequentando il doposcuola da una persona di madrelingua inglese, una britannica che vive in Italia da diversi anni. Sono laureato in ingegneria civile (università di Reggio Calabria) e le esperienze professionali che ho svolto finora sono state a livello di tirocini formativi. Chiedo: sarebbe possibile per me trasferirmi in Sudafrica e lavorare nel campo delle progettazioni architettoniche e ingegneristiche? P.S.: ho l’impianto cocleare per la sordità, ma mi esprimo oralmente, non uso il linguaggio dei segni. Ringrazio.

    • Ciao R, dovrai per prima cosa studiare l’inglese perché senza poter comunicare fluentemente ti sarà pressocché impossibile trovare lavoro.

  9. Rodolfo says:

    Ciao. Son un ingegnere e sto valutando l’idea di trasferirmi in Sud Africa. Sono interessato ai settori dell’Ingegneria civile: strutture, acquedotti, strade fognature e depurazione acque.
    Qulcuno potrebbe darmi qualche indicazione e/o suggerimento?
    Grazie

  10. Lory says:

    Buongiorno a tutti,

    sto valutando per l’anno prossimo il mio primo viaggio in Sud Africa per la precisione Cape Town in quanto, lasciatemelo dire, dalle foto che girano e dai video che ho guardato su internet, è stupenda;
    io sono originaria del Salento, sono nata e vissuta al mare da sempre ma per motivi personali vivo sul lago di Como (posto molto bello anche se il clima è piu’ freddo di casa mia)…..purtroppo da alcuni mesi mi trovo a penare a causa del lavoro che manca e della grave crisi che regna in Italia…….siccome al momento non ho un impegno lavorativo costante stavo pensando di fare un’altra esperienza all’estero
    (precedentemente, dai 22 ai 27 anni ho vissuto a Philadelphia dove ho lavorato e studiato la lingua ma poi ho deciso di rientrare in Italia a causa della burocrazia e poi perchè non era la mia città ideale non avendo avuto la chance di andare in Florida o California).
    Capisco bene chi vive nella pianura Padana e ha descitto quello che prova……io ad ex, riesco a stare sul lago di Como ma ogni tre per due, bagagli e via al Sud, al mio mare, al mio Salento……tra l’altro sono un’appassionata di Surf e Sup (surf con la pagaia) e il mare è il mio habitat….è una parte di me.
    Questa premessa per chiedere alla bravissima ragazza che ha ideato il sito se una persona con le mie caratteristiche ha delle chances a Cape Town. In America oltre a frequentare classi di inglese presso istituti privati ed università, ho conseguito un diploma in turismo che non ho mai sfruttato purtroppo appieno; in Italia ho lavorato sempre come receptionist dato il mio punto forte (l’inglese) ma solo ed esclusivamente presso realtà industriali e mai turistiche. Sono di bell’aspetto, sportiva e dinamica, parlo inoltre francese, spagnolo e un po’ di tedesco (l’ho appreso per lavoro in Svizzera dove ho lavorato negli ultimi due anni)….la mia idea era di venire come turista in SA e sentire un po’ che aria tira……..in tutti i sensi…….ma potrei realmente trovar qualcosa o è troppo difficile?
    Recentemente mi hanno contattato per un colloquio per un lavoro nel parco di Orlando (in Florida ma cmq lontano dalla costa) ma ho deciso per il no in quanto per me l’esperienza a stelle e strisce è davvero chiusa; mi accontenterei anche di qialcosa di stagionale e non definitivo.
    Grazie in anticipo per tutte le info e l’opinione che mi darai

    Lory

    • Ciao Lory, viste le premesse, e specialmente la tua passione per il mare, Cape Town sembra proprio il posto per te!
      A livello lavorativo le lingue sono senz’altro un buon capitale, ma per ottenere il visto dovrai prima trovarti un lavoro. Non è facilissimo e penso che in strutture di accoglienza tipo alberghi faresti la fame, piuttosto cerca magari lavoro presso un tour operator, grandi o piccoli. Cercali su internet e fai in modo di parlare o con il proprietario direttamente oppure con la persona che si occupa del personale. Fai il lavoro prima di venire, così da fissare il maggior numero di appuntamenti possibile quando vieni giù.

      • Lory says:

        Ciao,

        grazie mille per le info….mi hai dato un’idea su come muovermi; complimenti ancora per il sito e magari ruscissi a venire a Cape Town anche per una semplice esperienza di lavoro!!!!!! ma volere è potere……a risentirici!!!!

  11. Mario says:

    Ciao,
    sono un ragazzo torinese di 29 anni, mi ritengo abbastanza fortunato riguardo la mia situazione lavorativa avendo un posto indeterminato in una grossa multinazionale..
    nonostante ciò ho il desiderio di prendere un periodo di aspettativa e provare una nuova esperienza all’estero, che sia per qualche mese,per qualche anno o chissà per sempre…
    conosco Cape Town avendola visitata 2 volte e potessi ci tornerei immediatamente.
    Venendo al succo, ho letto molte recensioni riguardo la possibilità di lavorare presso call center che richiedono personale di lingua italiana, anche per periodi di medio termine (a quanto ho capito), sarei molto interessato a prendere contatto con questa azienda.sembrerebbe un modo semplice per iniziare.
    il mio inglese è buono, vi ho già inviato via mail il mio cv, non ho ottenuto un feedback e mi chiedevo se fosse arrivato e se andasse bene.
    complimenti vivissimi per il sito e buona fortuna per tutto
    mario

    • Ciao Mario,
      sbaglio o chiedi a noi feedback per un cv mandato ad un’agenzia di call centre??
      Penso che tu abbia fatto confusione…

      • mario pennizzotto says:

        Ciao,
        no ho mandato il cv a voi, chiedevo se potevate darmi i contatti dell’agenzia di call center dove cercano personale di madrelingua italiana o potevate girare direttamente i miei dati a loro.
        mi era parso di leggere nel forum che avevate aiutato molte persone ad inserirsi in questo tipo di attività lavorativa.se sbaglio correggimi pure..

        • Ciao Mario, non sono in contatto con agenzie di collocamento. Le offerte di lavoro dei call centre si trovano cercando sui siti elencati alla pagina Trova lavoro oppure con semplice ricerca su Google (parole chiave Italian call centre job Cape Town).
          Sui forum troverai diverse persone che hanno fatto quest’esperienza lavorativa e che condividono informazioni, se non ricordo male specialmente alla pagina 3 del Forum Lavoro.

  12. Ermanno says:

    Ciao a tutti, volevo chiedervi un’informazione “burocratica”. Se ho un permesso di lavoro ottenuto con contratto presso un call centre, questo permesso di lavoro è eventualmente valido anche se cambio datore di lavoro? Mi spiego, se vengo licenziato o lascio intenzionalmente il lavoro, posso continuare a lavorare in SA con lo stesso working visa? Posso rispondere agli annunci che richiedono di essere già in possesso del permesso di lavoro? Oppure la visa è vincolata al datore che ne ha fatto richiesta?
    Grazie e complimenti per il sito
    Ermanno

    • Ciao Ermanno,
      onestamente non so se ci sono procedure per convertire il visto se cambi datore di lavoro, perché non provi a chiedere a Marita tramite il modulo sulla pagina immigrazione? è sempre molto disponibile.

      Aggiornamento 1.12.2012
      Marita ha confermato che in futuro la legislazione potrebbe cambiare ma per il momento è possibile convertire il visto in loco in caso di cambiamento di datore di lavoro.

      • Alessio says:

        Salve,
        Non sono proprio nuovo in questo forum. Sono arrivato a Cape Town i primi di settembre per poi applicare come special skill e sono in attesa di risposta….
        Nel frattempo sto seguendo un corso di inglese perche andava senza dubbio migliorato.
        Volevo rispondere ad Ermanno, non so se lavori per Mindpearl, l’azienda di call centre al waterfront, ma loro si accollano le spese per ottenere il visto, ma nel caso tu decida di cambiare lavoro, il visto decade automaticamente, quindi sei costretto a tornare in Italia o comunque fuori dal paese per un periodo di circa 2 settimane. informati meglio, magari presso il consolato, ma ti dico così perchè la compagna di un ragazzo che segue con me il corso, deve tornare nel suo paese perchè ha lasciato il lavoro per un altro.
        A disposizione per qualsiasi suggerimento,
        Alessio

  13. Andrea says:

    Buongiorno

    Faccio subito i complimenti per questo fantastico sito….e approfitto per fare
    alcune domande.. Io sono fidanzato con una ragazza di Cape Town con la quale
    abbiamo serie intenzioni di metter su famiglia; Sarò a Cape Town per le vacanze natalizie,
    ma è mia intenzione trasferirmi definitivamente ad anno nuovo; io possiedo un diploma
    come geometra ed ho una certa esperienza nella progettazione AutoCad per la realizzazione di
    strutture metalliche….Capannoni, scale, e tutto ciò che possa essere realizzato in carpenteria pesante.
    Non avrei nessun problema per l’alloggio in quanto la mia ragazza ha casa di proprietà oltre che un buon lavoro…quindi ritengo di avere anche un pò di fortuna da questo punto di vista.
    Il mio inglese è di livello scolastico..diciamo che con un corso potrei perfezionarlo senza problemi.

    La mia domanda è: Pensate possano esserci aziende alle quali potrebbero avere interesse
    per una figura lavorativa come la mia?! O dove potrei perfezionare la mia ricerca?!

    Vi ringrazio in aticipo

    Andrea

    • Ciao Andrea, non ho proprio idea, purtroppo non ho esperienza nel campo – dovrai tu fare ricerche per vedere se ci sono annunci con offerte di lavoro che ti possano riguardare. Prova a pensare quali sarebbero le parole chiave del tuo profilo in inglese, aggiungici le parole job e Cape Town e vedi cosa ti restituisce Google!
      Facci sapere se trovi qualcosa di interessante 🙂

      • Andrea says:

        Grazie provo subito e vedo cosa ne tiro fuori…. 😉 ancora complimenti per questo fantastico sito
        A presto….

    • Paolo says:

      Ciao Andrea, sono Paolo

      Pure io ho la moglie del South Africa e vogliamo traferisci in Cape Town nell’anno prossimo ci spostiamo in CT definitivamente dopo la nascita del ns figlio in italia.
      Valuti qualche collaborazione per aprire qualcosa…!?
      Io come preparazione Universitaria sono un tecnico informatico su Hardware & Software.
      A presto , Paolo

      • Andrea says:

        Ciao Paolo, piacere di conoscerti…intanto ti faccio i miei migliori auguri per il vostro futuro nascituro…io credo di trasferirmi entro l’estate…la mia ragazza lavora a CT ed ha una buona posizione, lei stessa mi ha detto che ho buone possibilità di trovare un buon impiego….quì ormai non c’è più via d’uscita…e visto che ho questa possibilità…la sfrutto sino in fondo….cmq per una eventuale collaborazione si potrà sempre valutare..perchè no?! 😉
        Io ho diploma da Geometra e lavoro nel settore delle costruzioni metalliche sia civili che industriali…ma anche come progettista d’interni d’arredamento….chissà magari unendo le nostre esperienze e conoscenze potrebbe nascere qualcosa di nuovo…Mai dire mai….

        A presto,
        ciao
        Andrea

        • Paolo says:

          Ciao Andrea,

          Grazie per gli auguri, ricambio.
          In questo link trovi il mio indirizzo facebook
          http://facebook.com/praicu
          Noi pure se tutto va bene andremo nel anno prossimo verso giugno-luglio su per giu come te, cosi sarà più tranqilllo come periodo essendo l’autunno in SA
          Parlare ormai di lavoro in italia è come vedere Babbo Natale in piena estate…le cose vanno dal male in peggio,…purtroppo.

          Stammi bene e a presto, Paolo

  14. Paolo says:

    Ciao a tutti e complimenti veramente per questo sito….mette in contatto un sacco di gente e fa nuove amicizie.
    La mia ragazza e sempre di CT è vorrei sapere come mi conviene sposarmi in italia o in SA per velocizzare la burocrazia dei documenti …cosa mi consigliate..?
    Poi avrei bisogno di qualche informazione per quanto riguarda il trasporto tramite il container tra l’italia -SA se mi consigli qualche company che si occupa di queste cose.
    E che banca mi cnsigli al livello di transazione per i soldi Italia-SA,…un eventuale conto da aprire.
    Grazie mille

    • Paolo says:

      Ciao Viverecapetown,

      Non ho avuto nessuna notizia da te per quanto riguarda il container e di consigliarmi una banca valida dove posso aprire un conto corrente.

      Grazie, Paolo

      • Ciao Paolo,
        purtroppo non conosco proprio nulla di ditte di traslochi, per cui non saprei che consiglio darti in merito. Dovrai fare tu una ricerca.
        Quanto alla banca ho elencato le maggiori banche (sono solo quattro) nella pagina sulla moneta locale. Più o meno si equivalgono. Tra i miei amici molti hanno il conto con la Nedbank e la FNB, ma anche la ABSA e la Standard Bank sono diffusissime.

        • Alessio says:

          Riguardo alla banca se non hai visto è un po’ lunga per aprire il conto perchè devono mandare i doc a johannesburg, questo è quello che mi hanno detto, e poi puoi solo usarlo come conto sudafricano per trasferire i soldi da italia a qui,hai delle restrizioni, questo è quello che mi hanno detto, non mi ricordo se alla Nedbank o alla Standard Bank sono un po’ più flessibili…
          Facci sapere

          • Paolo says:

            Grazie

            Adesso mi informo bene poi vedo come posso fare..
            Grazie per i consigli

  15. elisabetta says:

    Ciao, Innanzi tutto complimenti questo sito è una meraviglia ed è veramente preciso.
    Io sono un medico anestesista ,ho 34 aa e vorrei trasferirmi in sud Africa. Ho letto sul forum di un medico oculista Fabrizio che voleva fare lo stesso, sapete dirmi se è andata a buon fine la sua avventura?
    Sto cercando più informazioni possibili sulla burocrazia, ho provato a scrivere all’Health Council Of SA ma non mi hanno risposto.
    Sapete dove posso provare ad informarmi sulle pratiche e sull’esame da sostenere per poter lavorare come medico in Sud Africa?e sapete dirmi se cercano medici con la mia specialità?
    Grazie mille Elisabetta

    • Ciao Elisabetta,
      Grazie per i complimenti 🙂
      Fabrizio non ci ha fatto sapere l’esito della sua ricerca, se visita ancora il forum sicuramente ti farà sapere lui direttamente.
      Potrebbe darsi che l’Health Council ci metta un po’ a risponderti, nel frattempo ti suggerisco di provare a contattare associazioni settoriali come SASA (South African Society of Anaesthesiologists) o vedere le risorse proposte sul sito dell’Università di Cape Town.

      • elisabetta says:

        grazie mille dei consigli, provo a contattare le associazioni che mi hai detto, poi vi faccio sapere come andrà.Prevedo sarà lunga e difficile ma in qualche modo arriverò al Sud Africa anche io!!! Grazie ancora .A presto
        Elisabetta

  16. Marco says:

    Ciao ,

    Complimenti per questo stupendo sito, aiuta tanto per chi vuole farsi un idea su cosa succede dall’altra parte del mondo.
    Volevo chiederti un informazione, fin adesso ho sempre lavorato in Italia sugli Yacht privati come DeckHand ho conseguito il corso STCW’ 95 che è un corso riconosciuto al livello internazionale che ti da la possibilità di lavorare nel ambiente marittimo, ho la patente nautica entro 12 miglia e anche il certificato Open Padi Diver, pensi ce nell’ambiente nautico sapresti darmi quache informazione, se sai qualche agenzia marittima che fa il recruitment del personale a bordo degli yacht privati a Cape Town.
    E quanto può essere facile o difficile trovare del lavoro nell’ambiente marittimo.
    Da le ricerche fatte sull’internet l’unica cosa che ho trovato è che il corso STCW’95 e riconosciuto anche in SA e il Open Padi Diver uguale, l’unica cosa sarebbe la patente nautica se riuscirò a convertirla o usarla in SA..?
    Grazie per il tuo tempo, e complimenti ancora una volta per questa idea stupenda di creare questo forum

    • Ciao Marco, prova a contattare lo Yacht Club di Cape Town, loro sicuramente ti sapranno indirizzare.
      C’è anche un cantiere navale italiano che costruisce super yacht, Southernwind Shipyard, potresti provare anche loro.

      • Marco says:

        Ciao e grazie per la risposta tempestiva,

        Ho contattato già, cosi al mio arrivo nel mese di giugno spero di trovare in tempo breve qualcosa.
        Avrei un altra domanda e l’ultima, cosa mi consigli non appena arrivo in CT, come soggiorno temporaneo i ostelli o le guesthouse ?
        Poi come area vorrei rimanere attorno a CT, mi sapresti dire le zone nella città più tranquille e siccure nello stesso tempo, intendo per prendere casa in affitto con un costo decente.

        Grazie di cuore

        • Per la scelta tra ostelli e guesthouse direi che in linea generale l’ostello è meno lussuoso e quindi meno caro, ma dipende da stabilimento a stabilimento, ce ne sono centinaia e a volte le guesthouse assomigliano più a ostelli e viceversa. Negli ostelli tenderai forse a conoscere più persone.
          Per le zone vedi la pagina quartieri di Cape Town.

  17. Michela says:

    Ciao,
    sarò ripetitiva…, ma complimenti per il sito!
    Sono italiana, insegnante e coordinatrice di una Scuola dell’Infanzia internazionale. Per capire se il mio diploma è valido anche in Sudafrica è consigliabile rivolgermi direttamente alle scuole private presenti nel paese?
    Grazie mille!
    Michela

    • Ciao Michela,
      potresti anche provare a ottenere una dichiarazione di equipollenza dal Consolato/Ambasciata sudafricano, ma essendo un diploma specializzato penso che sia meglio come dici tu contattare direttamente le scuole.

  18. Massimiliano says:

    Buongiorno, complimenti veramente per il sito.
    Mi chiamo Massimiliano,ho 45 anni,ho intenzione di aprire un locale a Cape Town. Il mio socio è nato in Namibia fa la guida turistica in Namibia e vuole trasferirsi in S.A. Chiedevo cortesemente alcune info riguardanti le Gelaterie o locali simili in città,se qualcuno mi può aiutare a capire le abitudini e gli stili di vita a Cape Town, mi dicono che il gelato si vende solo di giorno e non di sera\notte è vero??
    Vi ringrazio a presto.
    Massimiliano

    • Ciao Massimiliano,
      in effetti anche nelle giornate più calde la sera in genere rinfresca, non fa mai così caldo come in Italia, e la voglia di gelato va di pari passo con la temperatura…
      Inoltre le zone dove c’è traffico pedonale intenso la sera non sono moltissime. Dovresti fare una ricerca approfondita di marketing prima di buttarti e aprire un locale.

      • Massimiliano says:

        Grazie, Proverò a fare la ricerca.
        Il mio socio starà a Cape Town per 40 giorni nel mese di Gennaio 2013 per trovare il locale.Sono stato a C.T. 5 anni fa ma le cose cambiano in fretta. Ho 2 Gelaterie in Italia ma il sogno è aprirne una li!!
        Ho un’altra info da chiedervi, sapete mica qualcosa sulla pratica dello “sleeping partner”
        nelle leggi Sudafricane?
        saluti
        Massimiliano
        ps
        A Paola, Fabienne e Sara se apro la Gelateria mi piacerebbe contattarvi, se siete interessate potremmo discutere x assunzione come gerenti.

        • Fabienne says:

          Ciao Massimiliano,
          la mia mail è fabyandco chiocciola inwind.it o mi puoi trovare su fb Fabienne Miron.
          ciao e aspetto tue notizie.

          • Massimiliano says:

            Ciao Fabienne
            Ti contatterò prossimamente appena il mio socio torna da C.T. . Io su fb sono con una delle mie Gelaterie,
            Gelateria Pasticceria Artica PV
            Ciao
            Massimiliano

        • Ciao Massimiliano,
          ho sentito parlare dello sleeping partner, se non sbaglio detto anche silent partner, ma purtroppo non ti so dire di più, dovrai informarti presso un commercialista qui.

  19. afrah says:

    Ciao a tutti e complimenti a vivere a cape tawn (viv?) per le preziose informazioni.
    Non volevo scriverti, speravo di trovare le risposte nelle 4 pagine di forum…ma non sono riuscita a leggerle tutte: ho due bimbe piccole e poco tempo! In breve, da anni io e mio marito cerchiemo di emigrare, ma con due bimbe, appunto, non si può rischiare tanto (tipo zaino in spalle e visa!), anche se siamo nomadi dentro e ci adattiamo a qualsiasi situazione.
    A settembre volevamo programmare il VIAGGIO in africa. Pensavamo alla Tanzania,essendo somala, ho optato inizialmente per un paesaggio simile, ma da mamma mi preoccupa il sistema sanitario (per il resto basta molta precauzione e anche fortuna).
    Poi sono finita nel tuo sito, sud africa attira da sempre! Tutti noi africani sentiamo il sud africa come culla del cambiamento (non economico!).
    Mio marito è tecnico luci e audio a teatro, io sono educatrice neonatale-Doula.
    sai dove posso trovare info specifiche? e le scuole pubbliche, conosci qualcuno che manda i figli e mi può dare info?
    Grazie e scusa se non sono stata più sintetica.
    Ulima cosa: i visti per cittadini africani sono difficili da ottenere?
    Ciao ciao

    • bovo elio says:

      il tuo sito è molto interessante vorrei avere delle informazioni per lavorare in qualsiasi posto del sud
      africa sono un tecnico meccanico motorista di macchinari caterpillar, e edilizzia sono alla ricerca di
      qualche azienda che assume personale assicuro esperienza.informo che ho lavorato in molti paesi dellàfrica, richiedo gentilmente delle informazioni,grazie in anticipo

    • Ciao Afrah,
      per quanto riguarda la ricerca del lavoro dovrete cercare sulle risorse della pagina lavoro e fare ricerche specifiche su google inserendo parole chiave relative alle vostre specialità in inglese, per esempio per tuo marito lighting technician (o operator) cape town job.
      Per le scuole pubbliche mi spiace ma non posso darti contatti di privati, ce ne sono di ottime, presumo che tu abbia già guardato la pagina scuola?
      Non credo che l’ottenimento dei visti sia difficile per cittadini africani, tieni conto che si applicano gli stessi criteri, ci sono invece facilitazioni nella ricerca del lavoro se sei di colore perché in base alle norme locali c’è l’obbligo di impiegare una certa quota di donne e una certa quota di persone nere.

  20. davide says:

    Ciao a tutti,
    mi chiamo Davide, ho 33 anni e verrò a Cape Town per la prima volta e ci starò tutto il mese di gennaio in vacanza, per fare windsurf e per guardarmi intorno. Con l’occasione vorrei infatti provare ad organizzare un paio di colloqui e per questo vi chiedo qualche notizia a riguardo.
    Ho lavorato diversi anni come progettista (sono laureato in disegno industriale), sia in ambito prodotto che in ambito yacht/gommoni. Ho visto il suggerimento del cantiere italiano southern wind ship yard, e mi chiedevo se ci fossero altri indirizzi utili di aziende/studi/cantieri con sede a Cape Town da poter contattare, oppure qualche canale specifico per il settore design di prodotto/design nautico, o qualche quotidiano o rivista online che potrebbe essermi utile in questa ricerca.
    Una volta arrivato in SA esistono dei ritrovi per italiani dove poter avere informazioni dirette e oppurtunità lavorative?
    Grazie mille in anticipo, see you in SA!

  21. paola says:

    ciao Rispondo a Fabienne e a Sara.Io sono a piu’ di meta’ strada.Ho gia’ il temporary residence permit,quello che vale 4 anni,e si pensa per marzo 2013 di avere la permanent residence,cosi potro’ lavorare.ora sono in italia ahime’ ma finalmente ho venduto la casa e spero finalmente di trasferirmi nel 2013,a 49 anni..ho una casa vicino a cape town,ora e’ affittata.
    comunque io parlo abbastanza bene l inglese,il francese e il tedesco.
    e l’idea e’ quella di rilevare un b e b .
    se volete ci possiamo incontrare,abito anch’io nella padania

    • Fabienne says:

      Ciao Paola, stavo leggendo e sarei felicissima di conoscerti, io (ma forse ti sei persa qualche passaggio) sono italo-sudafricana con doppia cittadinanza, ma purtroppo non parlo bene l inglese, solo italiano e francese benissimo e le basi scolastiche dell’inglese. Ho la tua età e voglio dare una svolta alla mia vita per darle un senso. Avrei, se la cosa é concreta di poter investire in un b e b ….. Sono una persona seria e determinata se ne vale la pena. A presto e felicissima di aver tue notizie. Fabienne

  22. Davide says:

    Ciao.
    Mi chiamo Davide, sono laureando magistrale in strategie della comunicazione, una specialistica abbastanza vicina alla categoria del marketing, settore in cui ho preso diversi attestati per altrettanti corsi.
    Purtroppo in Italia, specie al sud, questa categoria è praticamente inesistente (ormai spacciano per marketing lavori come i porta a porta e i call center), così come è impossibile lavorare nel campo della comunicazione (giornali, radio, tv locali) dato che le paghe (quando pagano…!) sono da fame.

    Nel mio campo credo di essere molto valido (ho lavorato per campagne di marketing virale e per promozione di eventi, anche alla Biennale di Venezia), il mio unico difetto è la lingua inglese, nella quale zoppico abbastanza.
    Che suggerimenti mi dai?

    • Ciao Davide,
      se stai pensando di cercare lavoro nel tuo campo in Sud Africa ti consiglio senz’altro per prima cosa di perfezionare il tuo inglese.
      Fai corsi e/o pratica la lingua più che puoi, e se riesci prova già a lavorare per campagne di marketing in inglese.

  23. Valentina says:

    Ciao Viv, è da tempo che seguo questo sito e ti ringrazio per le risposte che mi hai dato in passato, sempre molto rapide e dettagliate. Finalmente io e il mio ragazzo arriveremo a Cape Town a metà gennaio. Ci siamo dati un mese di tempo per farci un’idea delle effettive possibilità lavorative ecc., per poi tornare in Italia e, se tutto va bene, fare tutti i documenti necessari e ripartire con i nostri cani per trasferirci definitivamente a CT. Visto che un mese non è tantissimo e non vorrei disperdere le mie energie, mi sapresti consigliare in quali campi secondo te dovrei focalizzare le mie ricerche ed eventualmente a chi rivolgermi? Parlo bene l’inglese ed il tedesco e sono laureata in Lettere moderne (vecchio ordinamento), quindi pensavo di rivolgermi a qualche scuola d’italiano. Più di un anno fa mi avevi consigliato di provare con la Scuola italiana del Capo, cosa che farò sicuramente. Ne conosci qualcun’altra? Inoltre sono guida subacquea professionista -dive master PADI- (ma, per quanto ricordo, le immersioni in quella zona sono per lo più stile “cage diving”, cosa che non m’interessa assolutamente) e appassionata di riprese video e montaggio digitale (campo nel quale mi piacerebbe tantissimo trovare lavoro). E poi… visto che sto preparando il curriculum, va bene quello europeo o c’è un modello più indicato da seguire? Grazie mille, Valentina

    • Ciao Valentina,
      non saprei proprio dirti dove focalizzare le tue ricerche, questo spetterà a te deciderlo, se l’insegnamento di lingue, le immersioni (si fanno senz’altro anche quelle non in gabbia) oppure montaggio video. Per quanto riguarda le scuole italiane c’è anche per esempio Lingo, ma tieni conto che non è che ci sia tutta questa richiesta di corsi di italiano.
      Per il curriculum quello europeo va bene, qui non sono molto formali.

  24. Monica says:

    Buongiorno a tutti!
    Seguo da poco il forum, ma me lo sono già letto tutto! Ho notato che ke risposte che vengono date sono esaurienti e molto chiare, per cui ho deciso di chiedere qualcosa anche io.
    Il mio sogno sarebbe quello di lavorare in qualche riserva africana, come zookeeper, ranger o veterinary nurse (in particolare quest’ultima professione sarebbe davvero un sogno per me). Ora, vorrei sapere due cose:
    -la prima riguarda l’università. Uno studente Italiano può chiedere l’ammissione all’università in SA? E se sì, con che modalità si svolge l’ammissione (ci sono test, graduatorie in base a voti e risultati scolastici precedenti)? A me interesserebbe il corso per Veterinary Nurse (che in Italia NON c’è, quindi non potrei nemmeno richiedere l’equipollenza di un titolo conseguito qui). Nel caso in cui questo percorso non sia possibile, vi sono corsi a cui psi può accedere per diventare ranger o zookeeper?
    – La seconda cosa che mi preme sapere è quante possibilità ha una persona Italiana (eventualmente dopo aver studiato in SA) di poter svolgere una di queste professioni?

    • Ciao Monica,
      uno studente italiano può senz’altro frequentare corsi universitari in Sud Africa, per le modalità di ammissione dipende dalla singola università e singolo corso, devi andare sui vari siti e vedere cosa chiedono per il corso che ti interessa.
      Per trovare lavoro valgono le regole che si applicano in generale, cioè dovrai trovare un datore di lavoro disposto a sponsorizzarti il visto, e dovrà poter dimostrare che non ha trovato in Sud Africa qualcuno con le tue qualifiche. Non ti so proprio dire quante possibilità ci sono, non lavorando io in quel campo.
      Ripeto qui (vale anche per altri lavori) che questo può facilmente essere dimostrato nei casi in cui la conoscenza della lingua italiana venga richiesta dal datore di lavoro – infatti quante veterinary nurses si troveranno in Sud Africa che parlano italiano?
      Ma in quel caso devi ovviamente trovare un datore che veramente voglia assumere te e nessun altro!

      • Monica says:

        Grazie mille per le tue risposte e la tua gentilezza! Nonostante tu non sappia molto a riguardo, mi hai dato una spintarella in questa direzione: vorrà dire che mi informerò e il prossimo anno potrei intraprendere un viaggio in SA per realizzare il mio sogno!

  25. Valerio says:

    Ciao a tutti sono Valerio e sono un cuoco.Vorrei sapere se ci sono opportunità di lavoro nei vari ristoranti.

    • Ciao Valerio,
      dipende dalla tua esperienza. Prova a cercare sulla pagina lavoro gli annunci nel campo della ristorazione e vedrai se ce ne sono che corrispondono al tuo profilo.

  26. Molto stupito dalla attenzione del creatore del sito,avrei voluto che esistesse una cosa del genere…ed esiste veramente!
    Vengo alla mia domanda, sono un 36 enne con acqua salata nelle vene, pugliese di origine. Sono stato e sono ancora Bagnino di Salvataggio, cuoco cambusiuere, marinaio, nostromo, skipper….50000nm navigate mediterraneo, atlantico, caribe, south america, pacifico…abilitazione alla conduzione italiana ed inglese Royal yachting accademy(ricunosciuta internazionalmente), sono stato in vari paesi per conto di privati a seguire lavori in cantiere di imbarcazioni(comandante di armamento). Ho conseguito nell’ultimo anno un master di II livello in yachting management(direttore di marina turistici e cantieri navali). Sto cercando lavoro in italia(sogno una ricettivita’ nautica-turistica migliore visto la bellezza ed unicita’ delle ns coste). Temo che i miei sogni non dureranno a lungo e mi guardo in giro preventivamente(ma non tanto). So che la nautica in SA è molto presente sentita e ben organizzata; e spero ci siano delle possibilita’ lavorative…..sto cercando(con poco successo per ora) dei siti specializzati in marine career…..e sto vedendo quali porti ci sono a cape town e dintorni per inviare alcuni cv….conosco poco il south africa e per il momento sono impossibilitato a muovermi….qualsiasi info o aiuto mi sarebbe preziosa…c’e’ anche una ditta italiana La souternh wind che produce barche e non solo in SA…potrei provare….mi rubutto nel web…..grazie per aver pensato a noi!

    • Ciao Rodolfo,
      fai una ricerca su google con le parole chiave marine careers in south africa e vedrai che vengono fuori diversi siti specializzati.

  27. daniele says:

    Prima di tutto devo fare i complimenti al creatore del sito.Un sito perfetto e utilissimo.Grazie per questo servizio.
    Mi presento,sono Daniele,ho 30 anni e vivo attualmente in Italia con la mia compagna.Siamo seriamente interessati a partire per il Sud Africa verso settembre.Sono un tecnico chimico di laboratorio di analisi,con un’esperienza decennale nel settore.La mia domanda è la seguente : “potrei avere qualche possibilità di trovare lavoro nel mio campo”?
    Grazie mille.

  28. luca says:

    Ciao, sono luca. Prima di tutto complimenti per il sito, mi ha dato la possibilità di avere moltissime dritte per l’esperienza che tra poco dovrò e vorrò affrontare con la mia ragazza.
    La mia Società (italiana) , lavora nell’ambito delle energie rinnovabili ed ha aperto gli uffici a Cape Town. Ho avuto una proposta per trasferirmi lì (da marzo con work visa), e non me la faccio di certo sfuggire. Ora, vorrei che anche la mia ragazza mi raggiungesse a Cape Town, e vorremmo entrambe che il trasferimento sia per questioni di lavoro. Volevo capire quale potrebbe essere la soluzione migliore da intraprendere:
    1) Parto io con la mia work visa e lei mi raggiunge con una work visa che riesce ad ottenere facendo colloqui con Società Sudafricane tramite skype dall’Italia;
    2) Parto io con work visa lei mi segue con permesso di soggiorno, cerca lavoro e quando lo trova torna in Italia fintanto che la sua work visa non è pronta;
    3) Parto io con mia work visa e facciamo una visa come coppia di fatto (anche se non abitiamo insieme);
    Tra queste tre, per quanto possibile, la soluzione che vorremmo affrontare è la numero 1, in quanto ci permetterebbe di avere in mano subito una work visa per lei. Per voi quale soluzione sarebbe meglio?
    I dubbi che ci vengono in mente riguardano il periodo di lavoro a lei prospettato inizialmente (3 mesi), se tale periodo dovesse finire, come ci dovremmo comportare? Avete suggerimenti?
    Ora lei sta facendo dei colloqui in ambito customer care nel gambling, se siete a conoscenza di qualche società che è in cerca fateci sapere, anche in altri campi, non solo gambling?
    Eventualmente, essendo già in possesso di una work visa relativa ad un lavoro, è poi fattibile cambiare il lavoro senza dover tornare in Italia e richiedere una nuova work visa?

    Grazie, luca.

    • Ciao Luca,
      concordo con Alessio, se la tua ragazza riesce ad ottenere uno special skills visa quella è l’opzione migliore, perché poi ha la possibilità di fare qualsiasi lavoro, subordinato o autonomo, una volta arrivata in Sud Africa.
      Per maggiori informazioni prova a chiedere a Marita tramite il modulo su questa pagina, è un’esperta di immigrazione e visa per il Sud Africa.

    • Vale says:

      Ciao Luca,
      il mio ragazzo ed io ci troviamo in una situazione simile, solo che siamo gia’ a CT. Lui ha il work visa ed io no, quindi ufficialmente sono una turista. Il periodo di permanenza come turista e’ di 3 mesi, estendibili a 6 se si fa richiesta all’home affair al piu’ tardi un mese prima della scadenza dei 3 mesi.
      La cosa migliore e’ venire qui entrambi con il proprio work visa, in quanto la ricerca del lavoro e’ particolarmente ostica, dovuta a regolamentazioni nazionali, che limitano l’assunzione di stranieri.
      Nel caso in cui la tua ragazza arrivi con il work visa e poi una volta nel Paese decida di lasciare o cambiare il lavoro, non e’ obbligata a tornare in Italia, ma basta che vada all’Home Affair e faccia richiesta o del Change of Conditions (nel caso in cui lasci il lavoro e voglia rimanere nel Paese come turista) o, se le viene offerto un nuovo lavoro, sara’ in questo caso il nuovo datore di lavoro che si occupera’ della richiesta del nuovo permesso di lavoro. Ma tutto cio’ avviene in Sud Africa, non e’ obbligata a ritornare in Italia, anche se e’ molto piu’ veloce ottenere il working visa dal consolato di Milano (in 10gg hai tutte le carte in regola per partire), mentre qui l’attesa puo’ anche arrivare ad un anno.
      Potrebbe anche far richiesta dello spouse visa, ma in questo caso non puo’ lavorare.
      Ma posso farti una domanda, per caso l’azienda per cui lavori e’ la builging energy?

      Se hai bisogno di altre info, sono qui!

      ciao,
      vale

      • luca says:

        Grazie Vale della info.
        Caspita mi hai già beccato!!!

        Scrivimi a questa mail, così possiamo scambiarci altre info: silva.luca80@yahoo.it

        luca

      • Sara says:

        Ciao Vale,

        grazie per la tua risposta.

        Potrei chiederti un’ulteriore informazione…spero che tu possa risovelrmi qualche dubbio.

        Anche io sto facendo dei colloqui per lavorare nell’ambito del customer care/call centre e mi è stato proposto un corporate visa. Tu per caso sai dirmi che differenza c’è tra un corporate visa e un general work permit?

        Anche nel caso di un corporate visa se una volta a CT decido di lasciare il lavoro o di cambiarlo posso recarmi all’Home Affair e richiedere il Change of Conditions (nel caso voglia rimanere nel Paese come turista) oppure se mi viene offerto un altro lavoro posso riferirmi al datore di lavoro in questione senze tornare in Italia?

        Grazie in anticipo!

        Sara

        • Vale says:

          ciao Sara,

          allora corporate visa e general work permit, credo siano effettivamente la stessa cosa, nel senso che ti danno un visto strettamente legato all’azienda per cui andrai a lavorare.

          Quindi anche nel caso del Corporate Visa, se decidi di lasciare il lavoro per intraprenderne un altro, dovrai rifare tutte le pratiche per la nuova richiesta. In ogni caso sara’ il nuovo datore di lavoro che ti dira’ come muoverti, di solito sono i datori di lavoro che ne fanno richiesta, in quanto hanno gia’ i loro consulenti di riferimento.
          Se dovesse essere cosi’ pero’ fa attenzione che il piu’ delle volte i costi che il datore di lavoro sostiene per farti regolarizzare, poi te li richiede se lasci il lavoro.

          a presto,
          vale

        • Confermo quello che dice Valentina. Il Corporate Visa è un permesso aziendale, sulla base del quale le persone assunte possono poi ottenere il work permit individuale, che è legato al posto di lavoro.

  29. Ellen says:

    Buona sera,
    un ottimo sito! La prox settimana accompagno mio figlio a Pretoria per L’Università, non essendo Italiana partecipo in Facebook ad un gruppo delle mie connazionali. Mi sa dire, se esiste una piattaforma degli Italiani per conoscersi…
    La ringrazio Ellen

  30. Alessio says:

    Ciao Luca,
    Sicuramente c’e’ chi ti sapra aiutare meglio di me…. se la tua compagna è laureata potrebbe provare ad ottenere uno special skill visa…. l’unico problema, secondo il mio modestissimo parere, è che il work visa, è collegato al lavoro, quindi nel caso trovasse in seguito un lavoro più interessante, sarebbe costretta a ritornare in italia e rifare le pratiche.
    naturalmente se hai già vagliato questa ipotesi, e non sapendo il livello di inglese della tua compagna
    l’opzione 1 è la migliore anche perche penso che la 3 non sia attuabile.
    Questa è la mia mail:
    acostabile chiocciola inwind.it
    Facci sapere….
    Alessio
    Tienici informati

  31. Luisa says:

    Ciao!
    sono Luisa.
    Tre anni fa ho vissuto a Capetown per 6 mesi, studiavo inglese e viaggiavo.
    Ora sono laureata in marketing e vorrei capire se ci sono possibilità per il mio caso.
    Dovrei fare un colloquio a breve. A grandi linee, se accettassi, lo stipendio sarebbe intorno ai 1000/1100 euro al mese + benefit.
    Ora vorrei capire se con questa cifra è possibile vivere dignitosamente a Cape Town. So che la vita costa un pochino di meno che qui in Italia, ma vorrei un parere.
    mi daresti una dritta?
    grazie

    • Ciao Luisa,
      benvenuta sul sito.
      Ci sono tante persone che hanno già posto questa domanda, cerca sul forum e vedrai le risposte.
      In linea di massima ci puoi stare dentro ma dovrai stare stretta con le spese e non ti rimarrà nulla (o poco) come risparmi. Dipende dai benefit di cui parli.

  32. Gino says:

    Vorrei dare il mio contributo, soprattutto in tema di visti di ingresso.
    Non è così facile ottenere un visto di ingresso.
    Per quanto riguarda il work permit, lo deve richiedere l’azienda sudafricana che ha bisogno della figura professionale.
    Se si cambia lavoro si perde il diritto a rimanere, poichè il visto è lagato a quel tipo di impiego.
    Per il business permit, che riguarda tutti quelli che vorrebbero aprire un’attività.
    La normativa prevede che per ottenere il Business permit si debba fare un investimento minimo di 2,5 milioni di RAND.
    Ci sono alcuni settori in deroga nei quali l’investimento minimo scende a 1,5 Milioni, ma non rientrano: bar, ristoranti, coffee shop, gelaterie, bed&breakfast.

    Consiglio in questo caso, prima di comprare qualsiasi attività in Sudafrica, di farsi assistere da un agente dell’immigrazione, che può darvi tutte le informazioni del caso e studiare insieme a lui se il vostro investimento è “eligible” per ottenere il business permit. Comprare prima di essere sicuri di ottenere il BP, può essere rischioso.
    Inoltre il BP è personale, in caso di due soci non sudafricani l’investimento minimo richiesto è di 2,5 M Rand a testa.
    Caso diverso nel caso in cui si tratti di possessori di passaporto sudafricano.

    Consiglio pertanto di non sottovalutare questo aspetto ma di tenerlo fin da subito in considerazione.
    Parlo per esperienza perchè ho dovuto rimandare l’acquisto di un coffee shop da convertire in gelateria.

    • Vale says:

      Ciao Gino,

      volevo chiederti come e’ il mercato del gelato a Cape Town? Ho visto ben poche gelaterie in giro, ma forse e’ perche’ i sudafricani non sono ancora abituati al gelato artigianale credo… mi sto informando un po’ sul giro.

      grazie!

      • Gino says:

        Ciao Vale

        il mercato del gelato in Sudafrica è poco sviluppato.
        Questo non significa però, che sia facile aprire una gelateria.
        Innanzitutto c’è bisogno di esperienza e di capitali.
        Per quanto riguarda l’esperienza significa che non si può improvvisare, all’estero il rischio di impresa si moltiplica proprio per il fatto di essere fuori casa.
        Aprire una gelateria è comunque un’attività imprenditoriale, quindi servono oltre all’entusiasmo, idee, uomini, strumenti, metodo.
        Generalmente per aprire una gelateria in Italia servono almeno 150mila euro, la stessa cosa si può considerare all’estero.
        Per gestire un’attività che fatturi almeno 200mila euro servono almeno 5 persone.
        Inoltre serve una ottima filiera logistica e di approvigionamenti.
        Faccio un esempio non sempre all’estero si trovano latte e panna, questo incide sulla qualità finale del prodotto, perchè si è costretti ad utilizzare materie prime di qualità più bassa.
        L’atteggiamento giusto per riuscire è quello di aprire con la stessa mentalità di chi apre in Italia, cioè avere un prodotto che qualitativamente distingue dalla concorrenza, avere un marchio fortemente identificabile con il made in Italy, trovare la giusta location, avere la pazienza e la resilienza per ottenere i risultati pianificati.
        Investire oltre che in capitali, in sudore, sacrificio personale, perseveranza.Così i risultati arrivano.
        Certamente essere del mestiere aiuta moltissimo, il gelato non è un prodotto semplice, richiede molta fatica, pignoleria e cura dei dettagli.
        Con questo non voglio scoraggiare nessuno, però voglio anche essere estremamente realista.
        In italia posseggo una gelateria e sto cercando di fare delle aperture estere.
        Il Sudafrica è un mio pallino, ci ho lavorato per un periodo di tempo, ritengo che ad esempio zone come V&A Waterfront, Canal walk, Cavendish Square siano ottime location, così come Sea Point, Long Street e De Waterkant.
        Non disdegnerei Knysna in Garden Route, Stellenbosch e Muizemberg, Paarl.

        Dalla mia posso dire di avere tutti i requisiti che citavo sopra.
        Servono comunque le persone e in questo blog, mi è già capitato, si possono trovare persone con cui condividere un percorso.

        Per questo motivo sono a disposizione per chiunque voglia avere notizie e informazioni.
        Per conoscere la mia attività in Italia potete visitare il link http://www.gelatopiu.it

        Grazie

        • Vale says:

          Ciao Gino,

          capisco benissimo cosa intendi, durante gli anni universitari ho lavorato tutti i w-end in una gelateria, purtroppo non a fare il gelato, cosa che mi sarebbe piaciuta, ma a fare le coppe gelato, quindi so che lavoro e sacrificio c’e’ dietro alla “semplice” pallina.
          Ti chiedevo qualche info in piu’, perche’ essendo molto difficile trovare un lavoro da dipendente qui, sto pensando, ancora a livello embrionale, ad una possibile attivita’ in proprio, prima di alsciar perdere ogni speranza ed andare altrove, almeno voglio provare tutte le vie!! 🙂 … solo che come dicevi te, ci sono diversi fattori che si vanno a sommare.

          Cmq grazie per le tue impressioni e commenti!

          Vale

          • Gino says:

            Ti lascio il mio indirizzo email: info chiocciola gelatopiu.it
            Per avere ulteriori informazioni e dettagli, e non rubare spazio agli altri utenti del sito

    • Marco says:

      Ciao Gino,

      Nel mese di Agosto, ho intenzione di partire per CT a trasferiemi definitivamente da quelle parti.
      Casomai avresti bisogno di qualcuno avrei il piacere di collaborare con te, ho lavorato per diversi anni in gelaterie, catering, bar…etc
      Per qualsiasi info non esitare din contattarmi rakdkt77@hotmail.com

      Grazie, Marco

  33. Tony says:

    Salve,
    complimenti per il bellissimo sito, ho 27 anni ed ho 2 diplomi, uno di perito tecnico commerciale con basi di programmazione e il secondo in fotografia e grafica pubblicitaria professionale.
    Da tempo scatto foto e realizzo logotipi e grafiche pubblicitarie,newsletter e contenuti foto e grafici per aziende della mia zona…
    Pochi giorni fa mi è venuta la voglia di lavorare all’estero e volevo tentare di realizzare il mio sogno facendolo in Sud Africa.
    Volevo semplicemente sapere se c’è posto o comunque opportunità di lavoro per me in Africa, qualche suggerimento ??? 🙂

  34. Max says:

    salve a tutti!
    Ad Aprile spegnero’ la seconda candelina sudafricana,ma non so se saro’ ancora qui……La mia casa,”Villa Licia”,invece, sicuramente si….wait and see…..Mi permettete una battuta?
    Ho capito del SA almeno una cosa……per fare i soldi NON bisogna lavorare!!
    Anyway I am and I remain to your disposal, my dear fellows…..
    See you everybody!

    • Paolo says:

      Ciao Max,

      Scusa la mia curiosità ma vedendo questo tuo commento non posso non chiederti il perchè questa tua decisione…?
      Ti ho seguito nei commenti sul forum e sembrava tutto ok,..come mai le cose non vanno ?
      Anche perchè fra 4 mesi avevo intenzione di emigrare dall’italia proprio in SA, magari CT e aprire un B&B
      Questo tuo commento mi spaventa e fa pensare a cosa mi aspetta anche se sono molto ottimista..!!

      Ciao , Paolo

      • Max says:

        Devi essere ottimista!
        io ho soltanto sbagliato approccio……………ma c’e’ sempre tempo per rimediare……
        Attento agli italiani pero’…..ne salvo 3 su 10…i viziacci fanno parte del DNA…..anche all/estero….
        Comunque sono qua…..
        All the best!

        • Paolo says:

          Ciso Max,

          Sempre ottimista,…quello è poco ma sicuro..!
          Tieni duro che c’è la farai..non sei ne primo nell’ultimo che magari passa un periodo un pò cosi..come si dice dalle mie parti, Tien’ botta !!
          Per quanto riguarda l’italiani all’estero quello senza offesa per nessuno, ma meglio fidarsi di uno straniero che di un tuo connazionale..a volte ( e brutto ma capita ) !!
          Se per te non è nessun problema vorrei chiederti due tre cosine se hai un indirizzo skype o altro fammi sapere paolopaolo229@yahoo.com , senza impegni

          Ciao , Paolo

  35. martina says:

    Salve a tutti
    il mio nome e’ Martina e mi sono imbattuta in questo sito facendo una ricerca riguardo l’apertura di un business in SA.
    Io ho 28 anni, sono di Roma, ma vivo e lavoro in SA già da circa 18 mesi, precisamente a Durban.
    Attualmente sono impiegata in una azienda dove mi occupo di marketing, pero’ il mio sogno e’ sempre stato quello di possedere una mia attivita’, e qui in SA questo sogno potrebbe diventare realta’ piu’ facilmente che in Italia.
    Venendo al punto, sarei molto interessata a sentire le esperienze di coloro che hanno già intrapreso questa strada, quali difficolta’ avete dovuto affrontare, quali permessi avete dovuto ottenere in quanto cittadini stranieri, etc.
    Quello che so e’ che bisogna ottenere un business permit, e l’Home Affairs richiede specifici requisiti per rilasciarlo (come ad esempio un capital investment pari a R2.5m, o la garanzia di impiegare nel business almeno 5 cittadini suafricani nell’arco dei primi 12 mesi).
    Se vi va di condividere la vostra esperienza, e magari darmi qualche consiglio prezioso, ve ne sarei davvero grata!!!
    Grazie
    Martina

    • Ciao Martina, intervengo solo per precisare che non viene chiesto l’investimento di R 2.5m, inizialmente devi solo fornire la prova che hai disponibilità di R 2.5m (esclusi immobili) e che intendi investirli, ma non devi necessariamente investirli tutti subito. Poi è possibile ottenere sconti, specialmente se ti fai assistere da un’agenzia di immigrazione.
      Poi se non sbaglio devi impiegare 5 sudafricani entro i primi 24 mesi, non entro il primo anno (vedi la pagina https://www.viverecapetown.com/arrivare/visto_sudafrica/) per i requisiti del visto di affari).
      Per quanto riguarda i permessi che vengono richiesti tutto dipende dal tipo di attività che vuoi aprire, ma come dici tu in ogni caso in Sud Africa è molto più facile che in Italia.
      Ok lascio la parola a chi di voi ha già aperto un’attività, anche se chi si è già stabilito qui probabilmente non frequenta più così regolarmente il forum…

      • martina says:

        Si si hai perfettamente ragione, si tratta di garantire di poter investire R2.5m nei primi 2 anni, non investirli tutti insieme fin da subito…
        Detto questo, darò subito una occhiata alle altre agenzie di immigrazione disponibili sul tuo link. Per il momento l’unica che ho contattato è SAMI (SA Migration International), però mi ha un pò lasciata sconcertata il fatto che la pratica di ottenimento del visto a quanto pare richiede minimo 6 mesi pur ricorrendo a tali agenzie. Io speravo che loro facilitassero nelle tempistiche…
        cmq grazie per la rapida risposta e i consigli

        • Prova con Marita, sul link che ti ho messo sopra c’è una contact form per contattarla. Penso che i suoi prezzi siano ottimi, e so che ha già ottenuto visti per business a diverse persone che conosco e che hanno aperto attività.

  36. alessandra says:

    ciao a tutti!
    io sono una fisioterapista italiana con dieci anni di esperienza, e sto cercando da mesi (tanti!) un lavoro in sudafrica. Vedo che la mia professione è un po’ difficile da esercitare essendo italiana, e il titolo non è eqiupollente. Diciamo che ho deciso che potrei fare anche qualcos’altro.. Qualcuno di voi è già lì e ha idee per me? O ha qualche guest house in cui sta aspettando una lavoratrice italiana??
    Grazie, buona giornata!

  37. Luisa says:

    Ciao Martina,
    volevo farti una domanda che non riguarda il tuo obiettivo ma il tuo lavoro attuale.
    Volevo chiederti: come mai sei in sud africa a lavorare?
    In che tipo di azienda ti trovi e come hai fatto ad arrivarci?
    Te lo chiedo perchè forse ho la possibilità di avere un lavoro a Cape town ma mi piacerebbe sentire il parere di chi c è già prima di valutare il tutto.
    Anche io sono laureata in Marketing ma qui trovo molta concorrenza e poche opportunità.
    Pensavo ad un esperienza all’estero per poter avere più possibilità una volta tornata (se torno in caso).
    Tu che ci vivi e lavori nel Marketing che mi consigli?
    Grazie
    Luisa

    • martina says:

      Ciao Luisa
      preferisco non fare il nome dell’azienda, ma cmq si tratta di una multinazionale. Il mio fidanzato già lavorava presso la stessa azienda in Italia mentre io facevo marketing presso una diversa compagnia. Volevamo tanto fare una esperienza all’estero e il SA era una delle nostre mete preferite. Una volta che lui ha ottenuto il traferimento, io ho dato le dimissioni dal mio lavoro e siamo venuti qui insieme. La mia fortuna è stata trovare un altro lavoro dopo pochi mesi di disoccupazione, però ammetto che la ricerca del lavoro qui non è semplicissima se non hai già un work permit. Sono poche le aziende che hanno voglia e si possono permettere di sostenere costi e tempi per ottenere un work permit, piuttosto assumono un cittadino sudafricano.
      Detto questo, se però hai già una azienda che ti sponsorizza e ti ha fatto una offerta di lavoro, io ti consiglio di accettare. in SA si vive davvero bene e soprattutto Cape Town è una città bellissima. Se anche dovessi farti una esperienza solo temporanea, sarebbe cmq un ottimo elemento da inserire sul cv una volta rientrata in Italia.
      In bocca al lupo!
      Martina

  38. fabrizio says:

    ciao volevo sapere gentilmente se una specializzazione in agricoltura è motivo vantaggioso per lavorare in s.a.
    grazie

    • Ciao Fabrizio,
      dipende dall’esperienza che hai – la specializzazione in agricoltura più cinque anni minimo di esperienza potrebbero darti diritto allo special skills visa. Se invece non hai ancora esperienze lavorative tutto dipende se riesci a trovare un impiego. Informati se ci sono tenute agricole che offrono stages o tirocini, quello potrebbe essere un modo per “mettere il piede nella porta”.

  39. Luisa says:

    Cia Martina grazie per la risposta.
    Avrei una azienda interessata…. ma si tratta di casino online…. non conosco bene questo settore e sono un pò dubbiosa sul quanto realmente possa darmi in termini lavorativi…. sono veramente molto combattuta perchè non voglio sprecare il mio tempo per poi tornare e non trovare nulla di buono qui.
    E’ veramente difficile…..
    Comunque grazie ancora….

    Luisa

    • Vale says:

      Ciao Luisa,

      io ho un amico che lavorava nel casino’ online e sostanzialmente dipende da cosa tu cerchi. Se ti va bene un lavoretto da call-centre per farti l’esperienza di vita in sudafrica, allora va bene come posizione, ma se il tuo obiettivo e’ fare esperienza nel settore marketing tramite questo lavoro, magari non e’ il miglior modo per iniziare.

      A presto,
      Vale

      • Luisa says:

        Ciao Vale,

        grazie per la dritta.
        Io l’esperienza personale a Cape Town l ho fatta 3 anni fa perchè ci sono rimasta 6 mesi.
        Il mio obiettivo sarebbe quello di crescere lavorativamente parlando ma qui in Italia sono bloccata. Lavoro da un anno nel commerciale di un’azienda che però non mi offre prospettive di crescita e nonostante i mille cv mandati non vengo contattata se non per lavori peggiori del mio. Tutti mi dicono che è il periodo, ma io non posso aspettare di invecchiare per vedere la crisi che se ne va (se se ne va) e sperare in qualcosa di migliore.
        Pensavo che andare all’estero potesse darmi quella marcia in più una volta tornata in Italia. Ma l’idea di lavorare in un call center non mi piace molto, non credo che possa aiutarmi nell’intento di migliorare.
        Sono un pò triste perchè sono innamorata di questa città…. ma tengo molto al a crescere ora che ho lo spirito e tanta voglia di fare.
        Non so proprio come muovermi.

        Grazie comunque

        Luisa

        • Vale says:

          Ciao Luisa,

          ti capisco benissimo cosa intendi, perche’ e’ quello che mi sta succedendo qui. Pensavo che il Paese fosse un po’ piu’ accogliente, ovvio che la precedenza la devono dare ai loro cittadini visto che il tasso di disoccupazione sfiora il 30%, ma speravo almeno di trovare solidarieta’ o qualche via di fuga tramite aziende italiane o che ne commercializzano i prodotti, ma nulla di nulla.

          Prova con un altro Paese, messo un po’ meglio, tipo Canada o Australia. Ci saranno pure altre occasioni da qualche parte del mondo.

          A presto,
          Vale

        • Cristiano says:

          Ciao Luisa,
          sono un ragazzo di 25 e sto affrontando la tua stessa situazione. Ti lascio la mia mail se vuoi contattarmi: cristianomartinelli chiocciola libero.it

  40. Max says:

    Ciao a tutti………….
    il debito morale che ho nei confronti di VIV,oltre al fatto di essere ormai alla soglia dei due anni di permanenza a CT,e,last but not least,il fatto di essere il “vecchietto” del sito,mi spinge a crivere due righe di suggerimento indirizzate soprattutto ai piu’ giovani che vorrebbero trasferirsi qui.Andiamo per gradi,ok?
    Primo punto…………LA LINGUA.Se non conoscete l’Inglese,ALMENO BENE e’ su questo che dovete lavorare,magari da qui.Purtroppo noi italiani, lazy all the time,non avviciniamole lingue straniere, se non in proprio[ ossia col proprio portafoglio…] come a dire che 8 anni di Inglese in Italia valgono …..ZERO!
    L’obiettivo e’…per tutti, L’AUTONOMIA LINGUISTICA, che, tradotto in italiano significa essere in grado di gestire QUALUNQUE SITUAZIONE, ripeto QUALUNQUE. Let’s continue…..
    Second one….sicuramente il piu’ importante.Il lavoro.
    Se volete sfruttare il vostro Italiano qui…………..non fatevi illusioni ci sono solo call centers[ quasi tutti nel gaming online] o CRM in contesti internazionali tipo linee aeree. Guadagnerete tra i 10 ed i 15000 rand al mese, potrete lavorare su turni anche notturni e festivi e, a seconda di dove andrete a vivere, potreste essere costretti, per ovvi motivi, a dividere la vostra location con altri, colleghi o no.
    Cosa che, non sempre, puo’ risultare piacevole……..Non e’ finita.
    Gli strangers…….ficcatevelo nella zucca, vengono dopo i neri ed i sud africani.Traduco.
    Solo dopo aver cercato, INUTILMENTE, neri e sudafricani un datore di lavoro puo’ rivolgersi “altrove”…..Ed io, sia detto per inciso,sono assolutamente d’ accordo con tale impostazione………….
    Magari si facesse in Italia…………tanti giovani non sarebbero a spasso…..Il rovescio della medaglia e’ che qui non siamo in Italia dove la prima regola e’…fatta la legge, trovato l’inganno…..
    Ancora.Johannesburg, citta’ NERA, offre stipendi dal 30 al 50% superiori a CT,ma condizioni di vita pessime, a sentire chi c’e’ stato……ed e’ scappato per venire qui.
    Anche per gli excepitional skills….potrete anche averli,ma verrete sempre DOPO black and SA citizens….Detto questo,con la speranza di essere stato utile, e sempre ringraziando VIV per il suo lavoro…………..rimango a disposizione di chi volesse saperne di piu’…….
    See you everybody

    • Ciao Max, grazie ancora per i tuoi contributi, il quadro che tracci è senz’altro molto realistico.
      Spero che il tuo entusiasmo possa incoraggiare anche altri a seguire i loro sogni e intraprendere un’avventura, seppure con aspettative realistiche e con un piano d’azione ben preparato.
      See you around!

  41. Paolo says:

    Ciao Max

    Nel nome di tutti ti ringrazio per le info che ci hai dato…utilissime sopratutto per qualcuno che vuole iniziare una nuova vita o esperienza in SA, e sta ancora sognando all’africa come all’america…..e che si aspetta che tutto è dovuto solo al fatto di essere bianco….ci vuole pasienza ,ma c’è la possibilità per tutti.
    Sicuramente vista la situazione in italia, in SA si ha una possibilità in più di crescita, trovare un bel lavoro o magari mettersi in proprio.
    Ti volevo chiedere sempre nel nome di tutti qualche info per quanto riguarda le varie modalità che uno può valutare per venire in SA e ottenere un permit work, senza di quale, as all we know non si può lavorare, se no al nero ( ma con pochè probabilità di riuscita )
    Magari vista la tua esperienza di ormai due anni in CT, raccontarci in parole povere i passi one by one e le zone sicure dove uno può cercare casa in CT o around, senza stare con la paura che qualcuno bussa un giorno alla porta, ma non è il postino ma quello che per due soldi non ci pensa due volte per farti del male,….e magari confermarmi la seconda visto che ho sentito parecchia gente parlarne. Anche se queste cose succedono pure in italia e ultimamente spesso.
    Grazie per il tuo contributo utilissimo per chi non è ancora partito ma sta ancora sognando..
    A presto, Paul….and remember (never lose the hope)

    • Max says:

      Eccomi ancora qui,Paolo………….
      senza voler fare il saccente, cerco di riepilogare.
      La sicurezza.Il problema, se uno non lo cerca…..NON LO TROVA……ossia se, dopo mezzanotte, circolo da solo,magari a piedi , in zona Stazione Termini, forse corro rischi maggiori…..certo che, se mi ubriaco[ tipico way of life anglosassone….poverini….], magari “pippo” o fumo cannabis, mi pono IO in situazione di rischio avvicinando il pusher che nel 90% dei casi sara’ nigeriano.MAI, ripeto MAI avuto problemi.Ok, ho un fisico da giocatori di rugby, se del caso so usare molto bene le mani, ma MAI…mi bastano la voce e gli occhi, se si sanno usare.Ovviamente, non puoi impedire ad un mendicante di chiederti soldi, ma nessuno si e’ mai permesso di toccarmi…..Se ti interessa, vivo solo, e la notte dormo con la porta della cucina apeta…..Su JHB non so ne’ mi interessa sapere.Anche da noi forse Scampia e’ un po’ piu’ rischiosa di Bolzano,o no? Anyway……
      L’Europa, a mio avviso, eccezion fatta per la Germania sta tutta nella stessa merda………ecco perche’ non posso che CONSIGLIARE il SA!!
      Permettetemi……Ci ho messo quattro anni…..New Zealand[ dove se non conoscete l’Inglese come dicono LORO……e poi invasa dai cinesi…], Canada bellissimo e…….diffcilissimo, neppure dopo tre anni sarete sicuri di ottenere il visto [ chiedete a Vito Caressa,presidente del Roma Club Toronto….ormai canadese per matrimonio, che nulla ha potuto per il fratello] ,l’Australia, profondamente razzista verso tutti “gli altri” e dove se trovano un aussie che puo’ fare il vostro lavoro in 48 ore siete out……Per non dire degli USA, che non mi hanno mai attratto…..
      6 mesi a santo Domingo mi sono bastati[ ed avanzati…..] per capire che coi “latinos” non volevo aver nulla a che fare…….e quindi il Sud Africa dove ho comprato una splendida villa di circa 800mq.
      pagandola meno di un garage a Roma……che altro posso dire???
      God bless South Africa,but……
      Non so quello che avverra’ in futuro, non ho la palla di vetro, ma sicuramente non ci saranno fenomeni di violenza interrazziale,quando Mandela non ci sara’ piu'[ e non parliamo di anni…] probabilmente zulu e xhosa regoleranno i conti, ma qui gli interessi dello zio Sam sono enormi, e tra questi, la lobby ebraica detta legge, e non solo nel minerario…..L’establishment e’ stato , e’, e rimarra’ RIGOROSAMENTE WHIITE ONLY ed i disordini dovuti agli scioperi in corso lo dimostrano…..polizia NERA che spara contro manifestanti NERI.io,ovviamente, sono dalla parte degli incazzati……giacche’ gli stipendi sono OSCENAMENTE bassi…..
      Il work permit…….Se potete, presso il consolato o l/ambsciata in Roma fate tutto quello che potete fare…….Sarete accolti sempre con un sorriso e con modi che noi, ormai, non conosciamo piu’ da decenni…..Il work permit deve essere richiesto NON DA VOI ma dal vostro FUTURO EMPLOYER.
      Se vi muoverete qui, nel settore dell’immigration non potrete fare a meno di un adviser….il mio, ex Home Affair e’ stato deeply professional! Ho la permanenza temporanea fino al 2016, se volgio la permanent……..5500 rand, cash, of course, e 3 mesi di tempo.Ho provato ad andare da solo all’H.A.
      …….mi chiedevano tra i 18 ed i 22 mesi per ottenerla!!!! Time is money….never forget it…..
      Ora…..ho bisogno di soldi, ma il rand perde quotidianamente valore[ la spiegazione e’ fin troppo ovvia per chi e’ del mestiere come me…..] e quindi , pensando di affittare Villa Licia almeno per un anno, andro’ altrove[ Gibilterra?] per guadagnare e poi….tornero’ qui.Spero, se Dio vorra’, per sempre….
      Cosa farei se avessi 20 anni?…..ne ho solo 38 di piu’…….
      Verrei qui, mi troverei un QUALUNQUE lavoro e studierei, studierei, studierei……ANCHE sui libri….
      asssssssposizione e ciao….a tutti.
      Ragazzi, se potete F U G G I T E ……finche’ siete in tempo, l’itaglia, ormai e’ un “dead country walking” e chi vi dira’ il contrario:
      – o si illude ancora
      – o e’ in malafede
      – o ha qualche recondito interesse a dirvelo…..
      Perche’, papa’, quando avevo 18 anni non mi hai mandato, a calci nel culo, a studiare Inglese a Londra? Magari facendo il lavapiatti…….e non amo certo i cooknies, ma……

  42. Paolo says:

    Ciao Max,

    Cosa dire sei stato più che esauriente….poi sto ancora ridendo come un matto sei numero uno.
    Come spieghi te non spiega nessuno , nulla togliere a VIV, ma dovrebbe pensarci di darti in periodo di crisi una rubrica speciale in qualche angoletto del forum…:)
    Se fossero tutti come te sarebbe ottimo…ma purtroppo vedi in giro più musoni senza voglia di vivere che sorrisi …!!
    Si vede che sei DE ROMA, il senso dell’umorismo non manca mai…keep going,..per quanto riguarda i 38 anni in più stai tranquillo che non contano un c’azz, sopratutto per chi come te è giovane dentro…!
    Grazie ancora una volta per il tuo intervento…BigBear

    Hasta luego…

  43. alessandra says:

    Max affitto io villa liciaaa!!!! 🙂 Sei un fenomeno
    ale

  44. Max says:

    ……………ragazzi……mi commuovete……Paolo> alle spalle ho circa 25 anni di formazione,manageriale e non, che tornano sempre utili….Ale>..guarda che ti prendo in parola….sono contrattualmente vincolato ancora per un mese, al Property Management, penso sappiate di che si tratti….poi l’offerta e’ la seguente>
    4 camere doppie per un totale di 8 posti letto[ la main e’ una piazza d’armi…] Studio personale[il mio…]
    3 bagni, uno ensuite nella main, gli altri dotati di doccia E vasca
    Ampio ingresso/Bar/Sala da pranzo/Cucina doppia
    Giardino/Grande piscina/Braai[che e’ afrikaan e vuol dire barbeque…] area.
    Garage privato con remote control per 1 macchina:possibilita’ di un parcheggio interno.” Parcheggi esterni.
    Richiesta> 1000 euro.Deposito 1500 euro, fruttiferi d/interessi.
    Se volete vedere le foto andate su FB e scrivete Villa Licia[era il nome di mia madre…] BeB…….
    sempre asssssposizione
    Front e back yard.Utenze attivate,compreso Internet h 24/24., non telefono fisso.

  45. alessandra says:

    Max sono io che ti prendo in parola! Ti vengo a trovare il mese prox quando vengo giù. (ci siamo sentiti via mail l’altro giorno). Buona serata a tutti!

    • Max says:

      Bene,
      ti aspetto……La villa si trova a Flamingo Vlei, Milnerton, che e’ una delle migliori zone di CT[ bianca, solo ville, tranquillissima e molto silenziosa] ed il periodo di affitto sara’ di un anno con opzione di un altro.
      Let me know, darling…..

  46. Laura says:

    Max sei un grande! Volevo qualche info in più sui costi delle case…quando dici che con il costo di un garage ci compri una villa da 800 mq a guardare i prezzi di case/appartamenti a CT non mi sembra cos’…siamo per una cosina decente minimo 200.000€.
    Certo molto meglio che a Roma o Firenze … ma non così bassi come altre mete.
    Confermi?

    ciao
    Laura

    • Paolo says:

      Ciao Laura,

      Max si riferiva al suo garage su 3 piani a Roma…. !!!
      Eco perchè al costo di un garage a Roma prendi una villa da signori a CT…ha ha
      Max digli come funziona….che dopo il tuo commento, ..c’è gente che si è già messa in moto a vendere i garage e partire per CT…ci sono le immobiliari che si trovano in difficolta con tutti sti’ garage da vendere …c’è stato il BOOM come con i negozi “vendo oro”
      …..per cui chi vuole una casa cosi, deve farsi un gran culo a lavorare una vita intera come caro Max e poi con un ticket one way si parte direttamente per CT….e viva la South Africa abd Good Bless Mandela purèn

      • Max says:

        Ciao Paolo,
        ho scritto qualcosa sul forum casa che potrebbe interessarti……dagli un’occhiata e poi fami sapere.Bye.

  47. Max says:

    Ragazzi,
    anzitutto grazie dei complimenti…piu’ che un “grande” sono un ” grosso” vista la mia stazza di, circa 110 Kg , anche se molto agile visto che in discoteca mi hanno chiamato “the King” dopo mezz’ora che ballavo ed inducevo un paio di splendide ragazze nere a tornare a sedersi,mentre io, lavato di sudore continuavo con una “vecchietta” bianca che mi infilava il suo numero telefonico nel taschino della camicia, non sapendo che, dopo S.Domingo ho subito una…..”deformazione cromatica sessuale”….traducete voi.
    Anyway, dopo quanto scritto, sono sollecitato da Laura e Paolo a dirvi qualcosa di piu’ sull/acqusito di casa qui.E sui prezzi dei garages a Roma………….
    Intanto una precisazione, anche se non l’ho mai fatto sono ANCHE agente immobiliare, genia dalla quale, in Italia, bisogna guardarsi le spalle,mentre qui fanno semplicemente il loro lavoro, ESSENDO PAGATI SOLO DAL VENDITORE.Prima grande differenza con quella thiefland, che tutti noi conosciamo..
    Laura> a Roma i garages, ormai per prassi consolidata sono venduti ai prezzi delle case………..ossia in Parioli[ che non e’ assolutamente la zona migliore di Roma] stiamo sui 10-12000 euro mq.Fatti il calcolo…….Aggiungi imposte, tasse, commissioni, bolli, oneri e competenze notarili[ solo in Italia esiste er notaro che non porta piu’ il mantello a ruota come nella canzone ed e’ L’UNICO PROFESSIONISTA AD ESSERE CONTEMPORANEAMENTE PUBBLICO UFFICIALE,ONLY IN ITALY….BABY…]
    La sostanza del discorso e’ che se, in Italia pensate di spendere 100 per comprare una casa, alla fine della fiera, ovviamente senza considerare un mutuo[ ma ste’ cose succedono solo a Scajola…] spenderete ALMENO il 20% in piu’……sbaglio? Continuiamo.
    In Sud Africa, paese di estrazione anglosassone, e di common law, anche se diluita…NESSUNO PAGA IN CONTANTI,neppure il caffe’, e , se le cose non cambieranno in Italia, SIETE destinati a fare la stessa, brutta fine, ma non per cultural reason…of course.
    Quindi, se, come me, potrete farlo, acquisirete un vantaggio competitivo sul venditore indiscutibile.
    Ma quando mai…………………….Taccagni, spilorci, avari[ e,dopo poco anche gli italiani che vivono qui……]io, grazie a Dio, ai miei genitori ed a Max rimarro’ sempre un poveraccio, perche’ saro’ sempre un gran signore…….E poi, consentitemi la battuta..l’avarizia e’ come la merda…….si fiuta subito e , quindi ci si allontana da chi si porta dietro tale olezzo…..
    Last but not least, il cambio.Mai stato cosi’ favorevole………..E qui mi e’ andata piuttosto male> ho cambiato l/euro a 9,85.Lo facessi oggi risparmierei oltre 200.000 rand.Dovete pero’ decidere entro un mese,altrimenti i soldi tornano indietro, con aggravio di spese e commissioni[ e qui parla l’ex banker, visto che sono ANCHE questo…]
    Ed infine, comprare perche’? Questa e’ una vostra decisione assolutamente personale, ma, posso dirvi che mentre i fitti sono, mediamente alti, i costi soprattutto dell/usato non lo sono affatto, a mia personalissima opinione.Per cui…..
    Ah dimenticavo, la prima casa non sconta alcun tipo di imposta, tranne la tassa di proprieta'[ ve lo dice il commercialista, visto che sono ANCHE questo…] e rende come nessun altro investimento in Italia…..
    Se poi volete che vi aiuti, nel modo migliore[ visto che, di questi tempi, portar via dei soldi dall’Italia non e’ proprio un giochetto, ma mia nonna, santa donna, diceva che solo alla morte non c’e’ rimedio]…………beh c’e’ da pagare una parcella al Dottor Costanzi…….per tutto il resto
    ……..assssposizione.Seriamente, chi puo’ lo faccia, non bisogna avere capitali………
    .
    So stato chiaro?
    Un caro saluto a tutti da bigbear[ chissa’ perche’ tale nick, eh?]

    • Laura says:

      Ciao Maxo! Molto chiaro! Vedo che indossi “molti cappelli” ma bene così hai visione di insieme.
      Ci stiamo guardando intorno per un acquisto a CT qualcosa di contenuto (un appartamentino) lock up and go magari con bella vista o nei dintorni tipo Hout Bay o simile. Mi sembra di capire che con il contante si fanno buoni affari.

      Ma non idea di costi di tasse e accessori vari ne lì ne in Italia con il discorso II casa all’estero.
      L’idea sarebbe di affittarla per la grand parte del tempo per ora.

      Comunque puoi contattarmi alla mia mail ranieri_laura@yahoo.it visto che di sicuro sei informato sul tutto!

      Grazie
      Laura

      • Max says:

        Ciao Laura,
        ho scritto qualcosa sul forum casa che potrebbe interessarti…dagli un’occhiata….

  48. Anna says:

    Ciao…
    è fattibile l’idea di ottenere un permesso di lavoro avendo due “sponsor” a CT entrambe interessati a farmi lavorare part-time?
    …grazie ancora una volta per l’utilissimo servizio che metti a disposizione!!!
    Anna

  49. vittoria says:

    Buongiorno! Tra tutte le mete che la mia università mi propone per l’exchange,Cape Town mi ha subito attratta! Il problema è che è il primo anno accademico in cui questa meta viene proposta tra le possibili scelte e, evidentemente per problemi organizzativi, non esistono esami che mi verrebbero riconosciuti automaticamente al mio rientro. L’unica possibilità che ho è cercare da me gli esami che si tengono nella Graduate School of Business e chiedere, sperando di ottenerla, l’approvazione da parte di uno o più docenti su uno o più esami.
    Ovviamente ho visitato il sito dell’Università, ma non sono riuscita a trovare in nessun posto un elenco di piani di studio o di esami da consultare, ma solo informazioni troppo generiche. Qualcuno di voi frequenta quell’Università e può darmi una mano? Non voglio rinunciare alla possibilità di trasferirmi a Cape Town!!!!!!
    Grazie in anticipo, spero che qualcuno possa aiutarmi!
    Ciao a tutti!

    • Max says:

      Ciao Vittoria,
      essendo in eta’ universitaria, potresti essere mia figlia………….Allora, anzitutto una domanda, come sanno tutti gli users di questo fantastico sito> hai un livello di Inglese, almeno…OTTIMO?…magari accompagnato da una certificazione uffciale tipo TOEFL/TOEIC/ IELTS…..e compagnia cantando?
      E non soltanto……..Presumo che tu, una volta presa la laurea in????, stia pensando a scappare dall/itaglia…facendo la cosa MIGLIORE che un giovane italiano,nowadays,possa fare………..
      anche perche’ l/investimento che tu, e sicuramente la tua famiglia, sosterrete e’ veramente notevole e GIAMMAI ti sara’ riconosciuto in quello che una volta era “Il Belpaese”.Per cui…..
      Tutto cio’ premesso, mentre in itaglia la cultura, da sempre e’ stata fondamentalmente UMANISTICA, in tutti i paesi anglosassoni[ e sicuramente il SA lo e’…] questa e’ orientata, finalizzata, indirizzata….insomma deve servire a qualcosa…do you know what I mean?
      Non puoi dire…Io so.devi poter aggiungere….e so fare….per me, ma soprattutto per gli altri…..
      Proseguiamo.
      Parli di Business….Very Well!!………….parliamo la stessa lingua , allora.Ai miei tempi[ circa 25 anni fa] non arrivai alla cattedra universitaria, dopo aver vinto il concorso per il PhD. in Bocconi E a Bergano solo perche’……..non avevo nessuno che mi desse il classico calcio…all/italiana…..
      In Economia Aziendale, ossia Business administration………….
      Allora il mio suggerimento e’ questo> First of all …NON PUOI NON VENIRE QUI…almeno per renderti conto che aria si respira[ decisamente migliore che in itaglia….te lo assicuro….,anche se,…] ed in modo particolare, come si studia.
      In additon to that, i settori che pagano di piu’, nell’ambito del business sono;
      Accounting,Auditing,Banking,Insurance,Finance, Marketing, and, last but not least IT.E’ su questi che, a mio avviso, dovresti puntare e poi…decidere che fare da grande…………..
      Infine, sappi che gli stipendi a JHB sono dal 30 al 50% superiori a quelli di CT, ma, in quanto a qualita’ di vita……………..brrrrrrr.
      Per altre info……..assssssposizione.Ciao, tesoro e…..in bocca al lupo per i tuoi studi!

      • vittoria says:

        Ciao!!
        io frequento la bocconi. mi sono laureata lo scorso luglio in economia aziendale e adesso sto facendo il biennio di specialistica in amministrazione, finanza aziendale e controllo di gestione! quindi accounting e cose varie sono pane per i miei denti :)… e cape town è proprio una meta consigliata per questo percorso di studi.
        per quanto riguarda l’inglese…parlare di inglese ottimo è eccessivo!! 🙂 ho un ielts con 7,5 ma soprattutto nella speaking ho più problemi..dovuti principalmente al fatto che non ho mai avuto occasione di trasferirmi all’estero e PARLARE in inglese con le persone per davvero.
        rimane il fatto che l’esperienza a cape town sarebbe per un solo semestre, ma mi darebbe modo di conoscere un mondo nuvo e magari di imparare per bene una volta per tutte l’inglese.
        nel frattempo ho reperito nuove informazioni sull’università lì a cape town e dall’ufficio relazioni internazionali della mia università mi hanno in un certo senso rassicurata sugli esami che potrò trovare lì e farmi poi convertire…..
        in questa settimana devo fare la domanda definitiva, ma non nego che i dubbi sono ancora molti…
        che faccio? mi butto?

        • valentina says:

          Ciao Vittoria, non sono l’amministratrice del sito e non vivo a Cape Town (ma ero lì fino alla settimana scorsa, ci sono state varie volte e forse mi ci trasferirò ad ottobre)…quindi il mio parere può valere fino a un certo punto, però ti do un consiglio d’amica….BUTTATI!!!!! Hai tutti i requisiti per trovarti bene e farai una bellissima e utile esperienza. Fossi in te non avrei nessun dubbio!

        • Max says:

          Sure!
          I think ,at least at the beginning your gotten score at IELTS be enough,In my opinion the biggest issue is about listening, not speaking, but……………..anyway….
          And, just in case………..I am, here, for you, and not only………..
          Good Luck, and let me know…………….
          Cheers,

  50. Marcella says:

    salve,i miei animali preferiti fin da piccola sono i pinguini…il prossimo anno vorrei prestare servizio come volontaria presso SANCOOB…ho cercato di mettermi in contatto con loro ma non ho avuto nessuna notizia utile.Il mio enorme problema è la lingua inglese…(non capisco quasi nulla)…in più volevo mettermi in contatto con alcune persone italiane che vivono lì cosi da potermi dare un aiuto anche per trovare un alloggio!!!!!fatemi sapere qualcosa!!!!!!grazie in anticipo!!!!!!!!!!!!

  51. daniele says:

    ciao, cercavo il link per gli special skills, ma credo lo abbiano spostato…sai gentilmente come posso trovarlo?

    grazie
    Daniele

  52. giulia says:

    Gentile Viv,

    alcuni mesi fa ti avevo contattato per alcuni chiarimenti sul mio visto per poter venire qui in Sud africa per poco piu’ di tre mesi.
    Sono qui a Cape Town da ormai un mese ed il mio stage procede molto bene..!

    Mi piacerebbe chiederti se ti fosse possibile pubblicizzare o semplicemente ricordare sul tuo sito che la Societa’ Dante Alighieri si e’ definitivamente unita con la scuola Italiana del Capo in una sola associazione, ora presso la sede di Gardens si tengono corsi di lingua Italiana (certificati e riconosciuti internazionalmente dal PLIDA) ma anche corsi di lingua inglese per Italiani.
    Piano piano la Dante Alighieri sta diventando sempre piu’ un vero e proprio punto di riferimento per gli Italiani a Cape Town e non solo, grazie anche ai suoi eventi, cineforum e workshop.
    ti rimando al sito : http://www.ladante.co.zahttp://www.facebook.com/LaDanteCT?ref=hl

    Grazie come sempre per il tuo prezioso aiuto.

    Giulia

    • Ciao Giulia,
      ben arrivata!! Hai scelto la stagione giusta per il tuo stage 🙂
      Grazie per l’informazione, non sapevo che dessero corsi d’inglese per italiani. Vedrò di aggiornare la pagina sui corsi di inglese appena possibile.
      Un saluto,
      Viv
      PS Ho rettificato il tuo commento, avevi scritto gentile Max – Max è una persona che come te frequenta questo forum. Forse la confusione nasce perché ha contribuito di frequente alle varie discussioni, e anche lui vive a Cape Town.

  53. giulia says:

    Grazie Viv ! scusa la mia confusione, come immaginerai qua per me e’ tutto completamente diverso e ancora oggi, dopo un mese prendo ancora qualche cantonata 😀

    Se avessi una sezione eventi ci piacerebbe rimanere in contatto per eventuali collaborazioni.

    buona giornata..di sole! 🙂

  54. Anna says:

    Ciao ti scrivo perchè ci stiamo preparando per la partenza…ho provato a mandare diversi curriculum…un paio di agenzie mi hanno anche contattata per un colloquio ma poi mi hanno bidonata :((…nonostante la mia esperienza nel customer service!!! bho….
    ho pensato probabilmente per il mio pessimo inglese…quindi con un pò di esperienza linguistica li in loco…spero di poter avere qualche possibilità in più!!
    Ho mandato il cv anche ad admin chiocciola viviallestero.com…nn so se è ancora attivo…ma se si….potreste dirmi se secondo voi è la lingua o l’età??? o altro….
    Con tutta sincerità….:))))

    • Ciao Anna,
      se il tuo inglese non è buono il problema è senza dubbio quello, specialmente nel campo del customer service.
      Buttati, datti da fare, fai esperienza e corsi e vedrai che arriverai ad ottenere colloqui 🙂
      Non ho idea se il sito di cui parli sia ancora attivo, ma da quello che vedo è un sito dove gli italiani all’estero si scambiano informazioni, per cui non è il posto giusto a cui mandare un curriculum.

  55. fabio says:

    Ciao a tutti,

    Ho letto con attenzione e curiosita’ i commenti sul forum ma i dubbi sullo trasferisi sono tanti e in molti casi legati alla condizione economica.
    Vorrei una per quanto possibile realistica opinione su una proposta di lavoro che ho ricevuto a Cape Town.
    La proposta e’ cosi composta:
    1o anno) 550,000 RAND (stipendio) + 70,000 RAND (relocation)
    2o anno) 550,000 RAND (stipendio) + 150,000 RAND (bonus)
    3o anno) 550,000 RAND (stipendio) + 130,000 RAND (bonus)
    4o anno) 550,000 RAND (stipendio) + 220,000 RAND (stocks)
    5o anno) 550,000 RAND (stipendio) + 220,000 RAND (stocks)

    Il primo anno vivro’ solo mentre dal secondo ci saranno anche mia moglie e mio figlio che dovrebbe frequentare l’universita’.
    Grazie per qualsiasi infomazione e commento
    Fabio

    • Ciao Fabio,
      prova a chiedere a chi ti offre il lavoro quanto sarà il tuo stipendio netto mensile, così mi sarà più facile dirti a che livello si situa il tuo salario.
      Poi il bonus: da cosa dipende e quante sono le probabilità che tu possa ottenerlo?
      E infine pensione, assicurazione di invalidità e assicurazione medica, sono incluse o meno?
      A presto,
      Viv

      • fabio says:

        Grazie per la risposta,

        Lo stipendio e’ all inclusive (pensione, assicurazione di invalidità e assicurazione medica non sono incluse) mentre il bonus non dipende da nulla e’ un “Signing Bonus” che viene riservato i primi due anni fino a quando il terzo anno ho maturato le azioni che compenseranno il bonus.

        Fabio

  56. Maurizio says:

    Buongiorno,

    avviato ristorante Italiano in Cape Town, cerca uno chef con esperienza, motivato al quale affidare la gestione della cucina e, pertanto, offrire una collaborazione duratura nel tempo.

    Il candidato, oltre a ottime capacità tecniche, dovrà possedere consolidate doti organizzative e di gestione della cucina. E’ indispensabile la conoscenza della lingua inglese, curriculum vitae e referenze.

    Il contratto di lavoro verrà discusso in fase di colloquio.

    Un ringraziamento a tutti coloro che vorranno presentarsi come candidati.

    Maurizio

    • Ciao Maurizio,
      complimenti per il ristorante e grazie per il post – suggerisco però che tu lasci un indirizzo email cosicché le persone interessate possano contattarti direttamente, e non sul forum.
      Viv

      • Sabrina says:

        Viv buongiorno ! Sono banale ma ti rinnovo i miei complimenti per la professionalità con cui gestisci questi forum!Sabrina

      • Sabrina says:

        Caro Maurizio, sono Walter, il marito di Sabrina che è sul forum. Noi si arriva a CT il 13 giugno ( aspettiamo che ns figlia finisca scuola). Sono Chef da un ventennio e ora a 40 anni c’è il giro di boa. Ovviamente via dall’Italia! Per cui abbiamo già dei contatti, ma il mese che saremo lì sarà per verificare sul campo le possibili opportunità che ci sono. Se mi mandi la tua mail ti giro il mio Cv in Inglese. Grazie a presto Walter

        • Maurizio says:

          Scusate, pensavo che l’indirizzo email fosse visibile.

          Potete scrivermi a maurizio.porro chiocciola gmail.com

          Grazie ancora e davvero molti complimenti per il sito che mia moglie
          ed io abbiamo visitato spesso prima di venire a Cape Town e da cui
          abbiamo ricavato tante informazioni assolutamente rispondenti alla
          realtà.

          A presto.

          Maurizio

  57. Sabrina says:

    Salve sono Sabrina
    innanzitutto grazie perchè questo sito è veramente stupendo e mi ha dato possibilità di valutare seriamente quello che penso sia un sogno da parecchio tempo.. trasferirmi in South Africa.
    Io vivo a Londra con mio marito ma stiamo pensando di spostarci per il clima e per i prezzi della vita.
    come si vive il cambiamento? le persone sono amichevoli? è facile trovare casa o servono una marea di raccomandazioni? vorrei saperne di più forse anche passare a visitarla prima visto che nn ci sono mai stata grazie mille ancora

  58. Sabrina says:

    salve a tutti
    è vero che ottenere il visto di lavoro è così difficile come ho letto? che devi averlo già in partenza?

    • marco says:

      Ciao Sabrina. io vivo e lavoro a Johannesburg ma ho intenzione di muovermi a CT. Ti dico solo che, tramite agenzia e pagando in santi euro ho aspettato 7 mesi per il work permit. Qua in SA, se on hai work permit, non fai niente e ti dico pure che e’ molto difficile ottenerlo. la via migliore e’ averlo da un’azienda italiana che ti “reclama” per qualsiasi motivo in SA. Tieni conto che chiunque ti assume deve “spiegare” al Governo perche’ nessun nero locale sia in grado di fare il tuo lavoro. la via piu facile e’ farsi assumere perche’ l’azienda che ti cerca ha assoluto bisogno di una persona che parli italiano e inglese. se non hai work permit… ogni 3 mesi devi rientrare in Italia o comunque uscire dal SA.

      • Paolo says:

        Ciao Marco,

        Una curiosità supponiamo che trovo questa benedetta azienda italiana che mi fa avere il work permit, ma un giorno smetto di lavorare per loro,…cosa succede con il mio work permit…? …devo tornare in italia o posso tranquillamente lavorare per un altra azienda anche se non italiana..?

        Grazie

        • Ciao Paolo,

          mi intrometto per risponderti: il visto di lavoro è legato ad un contratto particolare, per cui se poi decidi di cambiare lavoro devi farti anche cambiare il visto.

          Dopo cinque anni continuativi di lavoro (con relativo visto) puoi chiedere la permanent residence, e a quel punto non hai più bisogno di nessun permesso per lavorare o risiedere in Sud Africa.

          • Paolo says:

            Ciao Viv

            Immagino va chiesto il cambio del visto al Home Affairs..?
            ….è valido anche quando si ha il general work permit..?

            Grazie Paolo

      • Ciao Marco,

        grazie per il tuo contributo, in effetti i tempi di attesa per il visto sono lunghi… Quanto al rientro in Italia ogni tre mesi ricorda che il tourist visa viene sì rilasciato per tre mesi ma può essere prolungato a 6 mesi (la richiesta va fatta entro un mese dalla scadenza del visto, cioè per un visto da 90 giorni la domanda di estensione va fatta nei primi 60 giorni).
        Spero che riuscirai presto a spostarti qui a Cape Town! 🙂

  59. Max says:

    Salve ragazzi,
    mi rivolgo a chi pensa di rimanere a CT per almeno un anno.A malincuore, sono costretto ad andare via, per diversi motivi, per un periodo non breve…..
    Affittero’ quindi Villa Licia per un anno e mi farebbe piacere farlo con un italiano, ma con un regolare renting di diritto sudafricano, tramite un Property Management System, che si occupera’, in mia vece, di tutta l/ordinaria e la straordinaria amministrazione.Il prezzo e’ fissato in 1.000 EURO/mese, con un deposito di 45 gg, da me detenuto e fruttifero di interessi.Sinteticamente………………….
    4 camere da letto, di cui una, enorme, con bagno padronale, tre bagni,salone, bar,dining room, giardino, bbq area, grande piscina scoperta, garage per 1 macchina con comando a distanza, tre entrate.
    Zona Flamingo Vlei-Milnerton molto tranquilla, composta esclusivamente da ville, bianca, distante circa 20 km dal centro citta’, molto servita e vicinissima al mare.Necessita comunque un mezzo proprio.
    Rimango a disposizione di chi volesse saperne di piu’.Un pagamento integralmente anticipato comporta uno sconto del 10%.
    Rimango a disposizione di chi volesse saperne di piu’.
    Grazie ancora VIV.
    Max

  60. Volevo ringraziare una delle Sabrine che frequenta questo Forum che mi ha regalato un Buono Amazon, grazie di tutto cuore!
    🙂 🙂 🙂

  61. Alessio says:

    Salve a tutti e complimentoni per il sito,
    volevo chiedere se qualcuno conosce qualche agenzia di recruitment magari nello specifico nel settore dell’architettura, questo perchè la mia compagna, in possesso di uno special skill visa, sta mandando cv a tutto spiano con poco successo e magari affidandosi ad un recruiter potrebbe agevolare la cosa…
    grazie ancora,
    Alessio

    • Ciao Alessio,
      cosa intendi con “a tutto spiano”? consiglio sempre se possibile di mandare cv in risposta a precise offerte di lavoro, e se possibile contattare personalmente i relativi uffici.
      Per trovare offerte puoi fare una ricerca su google con “architecture job Cape Town” o “architect recruitment Cape Town”. Una volta identificata l’offerta cerca di creare un contatto personale, di agganciare una persona dell’ufficio del personale e fare “amicizia”.
      Ecco alcuni link che potrebbero esserti utili:
      Career Jet
      Indeed
      Cape Institute for Architecture

  62. Tia says:

    Ciao, io vivo gia’ qua da tempo ma mi sembra il luogo adatto per cercare persone che vorrebbero trasferirsi qua con l’idea di aprire un’attivita’…io ho sia idee che visto, vorrei poterne discutere se interessa a qualcuno. L’idea principale e’ per gelateria/creperia. Grazie e ciao!

    • Ciao Tia,
      benvenuta sul sito, potrebbe proprio essere il posto giusto per trovare un business partner!

    • Paolo says:

      Ciao Tia,

      Sono Paul e mi piacerebbe approfondire il discorso sul business, questa è la mia mail paulraicu chiocciola yahoo.com

      Ciao

    • Gino says:

      ciao Tia

      sto cercando un business partner per aprire una gelateria con il format che puoi vedere sul mio sito http://www.gelatopiu.it,

      Feel free to contact me.

    • Fabienne says:

      Ciao Tia,
      é un po’ che giro questo sito per capire come si puo’ trovare lavoro e ho visto il tuo annuncio e mi sembra interessante. Io sarei interessata a capire meglio quello che richiedi, attualmente abito in italia ho la ciittadinanza sudafricana, ma il mio inglese é scolastico. Parlo correntemente francese e italiano e la volontà di rimettermi in gioco é ancora viva. la mia mail fabyandco chiocciola inwind.it o su fb miron fabienne. Ciao spero a presto.

      • Tia says:

        Ciao fabienne,

        La mia era stata un’idea e mi sono resa conto che dovrei essere organizzata molto piu’ di quanto credessi. Non richiedo niente a questo punto perche’ mi mancano sia il capitale da investire che l’esperienza nel settore. Ho fatto di tutto ma l’imprenditrice ancora no..percio’ per il momento ho abbandonato l’idea, perche’ mi rendo conto che anche qualora un socio voelsse investire dovrei comunque per un tempo (prima dell’avvio del business) lasciare il mio lavoro per dedicarmi a tempo pieno all’attivita’ in questione! Ti ringrazio dell’interesse, se ti trasferisci puoi contattarmi:)

        Ciao

        Tiare

    • Antonella Bonanno says:

      Ciao Tia, sono interessata a parlare di eventuale business a cape town, mi dai una mail dove ti posso scrivere. Ciao e grazie
      Antonella

  63. sara says:

    Tia e gino ciao!
    mio marito ed io saremmo interessati a proposte/progetti di nuove attività a Cape Town sentiamoci! : ) questa è la mia email sara.digiacomo chiocciola libero.it
    GRAZIE!

  64. Sabrina says:

    Ciao Viv, sono Sabrina la moglie dello Chef che grazie al tuo super forum ho ricavato preziosissime info per il nostro futuro a CT. Invito i tuoi affezionati followers a sostenerti in questo tuo lavoro offrendoti un caffè tramite il buono Amazon. Ottima idea! Volevo inoltre sapere se qualcuno aveva contattato il Sig. Maurizio Porro, presente su questo forum, che dice di avere un ristorante a CT e che cercava un collaboratore di cucina. Mio marito ha inviato il suo CV chiedendo anche info circa il suo ristorante, tipo di cucina, posizione, nome ecc… Silenzio Totale ! C’è qualcosa che non torna? Fateci sapere! Grazie… perchè almeno una risposta sarebbe il minimo!

    • Ciao Sabrina,
      grazie per l’invito a offrirmi il caffè 🙂
      Per Maurizio Porro non so nulla, ma volevo aggiungere che facendo una ricerca su Google ho trovato che è il proprietario del ristorante Giulia (che è aperto da poco ma ha già una buona fama!), magari puoi provare a contattarlo telefonicamente, hanno una pagina su Facebook.

  65. Adriano says:

    Ciao Sabrina,

    Ho contattato pure io il Sig. Porro ma senza nessun segno da parte sua.
    Non si cosa dire altro anche se è stato lui stesso a pubblicare il suo indirizzò mail.
    Siamo pure noi una coppia giovane che vuole trasferirsi a CT, e con esperienza in ristorazione, cucina.
    Casomai avete intenzione di aprire qualcosa e cercate magari soccio collaboratore noi ci stiamo…puoi contattarmi al rakdkt77 chiocciola yahoo.com

    Saluti, Adriano

  66. vittoria says:

    Ciao a tutti!
    Alla fine mi sono buttata e sono anche stata scelta per partire il prossimo settembre: verrò a Cape Town!
    Che bello!!!!
    Ps: grazie a Valentina (credo si chiamasse così) che mi ha spronata a fare la domanda!

  67. Sabrina says:

    Ciao Marco, grazie per la precisazione, ma se non ho capito male uno Chef italiano professionista non può essere rimpiazzato da uno sudafricano ,che per quanto bravo sia, non ha certo la cultura della cucina italiana… Quindi parlando con Marita dell’immigrazione mi disse che non c’è problema e che comunque è una special skill !!! Ditemi se ho capito male! Grazie Walter

  68. alessandra says:

    E tu Marco come l’hai ottenuto per curiosità? Che io le sto provando tutte qua dall’Italia!

  69. ADRIANO says:

    Ciao VIV

    Mi intrometto per chiedere un informazione relativa alla mia situazione attuale.
    Ho un bimbo con con la mia compagna SA ma non siamo sposati, ora tramite il SA consulate a Milano faccio registrare il bimbo in SA , poi le sarà fatto anche il passaporto SA.
    Essendo il babbo del bimbo, e contattando una emigration agency in SA mi ha proposto una volta fatta la registrazione del bimbo in SA di richiedere il permanent residence .

    E mi hanno risposto questo:
    Once you have done the registration of the child in SA, that can lead to an application for permanent residence based on
    the child as first family, and once you have this, you can do anything, except vote, in South Africa.

    Dopo aver parlato con diverse emigration agency in SA tra quale anche questa trovata nel tuo forum, e da tutte diciamo non ho ancora avuto una risposta completa che mi soddisfi, volevo chiederti:

    Quanto sia veritiera e fattibile la proposta per il permanent residence..?
    E se ho veramente il diritto al lavoro con quel tipo di permit..?

    Grazie in anticipo e complimenti per il forum, Adriano

    • MARCO says:

      Ciao a tutti.
      Allora: se tu hai una compagna sudafricana e’ facile fare, attraverso il consolato SA a Milano o qui in loco (ma tempistiche africane mooolto piu’ lunghe) il LIFE PARTNER: praticamente e’ un permesso di residenza/lavoro che viene rilasciato alle “coppie”. dura 3 anni. io l’ho fatto, una volta ricevuto il mio work permit, per la mia ragazza italiana. Sono una serie di carte da fare nelle quali si certifica che si vive insieme. E’ necessario o che uno abbia il wp o che sia di nazionalita’ SA. per la legge del Commowealth e’ un po’ come essere sposati.

      Ottenere il work permit non e’ cosi facile come dicono: o lavori x una azienda italiana che ti “spedisce” in SA ed allora e’ tutto facile o… ti devi un po’ ammazzare di carte e cartine. la via migliore sarebbe avere un’azienda SA che ti richiede x il tuo “special skill”, cioe’ attestano che solo tu qua puoi fare quel determinato lavoro. la via normale x che arriva qua e’ trovare prima un lavoro e poi, sperando che chi ti vuole assumere abbia voglia e pazienza di seguire la tua trafila, farsi fare tutti i documenti dalla compagnia. si noti bene che l’azienda deve x forza dimostrare (pubblicando anche un annuncio pubblicitario) che nessun locale sarebbe in grado di fare il tuo lavoro. gioco forza e’ la lingua italiana. cioe’ l’azienda ti richiede xke’, sulla piazza, non trova nessuno ceh parli sia inglese che italiano. ma l’azienda, x far tutto questo, deve volerti fortemente o essere dalla tua parte!!! insomma, tutto e’ fattibile, basta aver pazienza e perseveranza… e qualche euro da spendere con un’agenzia di immigrazione!!!

      • mmm secondo me ad Adriano conviene puntare tutto sul permanent residence, che non ha termini o condizioni. Provo a chiedere a Marita, poi ti faccio sapere.

        • Adriano says:

          Ciao VIV & Marco

          Grazie a tutti due per il Vs intervento, VIV aspetto tue notizie.
          Offro più di una coffè non appena sarò dalle tue parti…non vedo l’ora di finire con questi documenti, è un incubo..but when I will see my self with one way ticket in my hand will be everything much easy, and I will be more than happy.

          Tnx again, and keep in touch

          • Ciao Adriano,
            Marita conferma che come genitore di bimbo sudafricano hai diritto al permanent residence che ti da’ possibilita’ illimitate anche per lavorare, quindi devi puntare a quello.

            L’unico problema e’ che i tempi di attesa del permanent residence sono piuttosto lunghi, e quindi se vai a vivere in Sudafrica devi nel frattempo procurarti un permesso temporaneo.

            Il Relative permit basato sulla parentela con il figlio e’ facile da ottenere ma non ti permette di lavorare.
            Se vuoi poter lavorare allora puoi puntare sul Life Partner permit, basato su una relazione di minimo 5 anni con la tua compagna.

            Spero sia tutto chiaro!
            Se hai domande contatta pure Marita direttamente, ti sapra’ sicuramente aiutare (anche se in questi giorni se ho capito bene e’ a Johannesburg per lavoro).

  70. Adriano says:

    Ciao Viv,

    Grazie mille VIV, mi sa che è la soluzione migliore il permanent residence solo che per richiedere questo permit devo essere in SA non posso apply through the consulate in Milan, and living in Italy until the permit will be done .

    Ed’è proprio questa la mia grande preoccupazione.

    Grazie ancora e a presto, Adriano

  71. massimiliano says:

    Complimenti per il sito e complimenti per tutte le persone che vogliono emigrare. Mi chiamo Massimiliano ho 39 anni vorrei traferirmi in Sudafrica con la mia famiglia mia moglie e mia figlia ,scrivo su questo sito con la speranza di avere un contatto da ragazzo lavoravo con mio padre e ho molta esperienza con macchine operatrici escavatori ,ruspe pale, ecc,poi diventando grande assieme a mia moglie abbiamo aperto dei ristorante e sono diventato pizzaiolo oggi ho esperienza sia in pizzeria che in sala come cameriere e direttore ,mia moglie e’ cuoca .Non sopporto piu l’idea di vivere in un paese come l’italia, detto questo attendo con tanta speranza un contatto serio per emigrare in un paese splendido come il sudafrica
    grazie
    massimiliano

  72. sara says:

    Massimiliano ciao! sono Sara, anche io (39enne) e la mia famiglia (marito+figlia piccola) siamo in ricerca di un’opportunità di business a CT e di un business partner. contattami se vuoi al mio indirizzo sara.digiacomo chiocciola libero.it che se possibile ci diamo una mano!

  73. Giovanna says:

    Ciao a tutti,

    complimenti per il sito molto utile per chi, come me, vorrebbe provarsi in nuove avventure lavorative e non a Cape Town.
    Ebbene sì, sto valutando – come molti – di trasferirmi in un paese non EU ed ho pensato al Sud Africa in particolare.
    Purtroppo non ho delle skills che mi possano permettere di essere più fortunata di altri con il visto. Sono un’ex marketing manager che non riesce a reimpiegarsi (sono disoccupata da due mesi) per diverse ragioni tra cui, non ultima, la situazione politico-economica in corso in Italia.
    Vi scrivo poiché vorrei capire con voi più esperti quanto è difficile inserirsi con un lavoro che mi permetta di mantenermi lì e di poter studiare l’inglese while working.
    Mi potete dare qualche consiglio? Quant’è difficile trovare lavoro?
    Grazie anticipatamente per l’attenzione

    • Ciao Giovanna, benvenuta sul sito.
      Come avrai letto sulla pagina dei visti, se non hai skills particolari devi avere un contratto di lavoro per poter chiedere il visto lavorativo.
      E per poterti assumere un potenziale datore di lavoro deve dimostrare di non aver trovato qualcuno con le tue qualifiche in loco.
      Quindi nel tuo caso dovresti trovare un posto dove abbiano bisogno proprio delle tue caratteristiche, per esempio l’esperienza di marketing unita alla conoscenza della lingua italiana, e dove non si facciano troppi problemi se la tua conoscenza dell’inglese non è perfetta ( visto che prevedi di studiare l’inglese mentre lavori ).
      Prova a fare una ricerca fra le ditte italiane che abbiano una presenza in Sud Africa e vedere se sono interessati, non si sa mai!
      Per es. Luxottica o vedi le risorse sulla pagina Lavoro.

  74. Max says:

    NUNTIO VOBIS GAUDIUM MAGNUM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MANEO HIC!!!
    ALLA FACCIA DELL’INGLESE……………..W IL LATINO!!!
    …………anche perche’ Villa Licia, dopo un anno dall’acquisto cominicia, sia pure lentamente, a “girare”……assssssposizione ed una saluto,oltreche’ i ringraziamenti di Grammatica a VIV….
    See you everybody……….
    Max

  75. Patrizia says:

    Salve,
    tra qualche mese partirò per Cape Town, ho intenzione di prendermi un periodo sabatico di 2 mesi e venire in sud africa con un progetto di volontariato di Project Abroad per insegnare informatica ai bambini.
    Vorrei inoltre guardarmi intorno e trovare un lavoro per trasferirmi definitivamente.
    Qualcuno conosce la ONG, ed inoltre pensate che ci siano opprtunità per una Italiana nel settore dell’ IT o dell’ingegneria?

    Patty

    • Andrea says:

      Ciao Patrizia,
      innanzitutto complimenti a te (e li estendo anche al sito, al suo curatore e ai suoi vivacissimi frequentatori) e in bocca al lupo.
      Il tuo post mi ha acceso la classica lampadina perchè
      1) anch’io sto progettando di venire in SudAfrica, a CT, e lo farò in autunno inoltrato.
      2) il sociale mi interessa molto. ho esperienza di insegnamento qui in italia -alfabetizzazione informatica, appunto- sia in carcere che con disabili psichici. Il mio inglese è ok, e così la voglia di costruire qualcosa di interessante.

      Ti va di farmi sapere qualcosa di più? la mia mail: ziggie_a@libero.it
      Un abbraccio, Andrea

  76. Antonella Bonanno says:

    Ciao a tutti, vorrei avere contatti con persone realmente interessate ad un eventuale business nel campo della ristorazione o B&B con piccolo ristorantino a Cape Town.. Se qualcuno ha idea analoga può contattarmi alla mia email anto1960 chiocciola libero.it. Grazie
    Antonella

  77. davide says:

    Ciao Viv, sono a CT da quasi un anno, la mia compagna è sudafricana e quindi ho avuto tutte le facilitazioni del caso per il permesso temporaneo e ho già fatto richiesta per quello permanente.
    Ho tuttavia una serie di problemi: sono un architetto italiano, ho insegnato al politecnico di Milano per 10 anni e un cv abbastanza importante, ho lavorato ad HK e a Manila, l’inglese è fluente e anche quello tecnico non è male, ma da un anno ad oggi sto uscendo di testa per capire alcune cose che mi paiono semplici ma che non hanno risposta.
    1. la mia laurea è parificata? e la mia “abilitazione alla professione” ottenuta in italia?
    2. ho parlato con colleghi di CT – 5 – e ho avuto 5 versioni diverse sull’essere architetto qui
    Ho fatto richiesta del work e business permit più di un anno fa e ancora niente risposte.

    Insomma la situazione è un po’ frustrante anche perchè dopo aver acquistato casa e averla ristrutturata nei primi sei mesi adesso mi sento un leone in gabbia.

    Hai delle info per la mia situazione?

    Grazie, Davide

    P:S: ho scritto decine di volte ai 2 istituti di architettura a CT e anche a quello a JB……risposte? ZERO

    • Ciao Davide,
      Non so quali siano le regole per l’equipollenza dei titoli di architettura e l’iscrizione all’albo. Hai provato a chiamare l’Istituto per telefono?

      • giosuè says:

        hai provato questo?

        Evaluation of Foreign Qualifications call centre: 012 431-5070
        Helpdesk: 086 010 3188
        Switchboard: (012) 431 5000 Fax: (012) 431 5147
        Street address:
        SAQA House (formerly known as Hatfield Forum West)
        1067 Arcadia Street, Hatfield
        Pretoria

    • Alessio says:

      Ciao Davide,
      mia moglie ed io stiamo a Cape Town da settembre, lei ha ottenuto lo special skill visa ed è Architetto, Tramite il SAQA ha ottenuto il certificato di valutazione/comparazione degli esami, questo è il sito

      http://www.saqa.org.za/

      ciao

      • davide says:

        Grazie Alesio!

        • davide says:

          Ciao Alessio, vorrei capire meglio, di fatto è come se si fosse laureata qui dopo l’ottenimento? Intendo può fare la libera professione?
          Grazie, Davide

          • Alessio says:

            Si, è come se fosse laureata ma per frimare lei direttamente i progetti ha bisogna dell’abilitazione qui in South Africa, intanto puo’ lavorare presso uno studio, piu’ o meno le stesse regole dell’Italia.
            Ciao Alessio

  78. Mattia says:

    buonasera sono mattia e vengo da roma volevo chiedere un informazione avevo il desiderio di trasferirmi a cape town lavoro come pizzaiolo da 3 anni ho 24 anni insomma volevo sapere com’è la situazione lavorativa per questo settore e se avrei problemi per la richiesta del visto o meglio se rientro nella categoria di quei lavori in cui c’è richiesta..attendo una vostra risposta

    cordialmente
    Mattia Benetti

    • Ciao Mattia,
      non so quanto specializzato sia il mestiere dei pizzaioli, ma a Cape Town sono spesso persone locali a fare i pizzaioli per cui la vedo un po’ dura per ottenere il visto.
      L’unica sarebbe puntare su tue esperienze o doti particolari che non siano rinvenibili qui, e trovare un ristorante che ti voglia assumere creando un posto di lavoro ritagliato sulle tue qualifiche ed esperienza.
      Tuttavia ipotizzo che lo stipendio per un pizzaiolo sia piuttosto basso.

  79. Ade says:

    Ciao.
    Sto cercando di capire se la mia figura professionale rientra nella scarce skill list in modo da applicare per un work permit quota ma non riesco in alcun modo a trovare questa lista. L’ultima che si trova online risale al 2009.
    Ho inviato un’email all’immigration service dell’ home affair e mi ha risposto il customer care dicendo che loro non sono in possesso di questa lista e che mi devo rivolgere ad uno dei loro regional home affairs office.

    Qualcuno e’ riuscito ad ottenere questa lista aggiornata?
    Se mi rivolgo al consolato a Roma, possono aiutarmi?

    Grazie.

    • Ciao Ade,
      in effetti mi risulta che dal 2009 non pubblicano più la lista, l’unica penso che sia rivolgersi ad un agente di immigrazione, sono sicura che una risposta te la daranno gratuitamente se pensano che ci sia la possibilità che tu poi chieda il visto tramite loro 😉

  80. Emanuele says:

    Ciao.
    Complimenti per il forum che si potrebbe riassumere come semplice ed efficace, la gentilezza nel rispondere poi é meravigliosa!
    Io sono un’architetto di interni, ho 30 anni, ho un’esperienza nel settore dell’arredamento sia industriale che artigianale, ho lavorato come capo tecnico progettuale per una nota azienda italiana di cucine, successivamente come ArtDirector per uno studio di progettazione d’interni.
    In seguito ho avviato una attività tutta mia creando uno studio di progetto d’interni, affiancato a delle aziende e artigiani con la quale faccio sia arredi su misura (cucine, imbottiti, complementi d’arredo), che cantieristica. Per la maggiore case complete, dalla costruzione, impianti, finiture, arredi, fino ai complementi e soprammobile; una formula “chiavi in mano” dove il cliente ha un solo referente, io, che gestisce tutto.
    Amo il mio lavoro, io sono il mio lavoro…
    Tuttavia da anni coltivo il sogno di poter vivere in SudAfrica.
    Seguo poi da anni gli studi SAOTA, OKHA, ANTONIO… FANTASTICI!
    Ho anche dei contatti con degli amici che abitano nella regione KWAZULU NATAL.

    La domanda é, quali le possibilità di lavoro per il mio settore? Le giuste vie da seguire? Consigli, contatti…

    Grazie infinite.
    Emanuele

    • Ciao Emanuele,
      Grazie per i complimenti, trovo che tutti i frequentatori del sito siano altrettanto gentili 🙂
      Scusa per il ritardo nella risposta, ogni tanto non ce la faccio a stare dietro a tutto.
      E’ vero che si fanno cose interessanti qui in Sud Africa nel campo della decorazione di interni!
      Poi come saprai Cape Town è stata eletta capitale del Design 2014.
      Non saprei darti consigli specifici per il tuo settore, dovresti provare tu a contattare per esempio uno studio di progettazione di interni e chiedere direttamente a loro, oppure potresti provare a parlare con qualcuno della redazione di Visi, già sul loro sito troverai sicuramente molti contatti.
      Buona ricerca!

  81. Rita says:

    Ciao e complimenti per il forum.
    Sono responsabile di azienda di ingegneria che ha preso un lavoro presso un’azienda farmaceutica a Cape Town. Parte del lavoro lo appalteremo ad una ditta di installazione elettriche del Sud Africa, che quindi lavorerà per nostro conto presso l’azienda farmaceutica, si tratterebbe quindi di un subappalto. Volevo avere informazioni circa la documentazione da chiedere alla ditta di installazioni, cioè se come in Italia, devo chiedere dei documenti alla ditta per certificare la sua corretta posizione con le tasse (il nostro DURC) l’iscrizione a qualche ente paragonabile alla nostra camera commercio, e per finire documenti inerenti la sicurezza del lavoro (la nostra DM 81/08). Cortesemente, In definitiva mi occorrerebbe sapere quali documenti chiedere alla ditta del subappalto per essere in regola con le norme vigenti in Sud Africa o a chi rivolgermi per eventuali chiarimenti in merito.

  82. stefano says:

    Ciao, complimenti per il sito davvero utile e ben strutturato! ha davvero informazioni molto preziose!
    Siamo Stefano e Umberta, una coppia di lauraeti di 26 anni che ha deciso di abbandonare l’Italia, mollare tutto e trasferirsi a CT.
    Come prima cosa abbiamo contattato da qui qualche compagnia di job recruiter locali che ci ha proposto di iniziare con un lavoro di custumer service che però avremmo dovuto iniziare ad aprile senza quindi avere il tempo per prepararci dando disdetta dell’affitto, concludere il contratto di lavoro qui, ecc..
    Abbiamo comunque deciso di prendere il biglietto aereo che ci porterà a CT il 26 di giugno per iniziare la nostra avventura! Da qui si aprono un mare di domande e di consigli come la scelta dell’alloggio della zona, dei posti più indicati nei quali cercare lavoro..che chiediamo a chi si sia trovato nella nostra situazione in precedenza o a chiunque sappia come muoversi a CT.
    Abbiamo già trovato qualche risposta sul vostro sito, ma se aveste voglia di contattarci ne saremmo veramente entusiasti
    grazie a tutti!!

    • Max says:

      Eccomi di nuovo qua…………..
      anche se molto stanco, mi andava di fare una chiaccherata con voi, in particolare con Stefano,Umberta ed anche Adriano, che, se ho ben capito,non e’ single……
      Allora, come senior user[ sicuramente il piu’ vecchio tra voi…] ma , soprattutto, come capetoniano da ormai due anni,credo di potervi dare qualche “dritta”, che potrete seguire , oppure no, of course…..
      Parto con una considerazione di carattere “macro”[ non ditemi che uso parole difficili…..].
      L/Europa,con l’unica eccezione della Germania, si trova TUTTA nella stessa cacca, scusate l/espressione………ed, a mio avviso, le cose NON cambieranno nel breve periodo, diciamo OLTRE 5 anni?…..Ovviamente, im ambito continentale c’e’ chi sta meglio e chi peggio.Tra questi, sicuramente il “Bel Paese”, dove non c’e’ piu’ equlibrio[ ammesso che ci sia mai stato…..] tra qualita’ della vita e costo della stessa.Non e’ questa la sede per analizzarne i motivi.
      Dall’ultima dei primi…..alla prima degli ultimi…..basta aspettare…..
      Algeria, Tunisia, Marocco, ma anche Sud Africa, New Zealand ed USA stanno, ogni anno di piu’, erodendo quote di mercato su lla prima icona italiana da sempre> L’ALIMENTARE!
      Per non parlare di altri paesi,come Cina, India e Sud Est asiatico, che fanno concorrenza SLEALE da quando esistono…………
      Ora, come disse molti anni fa il piu’ noto politico italiano……imparate le lingue ed EMIGRATE!
      In Italia, per i giovani, le donne,i vecchi, i deboli, non c’e’ piu’ speranza, ne’ ci sara’ in futuro.
      La rivoluzione non ha mai fatto parte del DNA nazionale, e cosi’ sara’ nei secoli dei secoli…….
      Allora,piu’ terra terra….anzitutto ragazzi……………CONGRATULAZIONI!
      State pensando di fare un passo in cui il coraggio, un pizzico di incoscienza ed uno spirito un po’ “corsaro” vi serviranno senz’altro, ma, per carita’………….non fate salti nel buio!
      L’Inglese , anzitutto.come lo parlate? Siete certi di potervela cavare IN OGNI SITUAZIONE?
      Prima dritta, se non la sapete, il British Council, in maniera ASSOLUTAMENTE GRATUITA vi offre la possibilita’ di sostenere un assessment[ ossia un test] con uno scoring [ ossia una votazione ] INTERNAZIONALMENTE RICONOSCIUTA………… e, da li, poi…..partite!
      Quattrini………… sempre importanti………..all over the world…….quanti ne avete e ,in addition to that, che tipo di vita siete abituati a fare? Vi bastano due spaghetti, una birra ed una chaicchera per passare la serata, oppure no? Io, alla vostra eta’, romanamente parlando[ giacche’ cives romanus sum, avevo tante “fregne”, ma potevo permettermele perche’ ero single e guadagnavo bene….Pianificate quanto tempo potete stare senza lavorare, perche’ [ non fatemi fare
      il commercialista…..lo sono , ma non l;ho mai fatto, nel senso stretto del termine…..] se non avete il capitale DOVETE AVERE IL REDDITO!!! Altrimenti non lasciate l/Italia e mangiate pane e cipolle in attesa di tempi migliori…per voi.
      Ancora, e sempre, sul lavoro………….Come gia’ scritto in precedenza, dovrete vincere la concorrenza di NERI e SUDAFRICANI e questo sara’ possibile solo utilizzando LA LINGUA ITALIANA e quindi call center[ lavorando anche di notte…], customer service, linee aeree et similia…guadagnerete benino e non farete MAI nient’altro…………ossia dopo 10 anni starete sempre li………..Vi sta bene?A voi la scelta………
      Volete guadagnare di piu’…………andate a Johannesburg e……vivrete barricati h.24/24…..Io non ci sono mai stato e non credo ci andro’ mai……Non ho neppure visitato una township……Mi e’ bastato capire il senso della poverta’ QUI , quando la mia prima girlfriend mi ha chiesto se poteva tenere le mie ciabatte di gomma………….Anyway.Vi ho rotto le palle? Mi auguro di no….Volevo solo mettervi sull/avviso che il paese ideale NON ESISTE…….E che Cape Town offre moltissimo a chi riesce ad apprezzarla………a me, dopo Malta,New Zealand, Canada e Repubbica Dominicana, e’ bastato molto poco per capire che era cio’ che stavo cercando…………….
      Ma sto ancora lottando……………Ogni giorno.Questo mese, tra soldi NON incassati, frodi e spese fatte ci ho rimesso circa 10.000 rand e, come VIV sa qui sono soldi…..Bella Lezione!!
      Comincio a frequentare anche la Police Station…………..
      Inutile dirvi che, se pensate di venire a Cape Town, “Villa Licia” e’ a vostra disposizione, da 25 euro a notte, senza breakfast e……tante altre cose….se volete vederla prima, saro’ lieto di inviarvi le foto….at the end of the day…………fatevi un giro e poi…….decidete…
      Assssssposizione…………as usual.Un caro saluto a tutti e, sempre grazie a VIV per la sua cortesia e disponibilita’…………….Dimenticavo…FORZA ROMA!!!

      • Gino says:

        Ciao Max

        se per caso hai qualche notizia di un locale adatto ad aprirci una gelateria, feel free to inform me

        MEMENTO AUDERE SEMPER

  83. Adriano says:

    Ciao Stefano e Umberta,

    Pure noi siamo nelle vs condizioni se vuoi che ci scambiano qualche idea scrivimi al paolopaolo229@yahoo.com .

    Ciao Adriano

  84. alessandra says:

    Ragazzi anch’io.. ma come avete intenzione di fare per il visto? Sembra l’impresa impossibile avere il work permit..

  85. Emanuele says:

    MAX, mi hai lasciato a bocca aperta… Hai descritto perfettamente il mio pensiero!
    Io ho la fortuna di avere una amica, figlia di mamma italiana emigrata in SA da piccola… Abitano nella periferia di Durban e mi ospiteranno per almeno un mese il prossimo novembre/dicembre.
    Il mio principale problema é l’inglese, ma ci sto dando dentro con lo studio… Per il resto credo di non aver problemi, ho “solo” 31 anni, sono laureato e faccio l’architetto ma essendo figlio di operai e contadini, ho fatto di tutto: dal cuoco, al pastore nei pascoli in altura, rappresentante, operaio in segheria (il peggio lavoro della mia vita per ora), trasportatore, montatore di mobili, tecnico disegnatore specializzato, e ora l’architetto in proprio… Tuttavia, per quanto si facciano le ore piccole in ufficio, si corra avanti e indietro per cantieri anche la domenica, il Bel Paese si trova nella situazione che conosciamo…
    Sto anche costruendo casa, un sogno diventato incubo visto che la sto costruendo evidentemente nella nazione sbagliata… La vederó! O se le cose vanno bene la userò come casa vacanze? Vicino Venezia, potrei farci anche un B&B…
    Per farla breve, ho una gran voglia di andarmene! Il morale e la fiducia per questo paese è finita da un pezzo, ma la grinta personale la respiro ancora!
    Ho 6 mesi per prepararmi al meglio e racimolare qualche soldo. L’idea é quella di venire in SA per capire direttamente sul “campo” quali siano le possibilità di vita, lavoro, ecc…

    Buona fortuna a tutti!
    Emanuele

  86. Adriano says:

    Ciao Emanuele,

    Sono Adriano,

    Se ti puó interessare il 11.05 diverse persone che ci siamo conosciuti qua sul VIV ,e stiamo vivendo questo incubo in Italia ….abbiamo deciso di incontrarci a Milano il 11.05 per mettere le ns conoscenze insieme e aiutarci a vicenda per capire come possiamo fare per emigrare al meglio, se ti può interessare chiamami e ti spiego 3281461225
    Ci saranno persone che abitano già in SA c
    È che ci daranno le indicazioni giuste.
    Ciao A

    Ringrazio un altra volta a VIV che solo con lei è attraverso questa piattaforma abbiamo avuto la possibilità di conoscerci.

    • Gino says:

      Per tutti quelli che chiedono informazioni sui visti di ingresso e sulla politica di immigrazione consiglio innanzitutto di rivolgersi al Consolato di Milano e all’Ambasciata del Sedafrica di Roma.
      In secondo luogo consiglio di contattare per email la società INTERGATE http://www.intergate-immigration.com.
      Nel mio caso sono stati di estremo aiuto.

  87. umbi&Ste says:

    Ciao a tutti!
    Innanzi tutti grazie Max per la tua esaustiva risposta!Ti abbiamo risposto anche sulla mail che ci hai lasciato! =)
    @ Alessandra per il visto in effetti stiamo dando un’occhiata per capire come muoverci, se andare senza e aspettare un’offerta di lavoro che lo sponsorizzi o se invece cercare in qualche modo (arduo) di ottenerlo prima! tu?
    @ Adriano grazie per la mail, ti abbiamo scritto e ci farebbe piacere partecipare l’11/5 a Milano se vi va…io lavoro fino alle 1330 qui a Genova ma se fosse di pomeriggio potremmo tranquillamente salire!
    Infondo in un certo senso l’unione fa la forza no? 😉
    Umberta&Stefano

  88. alessandra says:

    Ciao Umberta e Stefano,
    io sto cercando da un anno ormai lavoro da qua.
    Il mio lavoro (fisioterapista) faccio troppa fatica a trovarlo, e per altri impieghi magari momentanei, anche in qualche bar o ristorante mi chiedono di avere già il visto..
    A febbraio sono andata giù e sono sempre piu motivata a spostarmi.. Peraltro forse a Port Elizabeth che mi è piaciuta tantissimo.
    Avevo anche pensato di aprirmi una piccola attività ma è DIFFICILISSIMO! Sia per il capitale da investire, sia per l’assunzione obbligatoria di 5 cittadini sudafricani, pensavo a una cosa molto più piccola.
    In bocca al lupo anche a voi!

    Ale

  89. Adriano says:

    Ciao Ale

    Sono Adriano, come ho detto anche a Umb e Ste questa settimana venerdì o sabato ci vediamo a milnao più persone che ci siamo conosciute su ViV, per un incontro e scambio di idee.
    All’incontro ci sarà anche una ragazza italiana che attualmente vive a CT per cui ci può dare delle belle dritte.
    Se sei interessata a partecipare chiamami e ci mettiamo d’accordo 3281461225 o mail: paolopaolo239@yahoo.com

    Ciao a tutti e aspetto notizie da te..ave

  90. Emanuele says:

    Ciao Adriano.
    Se fosse venerdì per me sarebbe perfetto. Io sono da Venezia, il sabato invece ho un lavoro fotografico in Austria e non riuscirei ad esserci. In ogni caso nutro un grand interesse all’incontro, tenetemi aggiornato!

  91. alessandra says:

    Grazie mille, io purtroppo non ce la faccio questo we 🙁 . Spero di sentire news da voi!

    • Adriano says:

      Ciao Ale,

      Sarebbe stato bello, più siamo meglio è, l’unione fa la forza ricorda.
      Poi più info hai nella borsa meglio è, scrivimi nella mail o mandami un sms cosi ci teniamo aggiornati.
      Pure noi siamo stati a PortElizabeth e a dirti la verità ci ha rimasto nel cuore , come altre città Knysna, Cape Town..etc per cui ….

      Cmq Emanuele, ti faccio sapere adesso stiamo decidendo per il gg, anche perchè siamo ormai in tanti e voglio vedere quanti possono venire venerdi e quanti sabato poi si decideremo.

      Ciao a tutti

  92. umbi&ste says:

    @Alessandra:eh sarebbe bello avviare un’attività, ma i capitali per ora ci mancano! =) stiamo cercando di spulciare un po’ di offerte lavorative ma in effetti la maggior parte richiedono il visto e la presenza in loco.Ma non ci siamo ancora arresi!
    @Adriano:noi verremmo volentieri sabato ma purtroppo per le 1230 ci è impossibile perché io lavoro fino alle 1330 qui a Genova!

    Umbi&Ste

    • Adriano says:

      Ciao umbi&ste

      Vi faccio sapere per il giorno, casomai se fosse venerdi come siete messi..?
      Invece se rimane per il sabato quando pensate di arrivare, ribadisco ci si vede a Milano nella stazione centrale.
      Se rimane invece per Sabato più o meno a che ora pensate di arrivare da Genova…insome quanto ci mettete per venire su…?

      Saluti

  93. Emanuele says:

    News ragazzi? Eventuale ritrovo in stazione centrale e poi “riunione” dove? Il giorno, é definito?

  94. Adriano says:

    Ciao Raga,

    L’incontro a Milano sarà sabato alla stazione di Milano Centrale alle 11:30
    Per info chiamante al 3281461225 Adriano
    NB:
    L’incontro sarà sopratutto per quelli che sono gia stati in SA, e pensano di aprire un business a Cape Town.
    Per info al 3281461225 Adriano

    Un ringrazio a ViV che ci da questa possibilità di comunicare.

    A presto, Ave

    • Ciao Adriano e tutti voi che organizzate/parteciperete a questo incontro, non avete idea di quanto mi faccia piacere che VivereCT abbia creato questo senso di comunita’ e condivisione di informazioni!

      Io rimango sempre a disposizione se avete domande, e siate pazienti se a volte rispondo con qualche ritardo…

      Un caro saluto e incoraggiamento a seguire i propri sogni a tutti i frequentatori del sito,
      Viv

    • Fabienne says:

      Ciao Adriano,
      ci saro’ anch io all incontro, arrivo alle 11,35 in treno, fatemi sapere il punto di incontro.
      grazie mille

  95. Adriano says:

    Ciao Viv,

    Ancora Grazie Grazie e Grazie spero un giorno avremo la possibilità di farti i complimenti personalmente.
    Senza di te non era possibile incontrare cosi tanta gente e fare cosi tante conoscenze che condividono lo stesso dream becoming a Captonian one day.

    Grazie per la tua disponibilità, un abbraccio dall’Italia è tutto a te la linea nello studio …:)

    By bye, Ave

  96. Adriano says:

    Ciao Fabi,

    Su per giù arriveremo tutti intorno a quell’ora .
    Punto d’incontro sarà proprio d’avanti alla stazione di Milano Centrale.
    Come fatte a riconoscermi: basta guardare l’intensita del desiderio stampato sulla mia faccia, di andare via da questo stupendo paese che era una volta….detto a malincuore ma è così e questo è solo l’inizio del Hurricane !!…:))

    Un abbraccio a tutti, a Sabato
    A chi ha problemi, ritardo o altro chiamate al 3281461225 always.

    Bye bye, Ave

  97. Adriano says:

    …..mi piacerebbe vedere one day, quello che oggi è solo un italian dream, negli prossimi anni diventare un proggetto che unisce tutti l’italiani in una formula unica: The Little Italy a CT

    Una comunità che si aiuta a vicenda come avevo visto e sentito sulla mia pelle in US, stupendo.

    By bye Ave

    • Max says:

      Ave Adrianus,Maximus te salutat!
      ……….se qualcuno di voi, durante il meeting a Milano si porta un laptop, possiamo essere collegati on real time attraverso skype…………io sono mangacaramba e saro’ in casa, se volete a rispondere alle vostre domande.Prima pero’ PER NON PAGARE debbo accettare che qualcuno di voi mi chieda il colegamento.penso sappiate tutti come funziona…………In addition to that, just in case, cercatevi un posto tranquillo da dove poter comunicare……ok?
      E che gli dei vi siano benigni……….AVE
      Max

      • Adriano says:

        Ave Maximus,

        Gentile come sempre, habitabant nel modo del smartphone and “stupid people” come usano a dire, se sarà possibile ci farebbe piavere fare un collegamento IT-SA live attraverso la network, sarebbe proprio bello.

        Complimenti per il business se ho capito bene, comincia funzinare…good luck

        Gli dei sia pure con te Maximus, Ave Adrianus

  98. alessandra says:

    Siete dei grandi, aspetto notizie sul forum.
    E andiamoo!!

  99. Adriano says:

    Salve Ale,

    Sarai presente pure te ..?
    Chiedo perché così sappiamo quante persone dobbiamo aspettare.
    Fammi sapere,

    Bye bye, ave Adriano

  100. alessandra says:

    No magari.. questo we non riesco proprio..

  101. Adriano says:

    Ciao Ale,

    Magari sarà per un altra volta, di dove sei ?
    Non sei l’unica che non è potuta venire per cui, potremo organizzare un altro incontro più avanti.

    Ciao Adriano

  102. alessandra says:

    volentieri! sono di padova

    • Fabienne says:

      CIAO,
      io saro’ a Milano, nel caso ci organizziamo per il prossimo incontro (sn di castelfranco v.to). A presto.

  103. Emanuele says:

    Ciao.
    Molto probabilmente riuscirò ad esserci anch’io! Il lavoro Austriaco che avevo con tutta probabilità salta causa mal tempo… Ne ho conferma domani entro pranzo. Non appena ho conferma vi aggiorno.
    Alessandra, io sono da Venezia.
    Posso aggiornati volentieri io.
    A domani.
    Emanuele.

    • Fabienne says:

      ciao Emanuele
      io sono da castelfranco veneto, saperlo prima ci potevamo organizzare in macchina…cmq se ci sei, ci troviamo a Milano.
      buona serata

  104. alessandra says:

    Grazie mille Emanuele, magari!
    Se dici un giorno vengo a Ve e mi racconti!

  105. misia_73 says:

    Ciao a tutti!

    anche a me piacerebbe esserci ma non posso questa volta. Essendo Toscana … se fate anche un incontro più “centrale” sarebbe bello!

    Una comunità in partenza …

    Saluti a tutti

  106. federica says:

    Buongiorno,
    mi trovo per caso qui.Trovo molto interessanti le informazioni riportate e soprattutto sono espresse in maniera chiara.Da sempre ho sognato di avere la possibilita’ di lavorare a contatto diretto con gli animali in genere,mna non avendo le credenziali giuste mi son ritrovata a ripiegare su altre occupazioni molto meno appaganti.La mia domanda e’:potrebbe una ragazza di 30 anni come me,senza un titolo di studio appropriato,ma con tanta esperienza come assistente veterinaria,avere la possibilita’ di trovare lavoro presso qualche struttura destinata alla salvaguardia degli animali? Ringrazio anticipatamente chi vorra’ rispondere a questa mia domanda.
    Federica

    • Gino says:

      prova a rivolgerti all’AIEA (associazione italiani esperti africa) e parlare con Davide Bomben

  107. Adriano says:

    Ciao a tutti,

    La prossima la possiamo fare a Bologna…così tutti gli altri che non sono riusciti a organizzarsi per domani avranno modo di farcela nella second round.
    Così riuniamo la Toscana, Veneto e Reggio Emiglia se c’è la facciamo.

    A tutti quelli che verranno domani a Milano, 11-11:30 l’incontro a Milano Centrale.

    A tutti gli altri see you in the next round…Ave Adriano

  108. Emanuele says:

    Confermato.
    Biglietti del treno alle presi, speriamo bene… Sono anni che non prendo il treno.
    Freccia bianca, orario di arrivo previsto ore 11:20.
    A domani!

  109. Adriano says:

    Ciao a tutti,

    Pure io arrivo alle 11:25 , a domani.
    Ci vediamo all’ingresso principale Milano Centrale.

    A domani, buon viaggio a tutti, ave Adriano

  110. Adriano says:

    Ciao a tutti…….

    Cosa dire, sono on my way to the gran’ Milan and surprise … Like one day the big friend of mine Maximus says ….better to never trust nobody and do the things on ur own.
    Indovina … Non sono manco arrivato nella grande città che mi arriva nell’ultimo
    momento una valanga di messaggi ….sai non posso sai all’improvviso è uscita fuori una
    emergenza ….ma io dico…meglio di no …!!!!!!!

    Spero sia una bella giornata di sole intenso che almeno me la godo a fare shopping a Milano.

    Grazie a tutti cmq, e ancora una volta a VIV per lo spazio accordato ..!!
    NB: stiamo uniti ( mi viene da ridere )

    Ave Maximum , te ragion burdel, te ragion…detto in romagnolo

  111. alessandra says:

    Nuoooooo!!! Non è venuto nessuno??? Mi dispiace 🙁

  112. Emanuele says:

    Già già… Male male, anche perché potevamo praticamente trovarci a Padova!
    Comunque POCHI MA BUONI! Stiamo giá organizzando un business… 😀

  113. alessandra says:

    bravii!!
    Aspetto aggiornamenti!

  114. misia_73 says:

    Sono felice che qualcuno abbia rispettato l’impegno…pensavo che non era un buon punto di partenza altrimenti e mi dispiaceva per Emanuele che era stato di parola…speriamo che si organizzerà al centro Italia…o al massimo ci si vede a CT!

  115. Adriano says:

    Ciao misia_73

    Facciamo tutto il possibile come
    abbiamo fatto adesso per organizzare anche magari a bologna un altra volta volentieri, però sarebbe bello se tengono tutti l’impegno xchè cosi è bello altrimenti ci si sente presi in giro e non è bello… Credimi
    Te sei della Toscana vero …?
    Quando pensi di andare a CT ?

    A presto, Adriano Ave

    • misia_73 says:

      Ciao

      Io vado a CT il 29.08 e rientro il 16.09 … l’idea è di andare a comprare o provarci almeno un piccolo lock up and go apartment per ora per le ferie e magari da affittare e poi chissà … se si sviluppa qualcosa…

      Fatemi sapere se organizzate in zona centro … io sono Toscana

  116. Fabienne says:

    Eccomi qui, presentata ieri a Milano, con grande amarezza ci siamo trovati in ben pochi, aspettavamo sopratutto persone con piu’ esperienza in C.T. ma abbiamo la speranza di ricondividere questo momento con altri e magari nelle vicinanze di PD o BO.
    Ringrazio Paul per aver organizzato e la sua voglia di FARE è MERITEVOLE.

    • Paul says:

      Hello Fabienne,

      Grazie a voi, Paola e Ema che siete riusciti venire.
      Alla fine abbiamo passato una belissima giornata insieme condividendo idee e fare amicizie, tutto per un scopo unico SA dream.
      Peccato che non possiamo aggiungere sul forum anche la foto che abbiamo fatto, cosi sarà possibile far vedere a VIV la foto lavorata da Ema in stile VivCT.

      L’unione fa la forza…un abbraccio a tutti voi, alla prossima.

      Un ringrazio grane a VIV per lo spazio accordato come sempre.
      Il viv fa miracoli….

      Hasta Luego a todos, Paul

  117. Cristiano says:

    Ciao a tutti,
    vedo che Paul ha fatto un gran lavoro e ha coinvolto tantissimi di noi!!
    Mi è dispiaciuto tantissimo non poter partecipare e condividere esperienze e progetti, spero proprio ci sia una seconda volta!
    Comnque se qualcuno volesse contattarci (siamo una coppia con bimbo piccolo piccolo) crimagri@libero.it
    a presto
    Cristiano

    • Paul says:

      Ciao Cris,

      Dai che la prossima c’è la farai….adesso se tutto va bene il prossimo incontro cerchiamo di farlò dalle ns parti Bologna-Venezia-Modena
      E speriamo che la gente che per vari problemi non poteva venire a Milano verrà qua.
      Alla prossima….ciao Paul

  118. davide says:

    Ciao a tutti, ho una domanda da porre semplicissima: come si fa a brevettare un prodotto in sudafrica? intendo un prodotto che verrà prodotto in sudafrica… qualcuno mi può dare indicazioni? Grazie, davide

    • Gino says:

      La pratica di brevetto può essere presentata in Italia e chiedere che il brevetto copra anche il Sudafrica o anche altri paesi

    • Ciao Davide, scusa mi era sfuggito il tuo commento.
      Non so se hai già ottenuto le informazioni desiderate, ma c’è un articolo abbastanza ben fatto su Wikipedia con la spiegazione di come funziona il sistema dei brevetti in Sud Africa, e ci sono istruzioni dettagliate su questo sito governativo sudafricano su come fare la domanda.
      Buon lavoro 🙂

  119. misia_73 says:

    Ciao Davide.

    Ma il prodotto viene brevettato da chi? Un’azienda? Una persona fisica? E queste sono in Italia?
    Se mi dai più indicazioni magari ti posso aiutare.

    Io mi occupo di incentivi alle imprese su tematiche innovative, ad es. c’è ora il bando brevetti appunto.

    Ciao
    Laura

    • davide says:

      Ciao Laura, il prodotto dovrei brevettarlo io qui in sudafrica in quanto verrà prodotto qui. Se hai altre info te ne sarò grato. Ciao Davide

  120. Loris says:

    Salve a tutti,
    anzitutto complimenti per il sito. Sono un ingegnere e, assieme ad altri colleghi, ho uno studio di progettazione associato. Ci occupiamo di progettazione in ambito impiantistico civile ed industriale. Visto che la situazione in Italia non è delle migliori, ci stiamo guardando attorno per valutare eventuali collaborazioni all’estero. Premetto che abbiamo una discreta esperienza nella progettazione degli impianti fuori dal nostro paese, per esempio abbiamo svolto lavori nello stato del Gabon ed in Guinea Equatoriale. Mi chiedevo se, secondo voi, c’è la possibilità e lo spazio per collaborare con qualche azienda del territorio sud africano. Vi ringrazio sin d’ora per le informazioni che potrete fornirci.
    Buon Lavoro!

    • Ciao Loris,
      non mi intendo di ingegneria per cui non saprei risponderti. L’unica è individuare aziende che ti possono interessare e contattarle. Facci sapere!

  121. Stefano says:

    Salve a tutti,vorrei andare a Cape Town per una vacanza-cercalavoro-Sono un fornaio,focacciere esperto.Conoscete contatti utili a questa mansione?Conoscete qualcuno che abbia intenzione di aprire un piccolo panificio,focaccieria,pizza al taglio al quale potrei essere utile.Serio,affidabile,ma più che altro maturo!!!(47 anni)

    • Ciao Stefano, non conosco nessuno personalmente, ma sicuramente verrò a comprare pane e focaccia da te se apri, il pane buono a Cape Town si trova poco!
      Da qualche parte nel forum, probabilmente nelle pagine precedenti, consigliavo a qualcuno di contattare Pamela di “Dell’Amore”, fanno dolci pizze e pane a Stellenbosch, ora non ho tempo di cercare il contatto, prova a vedere se lo trovi se no cerca con Google.

  122. Ale says:

    Ciao, come quasi tutti in questo forum(il più interessante che ho trovato e ne ho cercati molti), ho serie intenzioni di lasciare l’Italia; l’idea di aprire un piccola attività in ambito turistico, sostanzialmente trovare uno spazio adatto e allestire un B&B o eventualmente un bar/ristorante(che idea originale direte voi…).
    Ho una discreta esperienza nel settore ma non moltissimi capitali. a prescindere dalla difficoltà di avviamento che c’è comunque in ogni parte del globo vi chiedo: a chi mi posso affidare per una ricerca sicura? Il mercato è saturo o ci sono delle minime possibilità di riuscita secondo voi? Che capitale iniziale devo investire(250.000 anche in questo genere di attività)? Quali sono gli step principali?

    per darvi qualche informazione in più magari vi può essere d’aiuto:
    -partenza non prima di otto mesi
    -ci sono mai stato? si ma solo da turista tre anni fa
    -altre competenze professionali spendibili? non credo – o meglio non nel breve termine: io mi occupo di organizzare eventi musicali/culturali in europa e in Italia collaborando con enti pubblici e privati; quindi le mie competenze(praticamente conoscenza del territorio, degli artisti e contatti) andrebbero perse inizialmente
    – la discreta esperienza di cui parlavo sopra sta nel fatto che ho gestito un jazzclub/ristorante per 10 anni e che per il mio lavoro ho avuto a che fare con la promozione turistica e l’accoglienza da una quindicina di anni.

    spero possiate illuminarmi – grazie comunque

    • Barbara says:

      Ciao vivo a Cape Town da quasi due anni. Se mi lasci la tua email ti scrivo. Buona giornata.
      Barbara

  123. patty says:

    buon giorno, sono in partenza per cape town
    starò giù tre mesi con l’obiettivo di perfezionare inglese e valutare la possibilità di trasferirmi e lavorare a cape town
    sono un ingegnere, ho lavorato in Italia nel settore informatico e telecomunicazioni e come tanti oggi stiamo soffrendo una forte crisi, per cui ho deciso di prendermi tre mesi e guardami intorno

    i vostri suggerimenti e aiuti saranno preziosi.

    buona giornata.

    P.S. ma questa mattina il meteo riporta 6 gradi, devo partire con il piumone!

  124. Cari lettori, scusatemi per il ritardo nel pubblicare i vostri commenti e soprattutto nel rispondere, sono in vacanza al momento, e non ho occasione di mettermi a tavolino.
    Appena torno a Cape Town risponderò a tutti. Grazie per la pazienza!
    Viv

  125. Antonio says:

    Buongiorno,un informazione io con un mio collaboratore volevamo venire a Città del Capo per proporci a degli studi di achitettura o imprese nell ambito del lavoro del marmo e materiali in genere con la possibilita di esportalo li da voi,ma prima di fare questo chiedevo se gentilmente si possono avere degli indirizzi validi da dove rivolgersi e se c’è possibilità che ne siano interessati.Grazie cordiali saluti

  126. michela says:

    Buongiorno,
    fighissimo che esiste questo blog/sito !!!!
    io mi chiedevo, qualcuno sa darmi informazioni su chi contattare per trovare lavoro durante il prossimo anno in cape town. io ci son stata 2 anni fa ed ho lavorato al national gallery, poi sfortunatamente sono dovuta rientrare a venezia dove vivo. Ora CT sarà la città del design del 2014, quindi stavo pensando di provare a tornare in quel paradiso terrestre ma non riesco a capire chi contattare per lavorare all’interno di qualche struttura legata all’art and craft / design.
    grazie per l’ aiuto.
    buona giornata
    Michela

  127. Vincenzo Massignan says:

    Salve, sono un operaio siderurgico di 48 anni, in passato per alcuni anni ho fatto il pizzaiolo. Mi piacerebbe capire se in Cape Town c’è la possibilità di lavorare come pizzaiolo. Oppure (cosa che credo meno probabile) lavorare nel settore siderurgico, ho ottima esperienza nella movimentazione pesante.
    Mia moglie (38 anni) lavora come impiegata commerciale estero e customer service. Vorremo trasferirci con il nostri bimbo di 10 anni visto che in Italia ed oramai in Europa sembra non si veda più la fine del tunnel.
    Io puntavo sull’esperienza da pizzaiolo, qualcuno sa dirmi se è un lavoro richiesto?
    Grazie e cordiali saluti
    Vincenzo e Lucia

  128. Adriano says:

    Ciao a tutti,

    Eccomi di nuovo qua, come avevo detto tempo fa organizziamo un altro incontro a Bologna il 25.06 ore 8:30 sul fresco se no sveniamo tutti visto che in Italia fa un caldo boia come dicono da noi in Romagna..
    Per chi interessato a condividere qualche idea su business a CApe Town, fare conoscenze e magari collaborare nel prossimo futuro non resta che farsi avanti mandate un sms di conferma al 3281461225 Adriano così vi aspettiamo in stazione centrale Bologna.
    Ricordate il 25.06 ore 8:30 Bologna Centrale.
    Cosa si fa ..?? Si magná una pizza, ci si conosce e si fa due chiacchiere che non hanno mai fatto male a nessuno…è perchè no si crea dei contatti !
    Vi aspetto, ave Adrianus

    • sabina says:

      Ciao! che bello vedere di questa piccola comunità nascente!
      Io sto per partire per CT per un paio di mesi di lavoro, una cosa a tempo determinato, ma mi piacerebbe che ne nascesse qualcos’altro…
      purtroppo con tutte le cose da fare per la partenza (spero il 6 luglio) non posso essere a BO il 25, (io sono a livorno) ma se possiamo comunicarer via mail, magari posso partecipare a questo “gruppo”… magari a CT luglio e agosto potrò esservi utile in qualche modo…
      sabinagnt chiocciola yahoo.it

      grazie mille a VIV per il bel sito e l’ospitalità 🙂

  129. patrizia says:

    Buon giorno da Cape Town.
    sono arrivata da una settimana, sto lavorando in una scuola nelle township.
    Che dire la città è magnificamente bella, la gente pure.
    Fino adesso non ho incontrato italiani però!
    Dove siete dove vivete?

    Aspetto vostre news!

  130. misia_73 says:

    Ciao

    Purtroppo la prossima settimana sono fuori e non potrò esserci. Mi sarebbe piaciuto fare un salto da Prato visto che Bologna è molto più vicina di Milano :-)! Ci sono altri toscani che hanno la passione di CT?
    Io vado giù a fine agosto per 18 giorni.
    Mi piacerebbe scambiarmi idee e contatti con chi è già lì.
    Potete scrivermi a ranieri_laura@yahoo.it

    Viva la comunità in crescita!

    Grazie e ciao

  131. Tommaso says:

    Salve a tutti.
    Vorrei trasferirmi a Cape Town a breve con la mia ragazza, faccio il fotografo di ritratti e paesaggi. Lavoro in pubblicità e in ambito artistico attraverso i miei progetti personali. Quindi collaboro sia con agenzie che con gallerie d’arte.
    Volendomi trasferire ho pensato che l’ideale sarebbe trovarmi un agente a CT e magari un gallerista.
    Qualcuno di voi per caso conosce qualcuno a cui potrei sottoporre il mio lavoro? Avete consigli in merito?
    Grazie mille in anticipo

  132. Adriano says:

    Ciao Patrizia,

    Magari stanno nascosti..:)) scherzo..!!
    Qualche d’uno lo trovi nascosto qua, presso l’osteria The Cousins si trova in 3b Barrack Street, Cape Town si Chiamano Andrea e Simone, casomai fai un salto da loro salutali da parte mia !!
    Noi arriviamo a CT i primi di ottobre …

  133. Matteo says:

    ciao!

    sono uno studente di ingegneria civile prossimo alla laurea e come molti di quelli che lasciano commenti nel forum, ho voglia di prendere e andarmene via dall’Italia. la mia intenzione è quella di cercare un lavoro adatto per il mio titolo di studi ma non avendo alcuna esperienza nel settore se non quella data dagli studi pensavo di cominciare prima con lavoretti semplici come cameriere. una volta ottenuta anche una sorta di padronanza con la lingua buttarmi alla ricerca di un lavoro di ingegneria. purtroppo nelle ricerche effettuate per lavori di ingegneria si richiede almeno un pò di esperienza, quindi se è possibile avere un aiuto sarebbe il massimo!
    grazie in anticipo e complimenti per il sito e le info!

  134. nunzio says:

    salve
    sono interessato nel trovare lavoro in cape town,ci sono stato gia in vacanza con la mia ragazza(sud africana ) e devodire che e veramente un bel posto .faccio il cuoco e ho gia esperienze internazionali,
    sarebbe bello se qualcuno potrebbe darmi un consiglio sul come trovare lavoro da quelle parti

  135. Stefano says:

    Salve,ho deciso!!!Verrò a Cape town per circa due mesi,da Ottobre a Dicembre si in vacanza ma a passo felpato e occhio scovino in cerca di opportunità di lavoro nuove.Vorrei sapere da quanti di voi si trovano o vivono là se conoscono italiani e non interessati a un bravo panettiere-focacciere non necessariamente per offrirgli un lavoro e anche,cambiando totalmente rotta,se vi sono possibilità di lavoro in aziende vitivinicole!!!…poi,avete da consigliarmi un posto dove risiedere,un piccolo appartamento,b & b,non troppo costoso,meglio se economico! Domanda:Come sono i panifici e le pasticcerie?

  136. Adriano says:

    Ciao Stefano,

    Dove abiti in Italia ?
    Ho un idea di un business a Cape Town e mi servirebbe una figura come la tua come socio o collaborazione.
    Io abito in Romagna se hai possibilità di esserci da queste parti scrivimi al rakdkt77 chiocciola hotmail.com o chiamami 3281461225
    Credo di poterti dare anche qualche info per quanto riguarda CT.
    Ave Adriano

  137. alessandra says:

    E io potrei venire a vendere le vostre focacce?? Piadina Adrianoo!!

  138. Giulia Archimede says:

    Salve a tutti,
    Sono una studentessa di Interior and Product Design a Firenze, alla mia laurea manca davvero poco e l’assenza di prospettiva qua mi demoralizza!..Perciò mi sto guardando intorno e Cape town potrebbe essere un buon punto di partenza. Sapete consigliarmi qualche sito o link per una realtà lavorativa a C.T.nell’ambito del Design e dell’architettura?.Qualcuno di voi sa se questo ambito professionale è vivo e produttivo in Sud Africa?!..

    Grazie mille ragazzi!
    G

  139. Stefano says:

    Ave Adriano,io sono di Siena…ti ho inviato una email!!!! Ciao

  140. Luciano says:

    Salve a tutti,nel mese di ottobre io e mia moglie torneremo a C.T in vacanza per la seconda volta.Essendo io in pensione ed entrambi innamorati del SUD AFRICA ci interesserebbe conoscere quante e quali difficolta’ esistono per eventualmente aquistare una casa e adibirla a B&B.Grazie e complimenti per il sito.

  141. Gino says:

    ciao Luciano
    non ci sono particolari difficoltà, se non il rispetto delle norme valutarie e eventualmente del resident permit come business permit. Ti consiglio di rivolgerti as una agente immobiliare certificato per ricevere tutte le informazioni del caso.
    Per quanto riguarda l’immigration ti consiglio Intergate.

  142. Alessandro says:

    Ciao a tutti, ho scritto spesso in questo forum, io sono stato per diverso tempo a Cape Town… attualmente vivo a Johannesburg dove le offerte di lavoro sono maggiori e i salari anche molto più interessanti. Nella mia azienda attualmente stiamo cercando 1 Italiano, ma che abbia un inglese fluente, si tratta di un call center… se ci sono ragazzi/e interessati possono scrivermi al seguente indirizzo: alessandro-vania chiocciola hotmail.it

    P.S. solo davvero motivati & interessati e con i requisiti scritti sù.

    Saluti da Jhb!

  143. Carissimo lettore,

    anche questa pagina del Forum si è riempita con una velocità incredibile, vorrei ringraziare tutti della partecipazione, e incoraggiarvi a continuare a lavorare sodo per realizzare i vostri sogni di vita e di lavoro.

    Altra notizia: Viv è ora su Twitter, dove mi propongo di ritwittare offerte di lavoro, notizie su incontri di italiani a Cape Town e aggiornamenti di interesse agli italiani che vogliono trasferirsi qui.
    Se sei – come me – un po’ lenta o lento nel cedere alle nuove tecnologie, puoi vedere le notizie che pubblico su Twitter direttamente su questa pagina di VivereCapeTown.
    Oppure… buttati, scarica l’app sul telefonino, e seguimi.

    Chiudo qui i commenti, che riprendono sulla pagina Forum lavoro/5.
    Se vuoi optare per ricevere notifiche quando vengono postati commenti sulla nuova pagina del Forum Lavoro devi nuovamente iscriverti.

    Viv